Il fegato alla veneziana: la ricetta di Nicola Batavia

In generale io e il fegato non andiamo molto d’accordo. Insomma, è una pezzo di carne che di solito non cucino. Perché? Non saprei dirvelo. Pensate che fino a qualche anno fa, il fegato alla veneziana era une delle pietanze più cucinate nella mia famiglia. A me piace molto il profumo che si sente durante la cottura…sarà per quel mix irresistibile di cipolle caramellate e di carne arrostita…Fatto sta però che da piccola non l’ho mai mangiato. E da grandicella? Neppure! Mai, mai e poi mai lo avrei mangiato. E così è stato. Sono diventata grande senza sapere davvero cosa fosse.

Ne ho amato il profumo come vi dicevo, quello sì! Poi, sei o sette anni fa ero a Venezia. Immaginate la scena. Facciamo come se fossimo sul set di un film. È gennaio, fa freddo, c’è una gran nebbia ed è sera (ops… dimenticavo la cosa più importante: siamo in due e una coppia). Scendiamo dal vaporetto e passeggiamo senza meta, su e giù per i ponti, attraversando calle e canali e lui aveva in testa un solo pensiero: trovare un’osteria, una trattoria, un’insegna che lo ispirasse. E così fece il sorriso più grande che gli vidi fare quella sera quando, entrando, si scoprì inebriato di un solo profumo: il fegato alla veneziana che passava davanti a noi in attesa di un tavolo. Eravamo al Do Spade, a Rialto. E fu lì che avvenne il mio battesimo con il fegato alla veneziana, appunto.

Mi è piaciuto e quando capito nel posto giusto lo mangio volentieri; a casa lo faccio solo quando viene mio padre a cena. E allora, per fargli un regalo,ho chiesto a Nicola Batavia chef del Birichin di Torino e grande amante della città di Venezia (ha realizzato anche la cena per il Ballo del Doge in occasione del Carnevale 2017), la sua ricetta. Ho provato a farla e, credetemi, è super! Eccola!

 

Fegato, che passione!

La ricetta del fegato alla veneziana di Nicola Batavia ti ha ingolosito e incuriosito? Tra le pagine di Blog Sfizioso puoi conoscere le origini e la storia di questo piatto anche grazie ai suggerimenti del Gastronauta, Davide Paolini. Se invece hai voglia di gustarne ancora, qui trovi alcuni indirizzi su dove mangiare un fegato alla veneziana a regola d’arte. Ma non è l’unica specialità della città lagunare, quindi perché non fare anche un giro tra i migliori bacari di Venezia!
Tra le versioni più o meno tradizionali di chef e osterie, non ti resta poi che provare la ricetta classica del fegato alla veneziana.

Che dire, buon viaggio e buon appetito!

Print Recipe
La ricetta del fegato alla veneziana di Nicola Batavia
fegato alla veneziana di nicola batavia
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
fegato alla veneziana di nicola batavia
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Tagliare finemente la cipolla e farla rosolare in una padella con l’olio extravergine di oliva e 1 pizzico di sale.
  2. Far bollire l’acqua in una pentola e aggiungere il sale e la farina gialla.
  3. Tagliare il fegato di vitello a listarelle, salarlo, peparlo e infarinarlo.
  4. Riscaldare una padella con un filo d’olio extravergine di oliva e cuocere il fegato. Dopo qualche istante, aggiungere anche la cipolla.
  5. Prepara 3 ciotole: una con il fegato e le cipolle, un’altra solo con le cipolle e l’ultima con la polenta. L’ospite potrà scegliere come combinarle insieme e voi farete un figurone!
Recipe Notes

E nel bicchiere? Il vino giusto

Provate con uno Chardonnay strutturato (almeno 13 % vol.) del Sud Italia, magari siciliano, oppure, stando sul territorio, andate nel Lazio, con un Frascati e i suoi profumi di fiori di campo e frutta. Se invece volete stare su vini del Nord, potete abbinare al fegato alla veneziana un Soave Superiore, asciutto, armonico, leggermente amarognolo, oppure volare in Friuli Venezia Giulia con un Friulano elegante e beverino.

Condividi questa Ricetta

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi