10 idee facili per le tue marinature di carne

Dare più sapore alle nostre grigliate di carne ma anche ad arrosti o semplici fettine in padella: ci aiuta la marinatura, una tecnica che prevede l’immersione della carne in un liquido a base di vino, aceto, limone e spezie. A metà tra una cottura a freddo e una tecnica di conservazione, questa lavorazione è un aiuto in cucina tutto l’anno, ma soprattutto in primavera ed estate, grazie alla presenza di più aromi nell’orto  che ci permettono di sfruttarli al meglio freschi e alla voglia di grigliate e di piatti veloci e leggeri.

Già perchè quello che non tutti sanno è che la marinatura, oltre ad aromatizzare una carne (o un pesce), conservarla e aggiungere sapore,  fa anche bene alla salute.

Secondo uno studio americano infatti la marinatura sarebbe in grado di abbattere alcune sostanze dannose che si producono durante la cottura alla griglia per esempio. La dottoressa Michelle Schoffro Cook, esperta di medicina naturale di fama internazionale, consiglia di marinare la carne con una base di olio extravergine d’oliva e succo di limone, e poi aggiungere il mix di erbe aromatiche che preferiamo. Questo metodo creerebbe una  barriera protettiva contro eventuali HCA (HeteroCyclic Amine)  e PAH (idrocarburi aromatici policiclici) presenti nella carne. Queste sostanze sono particolarmente presenti nelle carni rosse, ma se si utilizzano altri tipi di carne, come la carne di vitello che è carne bianca, la loro presenza è molto minore.

Marinare la carne è una tecnica che consiste nell’immergere la carne in un liquido a base di vino (o aceto) e spezie. A metà cottura e di conservazione, questa particolare lavorazione della carne è perfetta in primavera, per versatilità e aromaticità.

Possiamo distinguere due tipi principali di marinatura: quella che precede la cottura e quella che si sostituisce alla cottura.

Ecco dieci idee per sfruttarla al meglio nelle nostre preparazioni

1 ) Per le carni bianche o delicate, come la carne di vitello, si può optare una marinatura leggera con vino bianco, aglio, rosmarino, sale e pepe.

2 ) Quando cominciare a marinare?Dipende dalla ricetta. In genere, puoi marinare della carne il giorno prima di metterla a cuocere

3 ) Ricorda: nelle marinature liquide, ad esempio con vino bianco, aglio e rosmarino, puoi mettere anche il sale. Mentre, nelle marinature non liquide il sale non ci va. Le marinature liquide in certi casi possono anche sostituire la cottura.

4 )Ci sono marinature anche per insaporire. Come in questa ricetta

Scamone marinato sfizioso: con zenzero, menta e cipolla di Tropea

 

5 ) Vuoi provare a fare degli spiedini in modo diverso? Prova a marinare la tua carne con la birra, come in questa ricetta

Spiedini di vitello “4 stagioni”: marinati alla birra, con ananas, papaya o quello che vuoi tu

6 ) La marinatura perfetta: servono solo tre tipi di ingredienti: uno acido, uno oleoso e spezie e aromi. Per l’ingrediente acido, che serve ad ammorbidire la carne, puoi usare aceto, vino, limone, ma  anche birra. Per l’elemento oleoso, olio extravergine di oliva, che mantiene idratata la carne senza farla seccare. Infine, le erbe aromatiche che danno un aroma al nostro preparato. Basta mescolare gli ingredienti in una ciotola, ricoprire interamente la carne di liquido e far marinare per il tempo necessario.

7) Puoi anche provare altri liquidi per marinare, come ad esempio il Campari, come in questa ricetta

Filetto di vitello marinato al Campari con mostarda di uva fragola e crema di Taleggio

8) Oppure divertirti a sostituire l’elemento oleoso, con il miele al posto dell’olio, con il lime anzichè il limone, e la salsa di soia, come in questo piatto super light

Straccetti marinati in soia, miele e lime su crema di sedano rapa, di Stefano De Gregorio

9) La base per la marinatura è anche un ottimo condimento base per piatti crudi. Come questo

Tartare di vitello con chevice di cipolla, mozzarella e burrata di Andria, di Salvatore Tassa

10) Per il tuo barbecue,  la marinatura può essere composta da uno o due spicchi di aglio, alloro, rosmarino, sale, pepe e olio extravergine. Così, una volta scottata la carne, puoi usare questo mix per spennellare la carne e insaporirla. Puoi ripetere questa operazione un paio di volte ed evitare che la carne, oliata prima della cottura, prenda un cattivo odore di olio bruciacchiato.

Alessandra Favaro
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

2 thoughts on “10 idee facili per le tue marinature di carne

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi