Come fare il tonno sott olio (ma di vitello)

E se vi dicessimo che sappiamo come fare il tonno sott olio in casa? E che in realtà il nostro tonno sott’olio fatto in casa è perfetto anche per chi non ama il pesce, perchè in realtà è un tonno di vitello. Una ricetta insolita, è vero, perfetta da regalare o da tenere pronta in caso di voglia improvvisa di una cena diversa, o di una farcitura particolare per un hamburger. Come fare il tonno sott’olio di vitello? È davvero facile, ci vuole un po’ di pazienza e sarà pronto nel suo vasetto per condire una pasta, o anche da mettere sulla pizza. Non c’è freno alla fantasia.

Leggi anche:

5 ricette per fare un favoloso ragù di vitello

Ricette con macinato di vitello: idee per cucinarlo

Senape: come aromatizzarla e abbinarla alla carne

Ricetta per fare il tonno sott’olio in casa

Come abbiamo detto il nostro non è il classico tonno sott’olio, ma si tratta di un tonno sott’olio di vitello, quindi per capire come fare dobbiamo innanzitutto comprare il taglio di carne giusto. Per fare il tonno sott’olio di vitello il taglio più giusto è quello della guancia. Una parte pregiata dell’animale che non fa parte però come tanti credono del quinto quarto. Un taglio estremamente ricco di muscoli, una carne non grassa e piena di fibre, che se cotta nel modo giusto diventa tenerissima e molto gustosa. La guancia ha bisogno di una lunga cottura a bassa temperatura per raggiungere la consistenza ideale. Come fare il tonno sott’olio in casa quindi? La carne andrà fatta sobbollire lentamente per 3-4 ore e poi sfilacciata prima di essere conservata in barattolo.

Come fare il tonno sott olio: la conservazione

Una volta che la carne sarà cotta e sfilacciata, andrà conservata sott’olio in barattolo. Scegliete un barattolo di vetro capiente, come per la ricetta della giardiniera, e procedete alla sterilizzazione. Fate raffreddare il vasetto a testa in giù e poi riempitelo con il nostro finto tonno sott’olio. Il vasetto andrà composto a strati: carne, erbe aromatiche, pepe e bacche di ginepro. Continuate a creare gli strati fino a raggiungere l’orlo del vasetto, schiacciate bene gli ingredienti all’interno e ricoprite con olio d’oliva. Chiudete ermeticamente il vasetto e lasciate riposare il contenuto per circa 4 giorni prima di consumarlo. Conservate il tonno sott’olio in frigorifero fino al momento di utilizzarlo.

Come fare il tonno sott’olio: le ricette per divorarlo

Adesso che sapete perfettamente come fare il tonno sott’olio (di vitello) vi chiederete, come posso usarlo? Beh è davvero un ingrediente versatile, già buonissimo da mangiare così. Aprite il vostro vasetto di vitello sott’olio per comporre un’insalata golosa, con qualche carciofino, pomodorini secchi e crema di peperoni. Oppure per farcire un panino gourmet, con del gorgonzola, delle melanzane grigliate e un olio aromatizzato. E che ne dite del vitello sott’olio per guarnire la pasta? Magari utilizzandolo come un ragù veloce da stemperare in una delicata passata di pomodoro, o unendolo a peperoni cruschi. Il nostro tonno sott’olio speciale è perfetto anche per le paste al forno o per il ripieno dei cannelloni.

Print Recipe
Come fare il tonno sott olio (ma di vitello)
come-fare-il-tonno-sott-olio-1
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 3 ore
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 3 ore
Porzioni
persone
come-fare-il-tonno-sott-olio-1
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Cominciate con la carne: pulite bene le guance eliminando la cartilagine esterna. Mettete una pentola capiente sul fuoco e aggiungete sedano, carota e cipolla tagliati grossolanamente. Bagnate con il vino bianco, unite l'aglio, gli aromi e ricoprite con l'acqua.
  2. Portate a leggero bollore e fate sobbollire per 4 ore, schiumando ogni tanto il brodo. A fine cottura regolate di sale.
  3. Quando la carne sarà pronta, scolatela e lasciatela raffreddare. Sfilacciate la carne e tenetela da parte. Intanto sterilizzate i vasi di vetro.
  4. Cominciate a comporre a strati la vostra conserva: prima la carne sfilacciata, poi le erbe aromatiche, pepe e ginepro. Proseguite fino all'orlo del vasetto e schiacciate gli ingredienti, poi ricoprite con l'olio.
  5. Conservate in frigorifero per 4 giorni prima di utilizzarla.
Condividi questa Ricetta
Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top

    Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi