Picnic sfizioso di primavera per imbranati. Così fai bella figura (anche su Instagram!)

Credits https://www.stylemepretty.com

Hai in mente di organizzare il famoso picnic di primavera o per il lunedì di Pasquetta e ti è venuto in mente di andare a curiosare sui social per avere qualche ispirazione e ti è venuta l’ansia? Respira: sono i social, non è la vita reale, e quel bel barattolo con yogurt di semi di chia sulla tovaglia a fiori che sembra tanto country chic nella vita vera diventerà caldo troppo presto e invaso dalle formiche. (E  poi diciamolo: a chi piace davvero lo yogurt ai semi di chia?  Io sono più per il #teamCotoletta).

Non sono il tipo che ama perdersi dietro a troppi fronzoli e trovate esotiche: per me il picnic riuscito bene è quello in un bel posto, con cibo genuino e facile da mangiare, e la giusta compagnia. Magari non quella degli insetti…

Per questo non servono molte trovate particolari ma solo buon senso. Il punto è che si è talmente abituati alle foto patinate dei social network che ci si è quasi dimenticati come organizzare una bella scampagnata a mangiare nel verde come una volta. E senza barattoli della salsa convertiti a bicchieri country chic (bastaaaa).

Ah, se organizzato bene, un picnic a due in un luogo romantico può essere la perfetta location anche per una proposta di matrimonio…

Certo, Pinterest è utile per ispirarci, ma teniamo bene a conto le nostre esigenze e i nostri gusti personali. Guardiamo al sodo e cerchiamo di copiare solo quello che davvero può essere utile. Ecco quindi come organizzare un picnic davvero di successo all’aperto senza impazzire o ritrovarsi con un’accozzaglia di oggetti inutili ma “fighi” che non utilizzeremo mai più se non per le foto di Instagram.

Ti è già passata la voglia? Prova a organizzare allora una bella grigliata, oppure continua a leggere…

La pasta nel barattolo

Questa si  che è una trovata pratica, funzionale e anche esteticamente molto carina! Preparare una pasta fredda e anziché nel contenitore di plastica realizzare già delle porzioni in barattoli, che saranno chiusi con coperchio e laccetto, a cui saranno già legate anche le posate!

Idea trovata su Pinterest come questa :

Pasta in barattolo: carina e funzionale! Da Pinterest https://pin.it/6rtbac2qt6ns2y
Pasta in barattolo: carina e funzionale! Da Pinterest https://pin.it/6rtbac2qt6ns2y

Sulla stessa onda della pasta si può preparare già la frutta o la macedonia a pezzettini e chiuse in bei barattoli ermetici. Come nella foto sotto

Macedonia in barattolo per picnic. Da Pinterest
Macedonia in barattolo per picnic. Da Pinterest https://pin.it/lp4hsr226gijp2

La tovaglia e l'”arredamento”

Chiariamoci subito anche se le foto sui social mostrano una valanga di oggettini carini su tovaglie candide, nella vita reale il rischio è che il tutto, se troppo e con molte persone, sembri un bivacco alla fine di un rave. Pochi oggetti ma essenziali, quindi: borsa termica per le bevande o le pietanze più deperibili, contenitori facili da maneggiare, tovaglie belle spesse o anche di quelle che non assorbono l’umidità o i liquidi. I cestini con tutto il necessario per apparecchiare? Valuta tu: tieni conto che dovrai riposizionare tutto quanto sporco dentro, quindi fai due calcoli. Sono tuttavia una soluzione elegante e a basso impatto ambientale visto che si tratta di vettovaglie riutilizzabili e non di plastica.

Il menu

Tutto quello che è comodo mangiare senza complicazioni: se è il picnic di Pasquetta non far mancare per tradizione delle uova sode. E poi largo a panini e tramezzini, torte salate, frutta e verdura già lavate (possibilmente già organizzate in monoporzioni che resta più ordinato, soprattutto se siete in molti. Qualche ispirazione? Immancabili  i panini, i tramezzini e le torte salate da spizzicare tra un piatto e l’altro, ma anche mini muffin o cornetti salati, frittate, cous cous.

Anche per i dolci civuole un po di buon senso e meno instagram: meglio lasciar perdere i dolci con molta panna o crema, che nel viaggio e in caso di sole e caldo potrebbero rovinarsi. Ok a mini cookies, grissini al cioccolato (facilissimi da fare intingendo 2/3 di grissini artigianali in cioccolato di vari tipi fuso e poi lasciar raffreddare), torte allo yogurt, macedonie, spiedini di frutta, torte di mele…

5 ricette per far salire di livello il tuo picnic

Qualche idea pratica per il tuo picnic di primavera? Eccoti cinque ricette facili da mettere in pratica

La ricetta del Panino Sfizioso di Sandra Salerno

 

Il panino con la cotoletta: ricetta classica

 

Il panino con la cotoletta secondo ChefDeg: il Dolceamaro, con mortadella e puntarelle

 

La mia frittata al cavolo nero

La polpetta golosa, un finger food facile da fare dello chef Stefano De Gregorio

La regola della carta stagnola (!)

Ricorda, se incarti i tuoi alimenti con la carta stagnola, non utilizzarla per quelli che contengono pomodoro o salsa di pomodoro. Il pomodoro infatti, essendo leggermente acido, potrebbe “sciogliere” l’alluminio della carta che finirebbe così in quello che stai mangiando. Meglio ricorrere alla pellicola o se non ci sono troppe salse in sacchetti di carta alimentare.

In particolare, è. bene evitare  contatti prolungati a temperatura ambiente (comunque non refrigerata), con alimenti acidi o troppo salati  in generale, visto appunto che l’acidità e l’eccesso di sale favoriscono la migrazione del metallo. Le confezioni di vaschette e di fogli di alluminio inoltre devono riportare sulla confezione le modalità d’uso:

  •  non idoneo al contatto con alimenti fortemente acidi o fortemente salati
  •  destinato al contatto con alimenti a temperature refrigerate
  •  destinato al contatto con alimenti a temperature non refrigerate per tempi non superiori alle 24 ore
  •  destinato al contatto con gli alimenti a basso potere estrattivo a temperature ambiente anche per tempi superiori alle 24 ore.

 

Fotografare il picnic

Ora che hai allestito il tuo splendido picnic di primavera, vuoi postarlo anche tu sui social? Ecco qualche dritta per renderlo bello anche su Instagram o Pinterest. Scaricati un’applicazione come Snapseed (è gratuita), eleva sempre un po’ la luminosità e prova con inquadrature dall’alto o molto ravvicinate. Se ti sembra un po’ smorta la foto aumenta la saturazione (ma di pochi punti, altrimenti sembra un piatto psichedelico). Se hai un iPhone dei modelli più recenti, prova la modalità ritratto anche per fotografare gli alimenti, oppure con un Samsun regente la “modalità a fuoco selettiva” o proprio la modalità Cibo. Ci sono app nate apposta per immortalare piatti:una è foodie, è gratis e regala bei colori pastello.

Ricorda: colori chiari e vivaci, focus su dettagli, Se posti su Instagram ricorda che il soggetto della foto, più è “in primo piano” circondato da orizzonti o colori omogenei attorno, più spicca nel feed.

Ma soprattutto: sei a un picnic, il consiglio migliore è di divertirti e lasciar perdere il telefono. Meglio la vita reale, e il cibo mangiato anziché fotografato!

 

 

Al.Fa
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi