Carne, cipolla e paprica: come si fa il Gulash alla goriziana

Con l’arrivo delle giornate fredde si risveglia il desiderio di piatti caldi e confortanti, di quelle preparazioni che scaldano e profumano tutta la casa. Quella che ti propongo oggi è la ricetta del gulash alla goriziana. Una gustosa variante del celebre goulasch ungherese, ma soprattutto una ricetta facile da rifare a casa. Un’idea in più per i tuoi secondi di carne.

Come si prepara il gulash alla Goriziana sandra salerno

Come si fa il gulash

Come anche il gulash triestino e il gulash che si cucina in Alto Adige, il gulash alla goriziana è figlio del classico gulash alla ungherese ed è una versione che prevede l’uso di carne e cipolla in pari quantità e tanta, tantissima paprica. La mia ricetta prevede tanta paprica e meno cipolle: per 800 g di carne, metteremo 500 g di cipolle.

Quale carne per il gulash?
Per la ricetta che ti propongo oggi ho scelto carne di vitello, perché è gustosa e più leggera. Scopri qui i valori nutrizionali.

Ma cos’è il gulash? Il gulash, specialità dell’Europa Centro-Orientale, è una ricetta che nasce in Ungheria. Infatti, il gulash ungherese viene considerato l’originale. Il gulash è una sorta di zuppa con carne, lardo, spezie come la paprica, carote, cipolle e patate che veniva cucinata dai mandriani in un grande pentolone di ghisa che veniva legato a tre filagne appoggiate l’un l’altra a formare una piramide e sospeso su un fuoco. La carne era quella pregiata dei bovini di razza podolica; quella che, in Italia, viene allevata soprattutto al Sud. La forza di zuppa viene data dal brodo di carne con cui viene fatta cuocere lentamente la carne.

Leggi anche:

Brodo di carne, il tuo grande alleato in cucina

Io, infatti, per questa ricetta preferisco usare una Slow Cooker, perché così non mi resta che impostare la temperatura e i tempi di cottura e debbo solo controllare ogni tanto che tutto proceda per il meglio. Se non avete una Slow Cooker (e qui trovate qualche motivo per averne una…), potete tranquillamente procedere con la cottura in una pentola normale, meglio se ghisa o dal fondo spesso, proprio come le pentole che usavano i mandriani!

A fine cottura, gli ingredienti si saranno ben amalgamati tra loro e la zuppa si sarà colorata, per via della grande quantità di paprica, di un bellissimo colore rosso. Lo sapevate che la paprica (o paprika) è una spezia di origine ungherese (importata dalla Turchia, dove era a sua volta arrivata dall’India), non è altro che peperone rosso asciugato, essiccato, tritato e reso polvere. Come il peperoncino, la paprica è un potente antiossidante ed è ricca di vitamine e sali minerali. Contrariamente a quanto ci si potrebbe immaginare, il suo sapore è delicato, lievemente amaro e poco piccante. La paprika si trova sia dolce che piccante. La differenza è semplice. Nella paprica piccante viene essiccata e tritata anche la parte bianca del peperone con tutti i semini, che sono quello che dà il piccante.

Print Recipe
Ricetta Gulash alla goriziana
Come anche il gulash triestino e il gulash che si cucina in Alto Adige, il gulash alla goriziana è figlio del classico gulash alla ungherese ed è una versione che prevede l'uso di carne e cipolla in pari quantità. La mia ricetta ne prevede un poco di meno: per 800 g di carne, metteremo 500 g di cipolle. Seguitemi!
gulash alla Goriziana sandra salerno
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Piatto Piatto unico
Cucina Friulana, Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 2 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto Piatto unico
Cucina Friulana, Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 2 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
gulash alla Goriziana sandra salerno
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Per prima cosa, affetta finemente le cipolle.
  2. Dopodiché, in una padella capiente, cuoci le cipolle con olio extravergine di oliva. Dovranno diventare tenere e lucide.
  3. A questo punto, versa le cipolle nella pentola di ghisa (oppure nella slow cooker) e aggiungi la carne tagliata a cubi abbastanza grandi.
  4. Lascia rosolare per qualche minuto.
  5. Aggiungi il sale e la paprica, che io metto sempre in abbondanza, e il cucchiaio di farina.
  6. Aggiungib anche il brodo caldo mescolato alla passata di pomodoro.
  7. Cuociper almeno due ore.
  8. Nella Slow Cooker, invece, bisogna selezionare la modalità HIGH 2 ore oppure, se preferisci e hai tempo, cottura LOW 4 ore.
  9. Servi con patate lesse e crostoni di pane integrale.
Condividi questa Ricetta
Sandra Salerno
Food blogger giramondo, torinese, appassionata di esotismo e tipicità locali. Crea storie e ricette sul suo sito, www.untoccodizenzero.it. Per Baldini & Castoldi ha scritto il libro "Asparagi, Bagoss e altre cose buone".
http://www.untoccodizenzero.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi