Vi presentiamo chef Carlo Molon.

carlo molon

Giusto ieri abbiamo pubblicato una sua ricetta…oggi vi raccontiamo un po’ di lui!

Carlo Molon, classe 1970, nasce a Somma Lombardo in provincia di Varese, ma ha origini venete.
La grande passione per la cucina gli viene trasmessa da suo padre, amante della buona tavola che, durante i week end a casa, si dilettava ai fornelli proponendo piatti della sua terra d’origine, il Veneto appunto.
Nei suoi ricordi d’infanzia c’è il piccolo Carlo che, con il fratello maggiore e con il padre, andava nei boschi a cercar funghi, bruscandoli, lumache. Il bello per lui era tornare poi a casa con il raccolto ed insieme trasformare la natura in un piatto finito. Questo amore per la natura è ancora oggi forte nella sua personalità di chef.
Dopo la Scuola Alberghiera a Ponte di Legno (BS) ed il Corso di Cioccolateria con Demis Buosi (VA), inizia la sua esperienza con diversi lavori stagionali in località sciistiche e vari ristoranti del Varesotto.
Per un periodo è proprietario e gestore di un negozio con laboratorio di Pasticceria in provincia di Varese.
Accresce le sue esperienze nel settore del catering, anche di carattere aeroportuale. Come ogni chef dovrebbe fare, parte per esperienze anche all’estero, per conoscere la cultura culinaria che va oltre a quella italiana.
E’ stato a Il Cairo dove ha imparato ad apprezzare la cucina libanese e quella del Middle Est: hummus, babaganoush, melanzane makdous sono piatti che ancora oggi troviamo presenti nella carta del suo ristorante.
A Tripoli ha raffinato le sue conoscenze alimentando molteplici contaminazioni libanesi.
A Bangalore, in India, si e avvicinato alla cucina indiana, alle spezie e quindi ai sapori non sempre tradizionali.
Per quattro anni ricopre il ruolo di Sous Chef per lo Sheraton Milan Malpensa, una cucina prettamente internazionale e mediterranea.
Oggi lo troviamo allo Sheraton Lake Como in qualità di Executive Chef e coordina una sua brigata.
Nella sua cucina non mancano mai l’aglio, il basilico, le erbe aromatiche.
Ama giocare con i profumi, i colori ed i sapori. Per questo il piatto che più ama fare è il risotto, per il suo prestarsi a giochi di combinazioni mai uguali e sempre sorprendenti.
La sua è una cucina con filosofia a Km 0, con un’attenta ricerca dei prodotti del territorio, una cucina che segue la stagionalità e si pone con creatività sempre nel rispetto delle tradizioni reinterpretando i piatti in chiave moderna.
Cibo e cucina per lui rappresentano la capacità di trasformare ed esaltare i prodotti che la natura ci offre e la cucina è il punto d’incontro tra la materia e la conoscenza. Si definisce socievole, solare, positivo, vigile. Ama raccontarsi con i suoi piatti, ama osare.

Carlo Molon è chiamato anche lo chef dei bambini perché in cucina con loro si diverte.

Con pazienza riesce ad avvicinare i piccoli al mondo del food. Organizzando con loro dei mini cooking show nelle scuole e facendoli giocare con dei mestoli e delle ciotoline, ha sempre ben chiaro un fine educativo rivolto al rispetto di ciò che la natura ti offre e all’insegnamento rivolto al rapporto con l’alimentazione sana e corretta che va curata sin da piccoli.

Potrebbero interessarti anche...

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi