Il panino con la cotoletta secondo ChefDeg: il Dolceamaro, con mortadella e puntarelle

panino con la mortadellaVi avevo promesso che avrei parlato del mio panino con la cotoletta preferito. Eccomi qui a parlarvi di questa versione che io trovo particolarmente sfiziosa ideata dallo chef Stefano de Gregorio, alias ChefDeg, punto (così lo trovate anche sui social).

Questa versione l’abbiamo battezzata Dolceamaro,  perché al suo interno racchiude la dolcezza della cotoletta ammorbidita da una fetta di mortadella, e  si combina a mio parere perfettamente con il sapore amarognolo delle puntarelle.

Questa è la mia ricetta preferita: ho assaggiato anche la versione classica della prima puntata la versione con l’uovo di cui vi ho parlato settimana scorsa, il Coto Burger, ma questa trovo che sia una delle versioni più originali perché mi piace moltissimo la combinazione dolce e amara della mortadella con la cotoletta e con queste verdure fresche e croccanti dal sapore così particolare e leggermente amaro.

Carne e verdure: coppia perfetta

Io adoro combinare la verdura con la carne. Un po’ perché mi piace seguire i consigli sugli abbinamenti funzionali di Sara Farnetti a riguardo (combinata con certi alimenti, la carne si digerisce meglio e si assimilano meglio le sue proprietà), ma perché soprattutto trovo che me la renda più digeribile.

Un altro punto a favore di questa ricetta (lo so, sono di parte) è che una delle più facili da preparare. Bastano veramente pochissimo pochi ingredienti. Come sempre, la raccomandazione è che comunque si tratti di ingredienti di buona qualità.

Per fare questo panino con la cotoletta vi servono appunto del buon pane bianco di quelli con la crosta abbastanza croccante e un po’ di mollica soffice ma non troppa, per non renderlo troppo “morbidoso”… io consiglierei  la classica Rosetta che con questo tipo di ripieno sta benissimo sempre. Tagliate la vostra rosetta in due e sulla base adagiate una o due fette di mortadella tagliata non troppo sottile (a me piace usare anche la versione coi pistacchi).

La cotoletta “perfetta”

Adagiate sul vostro letto soffice di mortadella la vostra cotoletta di vitello. Come sempre la raccomandazione che la cotoletta di vitello sia cotta bene con l’impanatura uniforme, in modo che non entri il burro all’interno della carne e che esploda il liquido una volta morsa o tagliata con la forchetta. Il risultato finale insomma deve essere ben asciutto che è indice di una cottura perfetta. Potete anche prepararla prima e poi usarla per fare il panino la sera o il giorno dopo tranquillamente.

cotoletta
La panatura uniforme e asciutta è indice di una cotoletta cotta correttamente

Una volta che avete messo la vostra cotoletta sopra la mortadella arriva il punto forte: adagiate sopra un bel po’ di puntarelle. Come? Possibilmente crude. Premessa: potete scegliere anche in questo caso come preferite il tipo di cottura ma visto che si tratta comunque di un bel panino sostanzioso, io non opterei per metodi di cottura troppo complessi e pesanti perché davvero basta che qui vengono esaltati sapori naturali degli ingredienti.

Quindi consiglio di usarle crude, freschissime, croccanti, come ha fatto lo chef. Non vi resta che mettere sopra alla vostra fetta di pane l’altra fetta di pane. Se volete, se avete usato le puntarelle crude o al vapore potete aggiungere un leggerissimo filo di olio o un po’ di pepe, un o’ di aglio e qualche acciuga.

panino con mortadella
E’ pronto!

Un consiglio? Se state preparando un picnic, create delle piccole cotolette (tipo la versione di Nicola Batavia) e fate tanti piccoli panini, ciascuno con una versione diversa di quelle che trovate qui. Così tutti potranno assaggiare le versioni diverse di un “solo” panino con la cotoletta.

Ora non vi resta che …mordere e farmi sapere nei commenti cosa ne pensate. I miei appuntamenti con le varie ricette per il panino con la cotoletta non finiscono qua è settimana prossima vi parlo di un’altra versione per poterlo gustare a morsi che io ho chiamato GlobeTrotter ma ovviamente come solito la ricetta è di Stefano de Gregorio che ai fornelli ne sa molto più di me. Alla prossima!

Al.Fa
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

One thought on “Il panino con la cotoletta secondo ChefDeg: il Dolceamaro, con mortadella e puntarelle

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi