Tutto sugli asparagi: caratteristiche, proprietà e ricette

Con l’arrivo della bella stagione gli alberi si riempiono di gemme, i giardini si colorano con i primi fiori e nei campi spuntano… gli asparagi.

Verdi, bianchi o violacei, teneri e saporiti, sono tra le verdure protagoniste delle ricette di primavera. Scopriamone insieme le caratteristiche, le proprietà e come valorizzarli in cucina.

ricette-asparagi-caratteristiche-proprietà

Caratteristiche e varietà

Gli asparagi sono la parte commestibile dell’Asparagus officinalis, una pianta erbacea perenne. Sono germogli di forma allungata, consistenza carnosa e sapore delicato che ricorda quello del carciofo. Il periodo di raccolta è abbastanza corto e va da marzo a giugno, cosa che ci spinge ad approfittarne al massimo in questi mesi.

In natura esistono diverse varietà, che si dividono innanzitutto tra quelli selvatici e quelli coltivati. Gli asparagi selvatici, detti anche asparagi di campo, crescono spontanei, sono più sottili di quelli coltivati e di colore verde uniforme. 

Tra quelli coltivati si distinguono soprattutto l’asparago bianco, l’asparago violetto e l’asparago verde.

  • L’asparago bianco germoglia interamente sotto terra e di conseguenza, non si colora ed è caratterizzato da un sapore più delicato. 
  • la varietà di asparago violetto fuoriesce dal terreno e acquista un colore lilla abbastanza uniforme e un sapore fruttato con una nota leggermente amarognola.
  • L’asparago verde, il più comune in Italia, germoglia fuori dalla terra come quello violetto. Ha un sapore intenso con un gusto dolciastro.
asparagi-caratteristiche-proprietà-ricette

Proprietà e benefici degli asparagi

Gli asparagi possiedono diverse proprietà che hanno effetti benefici sulla salute del nostro organismo. Hanno un importante effetto diuretico, che aiuta l’attività renale, e sono ricchi di sostanze nutritive come le fibre e le vitamine, in particolare A, C e acido folico (B9). 

Contengono anche un buon quantitativo di proteine con un’alta presenza di asparagina, un amminoacido che aiuta la sintesi proteica e che elimina i residui di azoto aiutando i reni a lavorare correttamente.

Sono particolarmente indicati nelle diete ipocaloriche: contengono infatti solo 25 kcal circa per 100 grammi di prodotto e l’alto contenuto di fibre aumenta il loro potere saziante.

Come si cucinano gli asparagi

Ma una volta imparata la teoria arriviamo alla pratica. Come cucinare gli asparagi? 

Innanzitutto è importante tenere a mente che la parte più tenera degli asparagi sono le punte, mentre le estremità dei gambi tendono ad indurirsi. Inoltre, soprattutto per quanto riguarda le varietà bianche e violette, potrebbe essere necessario pelare leggermente il gambo per eliminare la parte esterna più coriacea. 

vitello riso asparagi

Il modo più semplice e comune per cucinarli è bollirli. Una volta lavati e puliti, basta cuocerli in abbondante acqua bollente per circa 10-15 minuti, a seconda delle dimensioni. L’ideale sarebbe utilizzare asparagiera, una pentola alta e stretta che permette di cuocerli in posizione verticale. In questo modo la parte inferiore verrà lessata in acqua, mentre le punte, che sono la parte più delicata, rimarranno fuori e verranno cotte a vapore. 
In alternativa possono essere interamente cotti a vapore oppure saltati in padella con un po’ di olio o di burro. 

Se siete amanti delle punte più tenere, sappiate che anche i gambi e le parti esterne più coriacee possono essere sfruttate in diversi modi. L’ideale è tagliarli finemente e utilizzarli in preparazioni in cui vengono cotti a lungo, in modo tale che si ammorbidiscano, come zuppe, brodi, risotti o stufati. I gambi, se cotti in forno, possono anche trasformarsi in croccanti snack oppure diventare un gustoso pesto o un delicato sugo per la pasta, dopo essere stati frullati con un filo d’olio e magari mescolati ad un formaggio cremoso.

Asparagi: ricette da non perdere

Una volta lessati, sono pronti per essere utilizzati in numerose ricette. Al naturale sono sicuramente un ottimo contorno, serviti con un filo d’olio o con il classico condimento a base di burro e parmigiano. 

Ma non solo: moltissime sono le ricette di primi piatti con gli asparagi. Oltre al classico risotto con asparagi, gustosi e saporiti sono anche moltissimi piatti di pasta con asparagi, come la pasta con ragù di vitello e asparagi, i cannelloni con ragù veloce di vitello e asparagi e i bottoni ripieni, burro, asparagi e mentuccia.

Numerosi sono anche gli sfiziosi secondi piatti. A sposarsi particolarmente bene con questo ortaggio sono gli involtini, come gli involtini di vitello e asparagi o gli involtini con toma brigasca, speck e asparagi. Potete accompagnarli ai vostri piatti anche sotto forma di crema o di salsa, ad esempio in una milanese di vitello con crema di asparagi o in un filetto di vitello con crema di lenticchie e asparagi. Agli amanti delle grigliate consigliamo di accompagnarli con una Tbone alle erbe.


Potrebbe interessarvi anche:
Ricette con asparagi: idee che ti lasceranno a bocca aperta
7 ricette di primavera da fare a ripetizione
Le ricette di primavera

Giulia Milani
Più brava a mangiare che a cucinare, amo raccontare la gastronomia attraverso le storie e le tradizioni. Viaggiare coniugando le bellezze del territorio con quelle della tavola è per me il modo migliore per conoscere una cultura.
https://ilvasodipandoro.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi