Pasquetta al parco: a ciascuno il suo!

Per me Pasquetta è sinonimo di gita al parco. Lo so, lo so. Tutti vanno in gita e la sera il rientro potrebbe essere difficoltoso, ma non ho mai trascorso una sola Pasquetta della mia vita senza l’aria aperta e il picnic. Penserete a come me la sia potuta cavare negli anni in cui tempo era brutto… ebbene, lo confesso: abbiamo fatto dei picnic anche in casa! Coperta, paninetti, tramezzini, un buon salame, l’immancabile frittata e una bottiglia di vino ci hanno fatto una gran compagnia e ci siamo comunque divertiti!

Però quando le previsioni danno un tempo appena, appena accettabile… si parte! Tra le mie mete preferite c’è il parco, o meglio, i parchi. E ce n’è davvero per tutti i gusti.
Vediamo quindi dove andare a Pasquetta in Italia.

Per chi ama leggere

parco
Il paesaggio vitato della Maremma, in Toscana

In Toscana, nel cuore della Maremma, c è il Giardino letterario di Giosuè Carducci. Il luogo è spettacolare, sia dal punto di vista paesaggistico, sia da quello vinicolo (non dimentichiamo che siamo nella terra del Bolgheri). Nelle Poesie di Maremma, Carducci scrisse proprio di Bolgheri e di Castagneto Carducci. Attraversare il parco passando da questi luoghi significa comunque fare un salto nella letteratura, ma anche nella buona tavola. Ad esempio, sapete cosa sono le sgambate? Sono delle memorabili abbuffate che cominciavano al mattino e finivano la sera in cui con gli amici di Castagneto il poeta declamava i suo versi.

Per i sensibili

orto
L’ortoterapia. Si può fare al parco delle Rupicole, a Roma

Conoscete le Rupicole? Siamo in uno dei pochissimi giardini sensoriali d’Italia, est di Roma. Questo giardino occupa circa 4 mila metri quadrati di terreno ed è composto da un giardino rinascimentale, uno arabo, uno giapponese e uno di bambù. I sensi sono stimolati diversamente a seconda delle aree: c’è lo spazio del gusto dove si può praticare anche l’ortoterapia; quella dell’olfatto con l’aromaterapia e quello della vista con un percorso da fare a piedi nudi su materiali diversi: lastre di travertino, ghiaia di fiume e sabbie.

Per gli appassionati di storia

parco
Itinerario ciclabile alla Mandria, Torino

In Piemonte, vicino a Torino, c’è la Mandria. Qui si può fare un’immersione nella natura, ma anche visitare il castello e gli appartamenti di Vittorio Emanuele II di Savoia e Rosa Vercellana, il primo re e la prima regina d’Italia. In buona sostanza, il Parco, dal 1859 era il suo immenso giardino. Alla mandria si può passeggiare, affittare la bicicletta, provare a salire su una carrozza o partecipare a uno dei tanti laboratori per grandi e bambini sempre in programma!

Per i coraggiosi

parco
Kronaction, il parco avventura di Bolzano

Vicino a Bolzano, a Falzes, c’è Kronaction, un parco dove si cammina per chilometri arrampicandosi da un albero all’altro, in tutta sicurezza! Simile a questo, ma dall’altra parte dell’Italia, sull’Etna, c’è il Parco Avventura Etna. Siamo a Ragalda, in provincia di Catania. Anche qui ci si può divertire tra percorsi sospesi e simulazioni di grandi scalate.

Per chi vuol conoscere gli antichi mestieri

Il parco geominerario del Sulcis

In Sardegna, nel Sulcis, a Iglesias, c’è il Parco geominerario, il primo al mondo. Suggestivi villaggi operai, pozzi di estrazione, migliaia di chilometri di gallerie, impianti industriali, antiche ferrovie, preziosi archivi documentali e la memoria di generazioni di minatori rendono il Parco un nuovo grande giacimento culturale da scoprire.

Per i patiti del cinema

parco
Il Delta del Po, nel ferrarese

In Emilia Romagna c’è il Delta del Po nato dall’idea di valorizzare il patrimonio cinematografico e audiovisivo di questa area a lungo raccontata da registi, scrittori, giornalisti e critici come Antonini, Mazzacurati e Zavoli. Siamo tra Mesola, in provincia di Ferrara e Cervia, in provincia di Ravenna. Siamo nel paradiso del birdwatching con ben 310 specie segnalate.

Per chi ama il mare

parco
L’area marina di Nervi, in Liguria

Il parco di Nervi, vicino a Genova, è il più grande Parco urbano sul Mediterraneo d’Italia. Si passeggia con da una parte il mare e dall’altra cedri, limoni, oleandri, alberi di pepe, ulivi e pini marittimi. Lungo l’itinerario si incrociano ville straordinarie come Villa Gropallo.

Per i bimbi e non solo

parco
Lo spazio di Pinocchio a Collodi, in Toscana

A Collodi, in provincia di Pistoia, in Toscana, c’è il Parco di Pinocchio. L’occasione è unica perché per un giorno ci si tuffa completamente dentro una delle fiabe più belle della nostra letteratura per l’infanzia. Camminando, giocando, rilassandosi circondati dall’arte, dall’architettura, dal verde si possono rivivere le emozioni e le vicende del libro italiano più amato e conosciuto nel mondo.

Bene, per scegliere dove andare c’è quindi l’imbarazzo della scelta. Ora non ti resta che decidere cosa preparare per riempire il tuo cestino da pic nic. Qui trovi i nostri consigli per un pic nic di Pasquetta perfetto… anche sui social:

Picnic sfizioso di primavera per imbranati. Così fai bella figura (anche su Instagram!)

Buona lettura e buona Pasqua da tutti noi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi