Arrosto di vitello: quale contorno?

arrosto contorno

Arrosto di vitello: morbido e succoso, saporito ma delicato, perfetto per il pranzo della domenica e per le riunioni di famiglia durante le Feste. Insomma, come la vedi la vedi, quando prepari un arrosto prepari un piatto che metterà tutti d’accordo e che necessita solo di un buon vino e di un contorno in abbinamento. Qualche contorno scegliere per un arrosto di vitello? Le opzioni sono tante, dalle classiche patate alle sofisticate verdure disidratate, l’arrosto di vitello si abbina facilmente a verdure di tutti i tipi. Ecco tutte le idee più sfiziose per abbinare un contorno di verdure sfizioso e particolare al tuo arrosto di vitello.

Il tuo arrosto strepitoso: tutti i consigli per prepararlo alla perfezione.

Arrosto e verdure al cartoccio, comodo e facile

Patate al cartoccio – Arrosto e patate al cartoccio è una accoppiata che funziona alla perfezione perché le due preparazioni cuociono alla stessa temperatura, 180° C, e per lo stesso tempo, una mezz’oretta. Perciò, sia l’arrosto che le patate avvolte nella carta stagnola possono essere cucinati in forno insieme senza alcun problema. Le patate al cartoccio, poi, si possono condire in mille modi diversi e possono essere insaporite soprattutto da formaggi fusi e salumi come pancetta e lardo croccanti.

Cipolle al cartoccio – Se le patate vi sembrano troppo pesanti, scegliete una verdura meno calorica e che abbia più o meno le stesse necessità di cottura. Le cipolle al cartoccio sono perfette per lo scopo. Ramate o rosse, le cipolle al cartoccio sono leggere, raggiungono un sapore più delicato durante la cottura e si sposano benissimo con la carne cotta al forno, ma anche con la carne alla griglia.

Zucchine tonde al cartoccio – Anche le zucchine tonde al cartoccio sono un contorno perfetto per l’arrosto. Una volta cotte, basta un cucchiaio per togliere la polpa, condirla e rimetterla dentro alle zucchine insieme a un poco di parmigiano o di prosciutto a cubetti.

Mix di verdure al cartoccio – Le verdure tonde non sono le uniche che si possono cuocere al cartoccio. Tutte le verdure possono essere cotte, anche miste, al cartoccio. Basta tagliarle, condirle e avvolgerle nella carta stagnola cuocendole per 20 minuti a 180° C, un po’ meno dell’arrosto.

Arrosto e verdure al vapore, ecco come prepararle

verdure-vapore

Per rendere un arrosto dietetico non bisogna rinunciare a niente. La cottura al forno è già la più magra e leggera che si possa fare. Quindi, si tratta semplicemente di rendere leggero anche il suo contorno. Con la cottura al vapore, non solo le verdure non perdono nessuna delle loro proprietà, ma non cambia neanche il loro gusto.

Per cuocere le verdure al vapore non bisogna avere nessuno strumento in particolare. Basta prendere una pentola capiente e metterla sul fuoco con abbondante acqua. Dopodiché, sopra alla pentola si dovrà posare un piatto, sopra al piatto le verdure che si vogliono cuocere al vapore e, a coprire le verdure, un coperchio o un altro piatto. Bastano una ventina di minuti di cottura con l’acqua che bolle e il gioco è fatto. Con un filo di olio, un pizzico di sale e una grattugiata di pepe fresco le verdure saranno un fantastico contorno saporito ma dietetico.

Verdure disidratate per un contorno creativo e colorato

Girello di vitello arrosto con verdure disidratate di Massimo Spallino
Girello di vitello arrosto con verdure disidratate

Per fare le verdure disidratate non c’è bisogno di usare per forza un essiccatore. Basta avere tanta, tanta pazienza e un forno. Tutto quello che si dovrà fare è pulire e tagliare le verdure con una mandolina e poi metterle in forno a 50° C per 5 ore circa. Il risultato che si otterrà saranno delle sfoglie sottili di verdure leggermente arricciate, colorate e croccanti.

Contorni particolari per arrosti: verdure sconosciute

L’importante, quando si sceglie il contorno per l’arrosto, è scegliere verdure di stagione, perché si tratta di verdure che sono più buone, più nutrienti e meno costose. Se siete stufi delle solite patate, fagiolini e zucchine, ci sono tantissime verdure particolari che possono fare da contorno al vostro arrosto. Eccole elencate con qualche consiglio per cucinarle:

  • Agretti – Verdura primaverile. Detti anche barba di frate, gli agretti si sbollentano in acqua e sale per due o tre minuti e si condiscono con olio, sale, pepe e succo di limone. Hanno un sapore che ricorda quello degli spinaci;
  • Cardi – Verdura invernale. I cardi si puliscono come le coste di sedano. Si tirano via i filamenti andando dalla base del gambo e risalendo verso la punta e si sbollentano, cuociono in padella o si gratinano al forno con besciamella e parmigiano;
  • Ocra – È una verdura importata dall’Oriente che si trova solo al mercato. L’ocra si fa bollire o si salta in padella dopo averla tagliata a fettine;
  • Fagiolini corallo – Simili a lunghe taccole, i fagiolini corallo si privano del picciolo e si sbollentano velocemente in acqua e sale.
Alice Bignardi
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi