Come cucinare il Tomahawk: 4 ricette strepitose

Se siete appassionati di barbecue e di carne non potete non conoscere il Tomahawk, un taglio di bistecca con l’osso diventata famosissima nella cucina bbq americana ed esportata con successo anche da noi. Ma come cucinare il Tomahawk? È una delle carni più semplici da preparare, specialmente alla griglia, l’ideale anche per chi non ha grande esperienza con fuoco e braci e vuole approcciarsi così a questo mondo di carnivori e sapori intensi. Per darvi qualche spunto in più per trasformare la carne in un piatto incredibile, abbiamo preparato 4 ricette per cucinare la Tomahawk e scoprire i segreti per preparare questo taglio alla perfezione.

Leggi anche:

Grigliata in vista? Ecco come accendere la carbonella

Ricette bbq: 5 idee per la tua prossima grigliata

Il galateo della grigliata: consigli per chi organizza e chi partecipa

Come cucinare Tomahawk: cominciamo dal taglio

Per prima cosa andiamo alla scoperta del taglio di carne per capire che caratteristiche ha e come cucinarlo al meglio. Il Tomahawk è una bistecca con osso, un grande lungo osso che gli regala una forma molto particolare, che gli ha regalato anche il suo nome, che si ispira all’ascia che veniva usata dagli Indiani d’America. Il Tomahawk si ricava dalla lombata, il taglio per la carne con osso per eccellenza. Infatti dalla lombata si ricava il taglio per la costoletta di vitello, la classica milanese con l’osso, così come la TBone, altro taglio iconico del bbq americano. Una carne tenerissima e veloce da preparare.

Impariamo come cucinare Tomahawk alla griglia da professionisti

L’abbiamo detto tante volte e lo ripetiamo: il Tomahawk è la carne più facile da fare alla griglia, la carne perfetta anche per quelli che sono alle prime armi con la brace. La prima cosa da fare per preparare una bistecca perfetta è lasciare la carne a temperatura ambiente per almeno un paio d’ore prima di passare alla cottura vera e propria. La seconda è quella di creare due diverse zone di calore sulla griglia per una cottura perfetta. Una zona avrà una concentrazione di carbonella calda, la seconda zona invece non avrà il calore diretto della carbonella, quindi sarà una zona meno rovente.

Due fasi di cottura

Tamponate la carne con la carta assorbente e mettetela a cuocere come prima cosa nella parte più fredda della vostra griglia. Girate la carne ogni 3 minuti circa, dopo 10 minuti di cottura iniziate a prendere la temperatura al cuore: la carne sarà alla perfetta cottura media quando raggiungerà i 55°C. Avvolgete la carne nell’alluminio e lasciatela riposare per 10 minuti. Aggiungete altra carbonella rovente e finite la carne nella parte più calda della griglia, incoraggiando la magia della reazione di Maillard. Giratela dopo 1 minuto e sarà pronta per essere addentata.

Tomahawk di vitello

Come cucinare Tomahawk al forno

C’è un’altra corrente che prevede sempre due fasi di cottura, di cui una avviene direttamente in forno. La carne va spennellate in abbondanza con olio extra vergine d’oliva, niente marinatura, e messa sulla griglia caldissima per sigillare all’interno tutti i succhi. Cuocete due minuti per lato. Poi si passa in forno, a 120°C per finire la cottura. Questa seconda fase può essere anche gestita sulla griglia semplicemente chiudendone il coperchio.

Tomahawk carciofi e puntarelle

Tomahawk-bistecca

La prima ricetta che vogliamo proporvi per il Tomahawk è un abbinamento delizioso con dei piatti che ci teletrasportano tra i sapori e i profumi della primavera romana: carciofi e puntarelle. Qui la carne viene cotta in modo piuttosto classico: Tomahawk alla brace, spennellata con olio e cotta sulla griglia per 6 minuti per lato. Sulla griglia mettiamo anche le mammole, farcite con la menta, e le puntarelle pulite. A dare un pizzico di dolcezza ci sono gli spicchi di cipolla caramellati sul fuoco. Una delizia.

Tomahawk con salsa bbq

tomahawk-carne

Anche questa ricetta di Tomahawk con salsa bbq è davvero semplice da fare, ci concentriamo più che altro sulla salsa: una versione casalinga della salsa bbq tutta da scoprire. E di cui non potrete fare a meno nemmeno per gli hamburger. Fare la salsa bbq in casa è facile, ci vogliono solo gli ingredienti giusti e 20 minuti di cottura. Il contorno giusto per questa ricetta è un mix di rape dal gusto unico: rape bianche rape rosse e rape arlecchino che regalano una punta di acidità unica.

Tomahawk di vitello con patata al cartoccio

costata-di-vitello

Carne alla griglia e patate è un binomio molto più che famoso. Non potevamo esimerci da provare una ricetta con una patata al cartoccio facile da preparare e che regala grande soddisfazioni. La patata viene cotta in forno, avvolta dalla carta stagnola, per circa 1 ora. Ma potete fare la stessa cosa sulla brace. La patata arrostita verrà poi condita con una salsina di panna acida, quark, erba cipollina, senape e paprika. Il Tomahawk qui viene cotta esclusivamente in forno, per 20 minuti a 80°C.

Il grande classico: verdure grigliate e Tomahawk

Tomahawk di vitello

Questo è l’abbinamento più classico di tutti: Tomahawk alla griglia con un contorno delizioso di verdure. È la ricetta più semplice perchè le verdure le potete scegliere voi seguendo i vostri gusti e la stagionalità degli ingredienti. Noi abbiamo scelto i peperoni, gialli e rossi, ma le possibilità qui sono infinite: dai porri, che alla griglia sono ancora più deliziosi, ai pomodori, alle melanzane. Più che una ricetta un modo di cuocere gli ingredienti rispettandone le caratteristiche ed esaltandone i sapori.

Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top

    Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi