Guida al barbecue: per pulire la griglia ci vuole un raschietto da ghiaccio

Come pulire la griglia barbecue

La stagione delle grigliate sta volgendo al termine. È quasi arrivato il momento di mettere via griglia, barbecue o qualsiasi cosa abbiate utilizzato per cuocere carne, pesce e verdure sulla brace ardente. Prima di mettere via la griglia e darle il nostro personalissimo arrivederci, una domanda sorge spontanea: come pulire la griglia? Ci sono due momenti in cui sapere come pulire la griglia o il barbecue è fondamentale. La griglia va pulita benissimo prima di utilizzarla la prima volta (dopo che è stata ferma per un po’) e prima di metterla via in attesa che ritorni la bella stagione. Quindi quale occasione migliore di questa per imparare, o ripassare, i passaggi fondamentali di come pulire la griglia per il barbecue. Lo so, vorreste fermarvi e preparare ancora la classica pancia di vitello alla griglia di Nicola Batavia o la scottadito alla griglia con vinagrete, non sarò di certo io a impedirvi di cucinare la carne alla griglia. E quando sarà il momento di metterla via per l’inverno potete sempre andare al ristorante, magari in uno dei nostri 5 posti preferiti dove mangiare la carne alla griglia a Milano.

Leggi anche: Ricette barbecue 5 idee per la tua prossima grigliata

Una griglia pulita è una griglia efficiente

Avere una griglia pulita significa avere una griglia che funziona alla perfezione. Anche se la griglia va pulita in modo superficiale dopo ogni utilizzo, ogni produttore consiglia una pulizia profonda annuale o ogni 6 mesi. La frequenza della pulizia dipende da quanto grigliate. Se avete già provato le nostre ricette per fare la carne alla griglia allora magari è il momento di cominciare a pensare a come pulirla. Non volete di certo degli accumuli di grasso che rendano la vostra griglia poco sicura, e volete sicuramente che il gas esca in modo facile dalle bocchette. Tra le altre cose che sono sicura che non volete sono gli odori strani o dei spaventosi ritorni di fiamma. Seguite le nostre istruzioni per dare una bella pulita alla vostra griglia e farla tornare come nuova.

Leggi anche: Griglia contro barbecue la differenza una volta per tutte

Come pulire la griglia barbecue

Come pulire la griglia: gli strumenti

Prima di cominciare dobbiamo controllare che abbiate gli strumenti giusti per procedere con la pulizia della griglia. Non vi preoccupate, non sono molti e nella maggior parte li avete già a disposizione in casa (come i guanti e gli strofinacci). In altri casi potrete adattare materiale di cui siete già in possesso ma che utilizzate per altri scopi (come il raschietto dove andrà benissimo anche quello che utilizzate per togliere il ghiaccio dalla macchina). Ma facciamo un elenco ragionato, per pulire la griglia avrete bisogno di:

  • Guanti
  • Una spazzola per la griglia
  • Degli strofinacci o della carta assorbente
  • Una spatola o un raschietto
  • Sapone e acqua

Leggi anche: Spiedini che passione le ricette per la tua grigliata 

Come pulire la griglia: istruzioni

  1. Spegnete il gas: come prima cosa assicuratevi che il gas sia spento. Staccate anche la bombola dal grill in modo da procedere con la pulizia della griglia in modo sicuro.
  2. Togliete le grate della griglia: per procedere con una pulizia accurata e completa dovete rimuovere le grate della griglia.
  3. Pulite le grate della griglia: adesso che avete rimosso le grate dalla griglia pulitele a fondo con una spazzola per la griglia. Strofinate le setole senza pietà. Se non avete una spazzola per la griglia potete utilizzare in questa fase anche la spazzolina per lavare piatti e bicchieri.
  4. Pulite tutto quello che copre i bruciatori: rimuovete tutto quello che copre i bruciatori comprese le briquette di ceramica, le pietre refrattarie e i supporti in metallo. Lavatele con la spazzola.
  5. Ora tocca ai tubi del bruciatore: spazzolate molto delicatamente i tubi dei bruciatori e assicuratevi che tutte le bocchette del gas siano ben pulite e aperte.
  6. Non dimenticate il fondo della griglia e il coperchio: con l’aiuto di una spazzola o di uno strofinaccio, eliminate ogni residuo di cibo dal fondo della griglia. Se trovate le solite bricioline o una sorta di pellicola nera (fiocchi di carbone e grasso) sul coperchio della griglia o sul fondo, usate la spazzola per eliminarlo o in alternativa provate con il raschietto.
  7. Pulite il vassoio per la raccolta del grasso: pulite il vassoio che raccoglie il grasso durante la cottura con acqua e sapone. Sostituite le vaschette usa e getta.
  8. Eliminate correttamente il grasso: il grasso che viene raccolto dai vassoietti non si può sciacquare via con l’acqua nello scarico. I grassi e gli olii esausti sono altamente inquinanti per le falde acquifere: mettetelo in una lattina vuota o in una bottiglia di plastica non riciclabile e lasciate che si indurisca e poi buttatelo nell’indifferenziato. Altrimenti potete portarlo anche nei raccoglitori di olii esausti che ci sono nei punti di raccolta nelle varie città.
  9. Pulite la parte esterna della griglia: con uno strofinaccio, acqua e sapone pulite bene la parte esterna della griglia e ogni piano di appoggio laterale.
  10. Ricomponete la griglia: ora che avete terminato di pulire la griglia rimettete tutte le parti che avete estratto al loro posto, e siete pronti per ricominciare a grigliare, cominciando magari dai nodini di vitello alla griglia con pistacchio e rosmarino

Leggi anche: hamburger con verdure per il tuo barbecue

Come pulire la griglia barbecue

Come pulire la griglia: note importanti per il buon mantenimento della griglia a gas

  • Controllate il vassoio di raccolta del grasso: fate questa operazione ogni volta che usate la griglia, sia che abbiate organizzato una grigliata con gli amici, sia che abbiate acceso la vostra griglia solo per preparare la salsiccia di vitello con tomini e valeriana. Assicuratevi che il cassettino non sia pieno perchè potrebbe portare a un pericoloso fuoco originato da olii esausti.
  • Spazzolate le grate della griglia prima di grigliare: dopo aver preriscaldato la griglia, spazzolate le grate con una spazzola da griglia o con un pezzo di stagnola accartocciata per eliminare tutti i residui bruciati di cibo dell’ultima volta che l’avete usato (lo sappiamo che avete preparato l’hamburger con il pak choi). È più semplice eliminare i residui quando le grate sono calde.
  • Ungete le grate: quando le grate sono calde ungetele prima di preparare la vostra grigliata in modo che il cibo non si attacchi.
  • Spazzolate le grate dopo aver grigliato: cercate di ritagliarvi un po’ di tempo per spazzolare le grate anche dopo che avete terminato la vostra grigliata.

Leggi anche: Barbecue i sali aromatizzati fai da te per condire la carne

Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi