Girello di vitello arrosto con verdure disidratate, radici di prezzemolo e crema di zafferano

Girello di vitello arrosto con verdure disidratate di Massimo Spallino
Un arrosto sorprendente: prova questa ricetta di Massimo Spallino

 

Oggi con lo chef Massimo Spallino, del ristorante Alla Vecchia Stazione di Asiago, impariamo a preparare un arrosto di vitello davvero originale e sfizioso. Si tratta del girello con verdure disidratate, radici di prezzemolo e crema di zafferano.

Con questa ricetta porti in tavola un arrosto diverso dal solito, dove ingredienti dimenticati e nuove consistenze rendono questo secondo piatto ideale per le feste, per cene o un pranzo della domenica.  La cremosità della salsa allo zafferano si mescola perfettamente con la morbidezza della carnee con la croccantezza delle verdure. E diventa anche un divertente tema di conversazione a tavola: quanti di voi infatti conoscevano le radici di prezzemolo?

 

Un arrosto perfetto

Con questa ricetta vedremo come realizzare un arrosto perfetto anche in padella, e non per forza al forno o in pentola a pressione. I vantaggi della padella sono diversi: ad esempio, per chi non ha una grande confidenza ai fornelli c’è meno rischio che la carne si asciughi troppo. Va detto però che bisogna controllare la cottura spesso lo stesso, perché l’altro lato della medaglia è che potrebbe cuocersi troppo la superficie. Altra cosa importantissima, soprattutto per questa ricetta, è di non far asciugare troppo il sugo dell’arrosto. La sua salsina infatti serve alla fine per guarnire le fette e non solo, anche la crema allo zafferano. Se vedi che si asciuga troppo, puoi aggiungere un po’ di brodo caldo, o acqua calda. Attenzione poi ad assaggiare di sale in modo che non risulti troppo o troppo poco salato se aggiungete acqua o brodo durante la cottura. C’è chi alla fine vuole rendere il fondo dell’arrosto più cremoso, e aggiunge una noce di burro o un pizzico di farina a fine cottura, una volta tolto il pezzo di arrosto, e versa poi la cremina sulla carne. Ma se fai ridurre in modo corretto la salsa del tuo arrosto non sarà necessario nessun escamotage, se non per tuo gusto personale.
I passaggi fondamentali: rosolare bene il pezzo di carne da tutti i lati, far sfumare con il vino e procedere a cottura con il coperchio controllando spesso che non si asciughi troppo.

Il taglio perfetto

Per questa ricetta con tanti sapori diversi è stato scelto del girello di vitello, o magatello. Una carne tenera e delicata. E’ un taglio pregiato, delicato, magro. Per questo, se fai attenzione a non cucinarlo troppo, ti darà una carne molto tenera che si sposa bene ad altri ingredienti perché non li sovrasta.

Le verdure disidratate colorano l’arrosto

Una ricetta originale, gourmet, che fa fare bella figura e che ci fa imparare diversi trucchi d’effetto ma semplici. Impareremo infatti a preparare a casa le verdure disidratate, che danno una nota croccante a un piatto e non richiedono fritture. Un procedimento semplice che richiede solo un passaggio in forno. Non lasciarti scoraggiare dal tempo di cottura (disidratare le verdure richiede una cottura lenta in forno di circa 7 ore a bassa temperatura, 50 gradi): puoi metterle a disidratare nel forno al mattino, in una teglia rivestita da carta da forno e “dimenticartene” per il resto della giornata,

Le radici di prezzemolo: come usarle in cucina

radici di prezzemolo
Le radici di prezzemolo: un ingrediente dimenticato in cucina

Con questa ricetta di Massimo Spallino impariamo a conoscere anche un ingrediente dimenticato in cucina: le radici di prezzemolo. Già: perchè se l’erba aromatica è praticamente un evergreen su ogni ricetta (tanto che è nato pure il modo di dire “essere come il prezzemolo” per indicare chi sta dappertutto, ndr) meno si sa della sua radice. E’ simile a una carota nella forma, mentre come sapore ricorda vagamente la pastinaca o il sedano rapa, ma più delicato. Si può usare in zuppe, bolliti o contorni. Se non si sa come cucinarla, basta comportarsi come si farebbe con delle patate. Qui lo chef la passa in padella con il burro, semplicemente.


Print Recipe
Girello di vitello arrosto con verdure disidratate, radici di prezzemolo e crema di zafferano
Vuoi portare a tavola un arrosto diverso dal solito? Prova con il girello di vitello, verdure disidratate e radici di prezzemolo. Ingredienti dimenticati e nuove consistenze rendono questa ricetta originale e gustosissima. La cremosità della salsa allo zafferano si mescola perfettamente con la morbidezza della carnee con la croccantezza delle verdure. E sarà anche tema di conversazione a tavola: quanti di voi conoscevano le radici di prezzemolo?
Girello di vitello arrosto con verdure disidratate di Massimo Spallino
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 7 ore (per le verdure disidratate)
Porzioni
persone
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 7 ore (per le verdure disidratate)
Porzioni
persone
Girello di vitello arrosto con verdure disidratate di Massimo Spallino
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Comincia preparando le verdure disidratate : devi tagliare tutte le verdure (tranne le radici di prezzemolo) molto sottili e metterle in forno per sei o sette ore a circa 50 gradi. Il risultato che otterrai saranno quasi delle sfoglie sottili di verdure leggermente arricciate e croccanti.
    verdure disidratate
  2. Pulisci le radici di prezzemolo e tagliale a listarelle non troppo sottili.
  3. Metti a cuocere il pezzo di girello: in una pentola versa dell’olio, uno spicchio d’aglio in camicia (ancora con la buccia, ndr) . Fai scaldare e aggiungi il girello. Condisci con un po' di sale e pepe. Usa due cucchiai per muovere il pezzo di carne e fallo rosolare da tutti i lati piano. Sfuma poi con un po' di vino bianco.
  4. Nel frattempo prepara le radici di prezzemolo: mettile in una padella con un po' di burro, sale e pepe e falle cuocere a fuoco dolce.
    radici di prezzemolo in padella con burro
  5. E' il momento della crema allo zafferano. In una pentola versa un po' di panna liquida , unisci i pistili di zafferano, sistema di sale e pepe e fai cuocere a fuoco dolce finchè non si sono amalgamati gli ingredienti.
  6. Aspetta i 40 minuti per la cottura del girello di vitello. Tienilo controllato spesso: non si deve asciugare troppo il sugo.
  7. A fine cottura, usa qualche cucchiaio del sugo del girello per insaporire la crema allo zafferano
  8. Togli il girello dalla pentola e lascialo riposare un attimo sul tagliere. Puoi tagliarlo a fette o a listoni non troppo sottili
  9. E' il momento di impiattare: taglia a fette il girello. Sulla base del piatto metti la crema allo zafferano, poi le radici di prezzemolo. Sistema sopra le fette del girello. Ultima colorando il piatto con le sfoglie di verdure disidratate e guarnisci con i pistilli di zafferano e sugo di cottura. E' pronto!
Condividi questa Ricetta
Al.Fa
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi