Aletta di vitello: il tuo segreto in cucina

Se non sai ancora cos’è l’aletta di vitello fermati qui perchè ci sono un po’ di cose che dobbiamo dirti. L’aletta di vitello sarà la tua nuova arma segreta ai fornelli, il tuo trucco per avere secondi piatti gustosi, la tua alleata per ottenere una carne morbida e succosa. L’aletta di vitello è perfetta per moltissime ricette: dalle fettine tenere, ai ripieni di panini golosi, ai secondi piatti più elaborati. Vediamo insieme cos’è l’aletta di vitello e come cucinarla in modo impeccabile.

Leggi anche:

Guida al tuo arrosto di vitello strepitoso

I segreti per cucinare un roastbeef incredibile

Scaloppine di vitello: ricette per variare sempre

Aletta di vitello: dove si trova

L’aletta è un taglio molto gustoso del vitello. Si trova nella parte della spalla dell’animale. Si tratta infatti della fesa di spalla con l’osso, chiamata anche copertina di spalla. Senza osso invece si chiama semplicemente fesa di spalla ed è molto adatta per gli spezzatini, arrosti arrotolati e anche per le scaloppine. La nostra aletta di vitello è perfetta da preparare in umido, ma anche per il bollito grazie al suo osso goloso. Ma non solo, dall’aletta si possono ricavare molti tagli per le vostre ricette. Insieme all’aletta di vitello, nella spalla si trovano anche il cappello del prete e il fusello, taglio più economico.

Come cucinare l’aletta di vitello

Ci sono molti modi per cucinare l’aletta. Il primo è sicuramente il bollito: l’aletta, grazie alla presenza dell’osso, è il taglio ideale per ottenere una carne deliziosa senza che risulti troppo asciutta. Ma l’aletta è un taglio dalle mille sorprese, infatti è perfette anche per preparare una deliziosa tagliata. Basta pulire bene la carne dalla cartilagine e cuocerla prima su una bistecchiera e poi in forno. Aspettate qualche minuto prima di tagliarla in modo che si ridistribuiscano bene i succhi. Lo stesso procedimento è perfetto per preparare la Caesar’s Salad di vitello, facilissima da fare anche con gli avanzi della tagliata.

Aletta di vitello arrosto

come cucinare Arrosto di vitello

Arrostire l’aletta è un modo semplice e veloce per ritrovarsi con un bel pezzo di carne saporito che può essere servito così oppure utilizzato per farcire un delizioso panino gourmet. Per preparare l’aletta arrosto, con un mix di pepe e sale, a cui avrete aggiunto un trito di aglio, salvia e rosmarino. Rosolate la carne in una casseruola con olio extra vergine d’oliva e burro, in modo da sigillare ogni lato. Mettete l’aletta rosolata in una teglia con poco olio, sedano, carota e cipolla tritati. Infornate a 200°C per circa 1 ora e mezza bagnandola periodicamente con il fondo di cottura. L’aletta al forno è perfetta anche per farcire un gustoso pane cunzato.

Aletta di vitello in padella

mini cotolette ricetta

L’aletta dona un risultato fantastico anche se cucinata in padella. Basta tagliarla a fette, non troppo spesse, ed eliminare le cartilagini che renderebbero la carne dura da masticare. Queste fettine si possono così cucinare in padella o sulla griglia come dei nodini di vitello. In alternativa potete provare un’alternativa all’aletta in padella e panarla in uovo e pangrattato, friggendola poi nel burro chiarificato come una classica cotoletta.

Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top

    Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi