Come fare lo tzatziki: storia, ricetta originale e curiosità sulla salsa greca

tzatziki come fare

Lo tzatziki è un piatto di origine greca ma anche albanese e bulgara. E’ una salsa conosciuta anche anche come cacık in Turchia e Cipro del Nord. Si produce con yogurt denso e altri ingredienti, tra i quali il cetriolo. Una salsa perfetta da utilizzare, soprattutto in estate visti gli ingredienti che lo compongono, tutti di stagione, ideale per pranzi e cene all’aperto, barbecue, aperitivi, verdure o pesce alla griglia, pomodori.

Le origini dello tzatziki

E’ facile intuire come lo tzatziki possa essere nato tra i pastori: l’ingrediente base per questa salsa cremosa infatti è lo yogurt. Si dice che questa ricetta sia nata nelle tradizioni degli antichi greci che, secondo la leggenda, per rinfrescarsi durante le giornate calde, usavano mescolare in un vaso dello yogurt con aglio acqua e pane : un intingolo che aveva proprietà sazianti ma anche rinfrescanti.

Secondo altre versioni questa salsa potrebbe provenire dall’India, visto che esiste un contorno, la Raita,con le caratteristiche del piatto greco. In questo caso, il piatto si sarebbe poi diffuso nei balcani e in Grecia attraverso i Moghul o tramite i commercianti arabi.

Ingredienti e passaggi importanti

E’ un piatto freddo senza cottura, richiede pochi ingredienti (ma freschi) ed è facile da preparare: yogurt denso naturale, cetriolo fresco, aglio, olio d’oliva, sale e pepe, limone (o aceto). Una ricetta semplice che però vuole alcuni passaggi essenziali per riuscire a regola d’arte, come ad esempio la rimozione del liquido in eccesso dal cetriolo grattugiato per evitare che lo yogurt si diluisca troppo, il che influenzerebbe sia il sapore che la consistenza, e la rimozione dei semi dall’ortaggio, che va grattuggiato in modo grossolano, per mantenere la sua croccantezza quando sarà mescolato alla salsa. Un altro punto chiave per la ricetta originale, già citato sopra è l’uso di yogurt denso per una consistenza autentica: lo yogurt greco colato al naturale è perfetto se si desidera ottenere una salsa dalla consistenza corposa.

La differenza tra yogurt greco e yogurt normale

Che differenza c'è tra yogurt greco e gli altri?
Che differenza c’è tra yogurt greco e gli altri?

Come mai lo yogurt greco si presta maggiormente alla preparazione dello tzatziki originale? E che differenza c’è con quello normale? Lo yogurt greco è diverso dallo yogurt comune non solo per la sua consistenza ma anche per la sua composizione:  visto che viene filtrato una volta in più rispetto al quello normale  a livello nutrizionale provoca una diminuzione delle quantità di zucchero, sodio e carboidrati. Inoltre, lo yogurt greco contiene molte più proteine dello yogurt normale. La consistenza infine è più compatta, perciò si presta molto bene come base per salse e dolci.

Le varianti per prepararlo

  • Con o senza aglio: Il sapore intenso dello tzatziki è dovuto in gran parte alla presenza dell’aglio schiacciato, ridotto in crema e mescolato al composto di yogurt, cetrioli, olio e limone. Se non ami il sapore troppo deciso, o se vuoi una salsa “a prova di bacio”, puoi procedere senza aggiungere l’aglio. Oppure, per una versione che rispetti la ricetta originale dello tzatziki ma più digeribile, puoi aggiungere l’aglio ma togliendo l’anima, in modo che risulterà più digeribile.
  • Col limone al posto dell’aceto: dona a questa salsa un sapore più acidulo, molto fresco e gradevole.
  • Versione vegan: chi non mangia prodotti di origine animale può preparare lo tzatziki vegan: basta sostituire lo yogurt greco con yogurt di soia, è un dressing perfetto per condire insalate o per accompagnare verdure di stagione grigliate, come zucchine, ma anche pomodori o melanzane.

souvlaki

Abbinamenti

Viene utilizzata per accompagnare diverse pietanze. Qualche esempio? Un goloso souvlaki (spiedino di verdure o carne), pane caldo, pita e polpette, kebab,carni alla griglia e insalate. Oppure per guarnire gustosi panini, come questo hamburger con salsa greca di Charlie Pearce. Qui sotto trovi la ricetta per fare lo tzatziki a casa. 

La ricetta originale dello Tzatziki

 

Alessandra Favaro
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

One thought on “Come fare lo tzatziki: storia, ricetta originale e curiosità sulla salsa greca

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi