Fritto misto alla milanese

La ricetta di oggi è un po’ un salto indietro nel tempo. Di quelli belli però, di quelli che in cucina ogni tanto bisogna fare, per ricollegarsi alle tradizioni di nonni e genitori e per riscoprire gusti dimenticati. Prepariamo infatti il fritto misto alla milanese, ricetta tipica lombarda a base di frattaglie di vitello.

Un piatto che richiede cura e un po’ di tempo, una preparazione meticolosa, che però regala tanto tanto gusto al palato. Oltre al piacere di cucinare una ricetta antica, così come la facevano i nostri nonni.

dove mangiare a napoli la trippa
Quinto quarto

Fritto misto milanese: gli ingredienti

Questo piatto della tradizione milanese si prepara con una selezione delle migliori frattaglie di vitello. Il fritto misto richiede infatti cervello, filone, fegato, animelle e polmone. Una ricetta decisamente gustosa e sostaziosa, che può essere considerata un piatto unico.

Per saperne di più, leggi anche:


Il contorno del fritto misto

Il fritto misto con le frattaglie può essere accompagnato da diverse verdure a piacere. Ci si può lasciar guidare dalla stagionalità. Un grande classico sono le zucchine e le melanzane, ma si usano molto anche carciofi e funghi. Il piatto si completa con delle fettine di limone per chi gradisce mangiarlo condito con il succo dell’agrume.

Leggi anche: Piatti tipici milanesi, le ricette della tradizione

Print Recipe
Fritto misto alla milanese
fritto misto alla milanese
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Lombarda
Porzioni
persone
Cucina Lombarda
Porzioni
persone
fritto misto alla milanese
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Mettere a bagno in acqua acidula (per 1 h) animelle, cervello e filoni.
  2. Quindi sbollentarli in una casseruola di acqua fredda salata per pochi minuti. Privarli della pellicina e pulirli.
  3. Tagliare cervello e filoni asciugati, lessare le animelle per 15 minuti in acqua fredda e salata. Avvolgerle in un panno e farle raffreddare con un peso sopra.
  4. Scottare il polmone in acqua salata, asciugarlo e tagliarlo a fette.
  5. Pulire il fegato dalla pellicina.
  6. Passare nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato cervello, animelle e filoni. Scaldare una padella larga con due noci di burro e far colorare da tutte e due le parti i tre ingredienti.
  7. Quando saranno dorati e croccanti adagiarli su un foglio di carta assorbente per togliere l'unto.
  8. Infarinare le fette di polmone e di fegato.
  9. Friggere il polmone con animelle, cervello e filoni, nella stessa padella.
  10. Friggere il fegato a parte, in abbondante burro, con una foglia di salvia. Dovrà rimanere rosa e morbido: cuocerlo velocemente per non farlo indurire.
  11. Servire il fritto misto su un piatto di portata molto caldo, accompagnato da verdure a piacere e guarnito con fette di limone.
Condividi questa Ricetta
Simone Pazzano
Curioso prima di tutto, poi giornalista e blogger. E questa curiosità della vita non poteva che portarmi ad amare i viaggi e il cibo in ogni sua forma. Fotocamera e taccuino alla mano, amo imbattermi in storie nuove da raccontare.
https://simonepazzano.com

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi