Gli ziti alla genovese dello chef Stefano De Gregorio
La genovese, come spesso abbiamo avuto modo di approfondire, non è un modo alternativo di chiamare il tradizionale pesto ligure, quello fatto con basilico e pinoli, ma il nome del classico ragù napoletano fatto con carne di vitello (taglio di prima scelta!) e cipolle (una quantità inaudita). Oggi scopri la ricetta dello chef.
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 30minuti
Tempo di cottura
3/4ore
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 30minuti
Tempo di cottura
3/4ore
Ingredienti
Istruzioni
  1. Sbucciare e tagliare finemente le cipolle a rondelle. Tenere da parte.
  2. Tritare sedano e carote e aggiungerli in una pentola larga dai bordi alti con un filo di olio extravergine di oliva e la foglia di alloro.
  3. Aggiungere la carne intera e lasciarla rosolare bene da tutti i lati. Assicurarsi che la pentola sia ben calda in modo da sigillare la carne e non far fuoriuscire i suoi succhi.
  4. A questo punto, aggiungere le cipolle e lasciare che appassiscano con la tazza di acqua tiepida e il coperchio.
  5. Dopo che si saranno appassite e avranno cotto per circa una ventina di minuti. Lasciar cuocere a fiamma bassa per circa tre ore mescolando di tanto in tanto. Alla fine, bisogna assaggiare e regolare di sale e pepe.
  6. Una volta cotta, la carne si sfalderà, ma i pezzettoni rimasti interi andranno tolti e tenuti da parte, da mangiare come secondo piatto.
  7. A questo punto si potrà cuocere la pasta e condirla con il sugo.