L’arrosto di vitello in pentola con verdure dello chef Nicola Batavia

arrosto di vitello in pentola con verdure

Un arrosto di vitello cotto in pentola più facile e veloce da preparare di questo non l’avete mai cucinato. Insieme a Nicola Batavia, chef del ristorante Birichin e del bistrò The Egg, impari a preparare un arrosto di vitello perfetto per un pranzo della domenica a casa, ma anche per una cena veloce e leggera. Le dosi sono per due persone, perché con un pezzo più piccolo di carne i tempi di cottura diminuiscono notevolmente e tutto il tempo è dedicato allo stare e mangiare insieme.

Il taglio di carne per l’arrosto di vitello

Perfetto per questa ricetta di arrosto è il girello di vitello, taglio magro e pregiato, di prima scelta. Il girello di vitello è considerato il taglio migliore della coscia ed è un pezzo molto magro e privo di nervi. Si tratta di uno dei tagli più pregiati del vitello: le sue carni sono così tenere che, al tempo in cui non si indicava la provenienza della carne, capitava che i macellai più furbetti lo vendessero spacciandolo per filetto, taglio ancora più pregiato al quale, per altro, assomiglia molto.

I tempi di cottura del girello cambiano a seconda della grandezza del pezzo di carne, ma non sono molto lunghi. Le cotture più lunghe, come quelle necessarie per fare il brasato o la carne stufata, si fanno, infatti, con tagli più grassi, come il reale di vitello. La carne del girello, invece, è morbida e facile da tagliare. Ed è perfetta per tagliare delle fettine delicate e regolari e preparare scaloppine e fettine impanate per tutti i gusti o per preparare uno di questi gustosissimi arrosti.

La cottura dell’arrosto in pentola

Per preparare un buon arrosto di vitello in pentola hai bisogno di un buon pezzo di carne e di un buon brodo vegetale. Tutto quello che aggiungi dopo è a gusto personale. Ma se il taglio di carne scelto è quello giusto e il brodo è preparato con verdure di stagione e insaporito con una foglia di alloro e due chiodi di garofano, il risultato sarà strepitoso: la carne sarà morbida e tenera e sarà rimasta rosa e succosa all’interno con una bella crosticina scura e saporita all’esterno. Per cuocere l’arrosto in pentola è necessario innanzitutto riscaldare molto bene una padellona con dell’olio e uno spicchio di aglio dentro per poi scottare accuratamente da tutti i lati la carne. Questo favorirà la reazione di Maillard, sigillerà tuti i pori e farà sì che dalla carne non fuoriescano i succhi durante la cottura. Dopodiché, il trucco è continuare ad aggiungere mestoli di brodo versandoli direttamente sulla carne perché rimanga sempre umida e girare di tanto in tanto il pezzo di carne perché si cuocia bene da tutti i lati.

Print Recipe
L'arrosto di vitello in pentola dello chef Nicola Batavia
Un arrosto di vitello cotto in pentola più facile e veloce da preparare di questo non l'avete mai cucinato. Insieme a Nicola Batavia, chef del ristorante 'l Birichin e del bistrò The Egg, impari a preparare un arrosto di vitello perfetto per un pranzo della domenica a casa, ma anche per una cena veloce e leggera. Le dosi sono per due persone, perché con un pezzo piccolo di carne i tempi di cottura diminuiscono notevolmente e tutto il tempo è dedicato allo stare insieme, non ai fornelli.
arrosto di vitello in pentola con verdure
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Piatto Piatto unico
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto Piatto unico
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
arrosto di vitello in pentola con verdure
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Per cucinare l'arrosto in pentola, bisogna prendere una padella dai bordi alti e riscaldare un filo di olio extravergine di oliva con, se si vuole, uno spicchio di aglio .
  2. Una volta scaldato l'olio, bisogna scottare il pezzo di carne di vitello a fiamma medio alta (stando comunque attenti a non far bruciare l'olio) per sigillare bene tutti i pori della carne e far sì che i succhi rimangano all'interno.
  3. Una volta fatta questa operazione, bisogna aggiungere il brodo e lasciare che la carne cuocia bene da tutti i lati. Il brodo insaporirà e formerà un buonissimo sughetto. Una volta cotto l'arrosto - ci vorrà circa una mezz'ora - lo si può tenere da parte avvolto nella carta stagnola in modo che resti ben caldo. Tenere da parte un po' di sughetto e lasciarne un fondo nella padella.
  4. Per cuocere le patate, basta lessarle e poi scottarle nella stessa pentola dell'arrosto aggiungendo del brodo se necessario. Bisogna lasciare che arrostisca.
  5. Per cuocere il cavolo verza, invece, bisogna prendere una padella, aggiungere un filo di olio e scottarne le foglie a fuoco medio.
  6. Per cuocere i peperoni, si può prendere la stessa padella dell'arrosto e delle patate e, dopo averli puliti e privati della parte bianca e tagliati a pezzettoni, si possono saltare in padella, sempre con del brodo se si vogliono fare ammorbidire un poco. Altrimenti, anche semplicemente con un fio di olio e una foglia di alloro.
  7. Per servire, bisogna tolgiere l'arrosto dalla carta e disporlo su un piatto da portata. Dopodiché, bisogna bagnare il tutto versando il sughetto messo da parte e poi aggiungere patate, peperoni e verza. L'arrosto di vitello in pentola con verdure è pronto!
Condividi questa Ricetta
Alice
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi