Fettine di vitello alle nocciole: 4 idee per prepararle

Un secondo piatto autunnale goloso e facilissimo, ma un po’ più originale della “solita” fettina: le bistecchine di vitello sottili cotte con granella alle nocciole.

La delicatezza della carne di vitello, cotta pochissimo, mantenuta ancora umida e rosa dentro, si completa alla perfezione con la dolcezza delle nocciole.

Le nocciole in granella sono un alleato prezioso in cucina che permettono di adattarsi a diversi tipi di cotture, dando al piatto una nota originale, croccante e dolce a qualsiasi piatto.

Si possono usare ad esempio per guarnire una scaloppina semplice al Marsala, come panatura al posto del pangrattato per una cotoletta diversa e senza glutine, o per un arrosto di vitello alternativo velocissimo.

Insomma le nocciole (o anche le mandorle, o i pistacchi) sono una perfetta alternativa alla panatura classica e un modo sano ma anche sfizioso per guarnire un secondo piatto.

Le nocciole sono un jolly perfetto da tenere in dispensa. Si può prendere la granella di nocciola già pronta, quella più sottile, oppure anche delle nocciole semplici e frullarle finemente al momento, che è forse l’opzione migliore se avete a disposizione un buon frullatore e qualche minuto in più.

Ecco tre idee per “rivoluzionare” alcune classiche ricette di carne di vitello grazie alla granella di nocciole. Cominciamo

nocciole
hazelnuts on wooden background

Involtini di vitello alle nocciole

Una ricetta facilissima e super gustosa: batti delle fettine di vitello, fai degli involtini ripieni di prosciutto, formaggio stagionato, granella di nocciole. Avvolgi la carne, cuoci con un filo d’olio e uno spicchio di aglio, bagna con due dita di marsala e procedi con la cottura. Guarnisci con prezzemolo fresco.

Cotoletta con granella di nocciole

Trucco facilissimo per portare in tavola una cotoletta di vitello con una panatura sfiziosa: frulla delle nocciole o usa della granella di nocciola sottile, e impiegala per impanare le tue cotolette. Il resto dei passaggi è sempre quello: batti le fettine di carne, intingile nell’uovo e poi passale nella granella di nocciole. Una volta terminato di impanarle ed essere sicuri che siano ben panate da ogni lato, friggerle in olio di semi. Una chiccha in più è friggerle in olio di nocciolo. Provate e fatemi sapere come è venuto!

Scaloppine alle nocciole al Marsala

Anche questa variazione sul tema scaloppine a me sempre caro, è un’opzione che mi piace molto quando devo preparare qualcosa in fretta ma non per questo voglio che sia scontato. Preparate le vostre scaloppine, bangandole con il Marsala anzichè con il vino bianco. Aggiungete le nocciole tritate alla farina con cui andrete a intingere le scaloppine e a creare la crema. (qui la ricetta su come fare le scaloppine). Guarnite con un po’ di pepe nero appena tritato e se vi piace, un pizzico di curcuma. Servite ben caldo accompagnato da patatine novelle e cavoletti di Bruxelles al vapore.

Arrosto di vitello alle nocciole

Il grande classico della domenica sembra così perfetto da non aver bisogno di altre modifiche. Eppure, basta qualche minimo tocco per trasformare un arrosto strepitoso in un arrosto mai scontato, con tanti ingredienti buoni italiani, come le nocciole delle Langhe e il Marsala siciliano. In questo caso i nostri ingredienti per l’arrosto di vitello saranno: noce di vitello (circa 800 grammi per 4 persone), burro (o olio evo in alternativa), cipolla tritata, sale e pepe, latte intero (2/3 bicchieri circa)e 100 grammi di nocciole tostate.

Basta rosolare un noce di vitello in una casseruola con cipolla e burro (o olio). Una volta che la carne è ben rosolata da tutti i lati, bagnarla con 2/3 cucchiai di Marsala. Una volta evaporato, aggiungere il latte a temperatura ambiente e le nocciole tritate. Coprite e fate cuocere a fiamma media per circa 40 minuti fino a quando, bucando la bucandola con i rebbi di una forchetta non uscirà il liquido della carne e la salsa si sarà addensata.
Quando l’arrosto di vitello con le nocciole è cotto, copritelo per qualche minuto con un foglio di alluminio (serve a reidratare la carne). Intanto potete frullare per pochissimi secondi la salsa, in modo che le nocciole si mescolino bene con il sugo, ma che resti ancora rustico, non troppo liscio.
Tagliate a fette l’arrosto e guarnite con la salsa di nocciole. Un segreto: viene buonissimo anche senza frullare la salsa!

Alessandra Favaro
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi