Invito a cena con delitto a casa: come organizzarla, menu, idee “da brivido”

film invito a cena con delitto
Una scena del celebre film Invito a cena con delitto (Murder by Death) del 1976 diretto da Robert Moore.

Stufi delle solite cene tra amici ? In pieno tema Halloween, ecco alcune dritte per organizzare una cena con delitto a casa. Vale per il 31 ottobre ma perchè no, per dare una svolta diversa alla classica serata in compagnia, senza la necessità di dover per forza andare in un locale.

Oltre al menu giusto, dovrai pensare a diverse altre cose, come la location, la trama, un eventuale arredo a tema e..gli attori. Superato lo scoglio organizzativo iniziale, la cena con delitto casalinga può diventare davvero un appuntamento divertente e spassoso per una serata tra amici o in famiglia, ma anche una vera e propria fucina di idee! Dal provare le scene a ideare autonomamente vere e proprie trame. Ma ora veniamo al dunque….da dove cominciare? Ecco alcuni consigli in collaborazione con Alessandra Nicorelli, ‎coordinatore editoriale presso Dayone.

I murder party: cosa sono?

I murder party nascono in Inghitlerra attorno agli anni 90. Si tratta di un tipo di gioco di ruolo in stile investigativo, una specie di Cluedo ma interpretato dagli ospiti.

via GIPHY

Possono essere non solo cene ma anche week end con delitto, cocktail con delitto, aperitivi con delitto, a seconda di come e quando si intenda realizzarli.

Il fulcro però è sempre lo stesso: uno o più partecipanti sono l’assassino e tutti gli altri ospiti dovranno scoprire chi è.
Chi organizza la serata ha il compito di dirigere i giochi della cena con delitto e condurre i giocatori verso la soluzione del caso.
La cena con delitto a volte è organizzata anche in locali, con attori, ma si trovano on line trame e consigli per fare in modo che chi ha voglia di mettersi in gioco possa farlo autonomamente a casa propria. Se si è un gruppo numeroso  ci si può anche dividere: alcuni reciteranno delle parti e altri invece dovranno investigare e partecipare al gioco.

Come iniziare: trame e personaggi

Da dove partire innanzitutto per organizzare una cena con delitto a casa?  Ecco alcuni consigli utili e la tua serata da brivido sarà un gioco da ragazzi!

via GIPHY

Numero di ospiti e tipo di storia.Questi due temi sono strettamente correlati perchè alcune trame o storie richiedono un preciso numero di giocatori.

Se invece decidi di creare una storia autonomamente, puoi partire prendendo ispirazione da un thriller che hai letto o inventarla da zero. Il consiglio è però, se sono le tue prime cene con delitto casalinghe, di appoggiarti a trame e canovacci già pronti e perchè no, di partecipare a qualche cena con delitto organizzata in ristoranti o locali, in modo da prendere ispirazione e osservare dal vivo come si svolge.

Se il colpevole è uno dei tuoi ospiti, è meglio invece che la vittima resti solo una presenza nella storia, non interpretata da nessuno. Sai che noia dove passare tutta una serata a ciondolare perchè tanto si ha la parte del morto! Diverso è se la tua trama prevede in qualche modo la presenza di un fantasma, allora in questo caso qualche ospite potrebbe divertirsi.

A proposito di personaggi: se trovi qualcuno che è disposto, puoi inserire anche personaggi non giocanti, che non partecipano ovvero in prima persona all’indagine, ma che possono fornire dettagli o “romanzare” le situazioni, Predisponi indizi e indovinelli da risolvere.

Esistono diversi siti web che forniscono trame per organizzare la tua cena con delitto a casa. Uno dei più completi per le trame è The Books Blender . Ma anche su youtube puoi trovare video e spiegazioni utili alla tua serata “da brivido”, come questo o quello in fondo al post

L’aperitivo sanguinario

come fare bloody maryVuoi dare un tocco horror fin dall’inizio della serata? Prova con questo aperitivo: gustoso, d’effetto ma che non fa perdere lucidità, visto che può essere analcolico oppure con un gocci di vodka liscia: il Bloody Mary. Questo cocktail di pomodoro condito, grazie al suo colore rosso sangue ben si adatta all’occasione. Ecco gli ingredienti per prepararlo: 15 cl di succo di pomodoro – 1,5 cl di succo di limone – 2/3 gocce di Salsa Worcester – 1 pizzico di sale e di pepe nero, un po’ di vodka.

Il menu per una cena con delitto

Veniamo al momento del pasto vero e proprio. Cosa preparare per questa occasione speciale? Ci sarà da giocare, da recitare, da investigare. Fa in modo di non dover passare tutto il tempo a cucinare! Scegli piatti sfiziosi e semplici, che possono essere preparati il più possibile in anticipo, che non “scuociono” o si rovinano col tempo. Un esempio? Una pasta alla genovese “smart”, dove puoi preparare il sugo in anticipo e al momento di servire ti basterà cuocere solo gli spaghetti o gli ziti.  Le polpettine mettono sempre d’accordo tutti e possono anche essere un antipasto sfizioso tiepido da gustare in piedi. Quelle al  bulgur e peperoni o le polpette in umido. Lo spezzatino alla cacciatora è una golosità per la stagione fredda, magari abbinato alla polenta e  puoi prepararlo in anticipo. Anche la polenta: la servirai poi tagliata a fette e abbrustolita alcuni minuti. Hai amici vegetariani? Il cous cous vegano è un’altra cosa che puoi fare in anticipo e mette d’accordo tutti, oppure la zuppa di fagioli gourmet.

Serata con delitto giovane? Prova a preparare diversi hamburger: condimenti e pane li prendi in anticipo e al momento basterà grigliare!

L’atmosfera dark è servita

Per la cena con delitto opta per complementi total black, dai piatti a bicchieri, tovaglioli e posate rigorosamente in nero. Nei negozi specializzati in feste troverai facilmente ciò che fa al caso tuo!
Se poi vuoi dare quel tocco in più… aggiungi le candele insanguinate. Per realizzarle servono delle candele bianche e delle candele rosse. Con le ultime dovrete fare delle colature su quelle bianche et voilà… l’effetto è assicurato!

Effetti speciali

Parola d’ordine: suspense! Via libera dunque alla regola del sospetto. Dopo aver scelto e architettato bene il delitto che vuoi inscenare, usa qualche espediente scenico. La luce potrebbe mancare a un certo punto della cena… col favore del black-out potresti iniziare a condurre il gioco… oppure potresti far partire un file mp3 con registrato un rumore sinistro come lo sbattere di una porta… insomma lasciati ispirare dalla trama del delitto che avrai scelto e conduci tu l’enigma. Ricorda: sei tu il padrone di casa!

Idee per la vittima..da perderci la testa!

via GIPHY

Una cena con delitto che si rispetti deve pur avere una vittima. Poniamo il caso che la mal… o il malcapitato sia stato decapitato… brrr dove si troverà la sua testa? Sicuramente in un luogo dove è possibile conservarla al meglio: in frigo!
Ecco allora come procedere: procurati una bacinella abbastanza grande, poi stampa la foto di un volto a tua scelta componendo l’immagine nel seguente modo: lato destro del volto, frontale e lato sinistro del volto. In questo modo otterrai un effetto dilatato, stampa l’immagine e immergila nell’acqua che avrai messo nel contenitore e… ta da: il gioco è fatto! Non ti resta che chiedere a uno degli ospiti (meglio se il più impressionabile) di prenderti del vino in frigo…

Come funziona una cena con delitto: il servizio della Rai

Al.Fa
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi