Fettuccine con ragù bianco e melanzane fritte

Fettucce arancia e carota con ragù bianco di vitello e melanzane2

Questa è la mia ricetta delle fettuccine con ragù bianco e melanzane fritte. Molto più delicato del classico ragù alla bolognese, il ragù bianco che vi propongo in questa ricetta rappresenta una valida alternativa leggera e gustosa grazie anche all’aggiunta delle melanzane.

Tipico del sud Italia, il ragù bianco se la batte con quello alla bolognese per bontà e tipicità. Niente pomodoro, quindi un sapore delicatissimo, carne di vitello, perciò oltre a essere delicato si tratta di un piatto leggero e facilmente digeribile. Tutto quello che bisogna fare è scegliere un buon macinato di vitello. Poi, inizi in modo classico, tripo di cipolla, sedano e carotine, olio extravergine di oliva, casseruola e fai rosolare. Una volta ammorbiditesi le verdure, aggiungi la carne trita di vitello, sfumi con il vino bianco (secco) e il gioco è fatto. Ti serve solo il tempo necessario, ma il ragù si fa da sé. Non devi stargli dietro se non per mescolare il sugo di tanto in tanto e per annusare il fantastico profumino che verrà dalla pentola.

Nessuno sano di mente penserebbe di lasciare una pentola sui fornelli per il tempo di fare un ragù (mia nonna diceva tre ore) senza poterne mettere un poco da parte. Prima regola: per conservare il ragù in modo corretto, bisogna lasciarlo raffreddare il più possibile prima di metterlo nel congelatore. Lo metti in un barattolo? Ormai le macchine per mettere sottovuoto gli alimenti si trovano ovunque a prezzi modici, ma comunque ti bastano anche un contenitore di plastica o di vetro a chiusura ermetica. Quando si dovrà scongelare il ragù, bisogna ricordare che a quale punto sarà necessario consumarlo subito e non può essere lasciato in frigo per due o tre giorni, come invece puoi fare se il ragù è fresco.

Print Recipe
Fettuccine con ragù bianco e melanzane fritte
Questa è la mia ricetta delle fettuccine con ragù bianco e melanzane fritte. Molto più delicato del classico ragù alla bolognese, il ragù bianco che vi propongo in questa ricetta rappresenta una valida alternativa leggera e gustosa grazie anche all’aggiunta delle melanzane.
Fettucce arancia e carota con ragù bianco di vitello e melanzane2
Voti: 2
Valutazione: 3.5
You:
Rate this recipe!
Piatto Primo piatto
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Fettucce arancia e carota con ragù bianco di vitello e melanzane2
Voti: 2
Valutazione: 3.5
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Mondare e tagliare le verdure, esclusa la melanzana, a pezzetti molto piccoli e farli rosolare in 3 cucchiai d’olio extravergine.
  2. Dopo un paio di minuti salare, coprire il tegame ed abbassare il gas per lasciarle cuocere senza bruciarle.
  3. Controllare la cottura ed eventualmente bagnare con un paio di cucchiaiate d’acqua.
  4. Quando le verdure sono appassite, unire la carne trita ed alzare la fiamma per rosolare la carne, mescolando per uniformare la cottura, poi bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco, salare, aggiungere il timo, abbassare di nuovo il gas e continuare la cottura.
  5. Nel frattempo togliere la buccia alla melanzana e tagliarla a filetti.
  6. Tagliare la polpa a dadini e friggere separatamente. In meno di mezz’ora il ragù sarà pronto: mescolarvi i dadini di melanzana e condire la pasta.
  7. Servire e decorare ogni piatto con un ciuffetto di bucce fritte ed una foglia di basilico fresco.
Condividi questa Ricetta
Doriana Tucci
Doriana Tucci, aka La Signora dei Fornelli, è la mente e la penna di uno dei 50 foodblog più influenti in Italia. Esperta di cucina, oggi con l’Associazione “La Signora dei Fornelli” crea ricette, post, eventi e corsi per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo e il buon vino.
http://www.lasignoradeifornelli.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi