Guancia di vitella fassona cotta a bassa temperatura di Damiano Nigro

guancia di vitelloLa preparazione di questo piatto “stellato”(la ricetta è del ristorante 1 Stella Michelin Villa d’Amelia, con lo chef Damiano Nigro)  è davvero molto semplice. A cominciare dagli ingredienti. Quando si cucina con prodotti di grande qualità, servono davvero poche cose per rendere grande un piatto.

Print Recipe
con cipolla rossa di Tropea e cetriolo in agrodolce e purea di patate di Alta Langa.
guancia di vitello
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Cucina Piemontese
Tempo di preparazione 35 minuti
Tempo di cottura 3 ore 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Piemontese
Tempo di preparazione 35 minuti
Tempo di cottura 3 ore 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
guancia di vitello
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Comincia da sedano, carota e cipolla e fai una bella dadolata. Fai stufare a fuoco lento la dadolata unendo aglio, il pomodoro tagliato a spicchi, timo, rosmarino e salvia.
  2. Ora pulisci bene la guancia di vitello togliendo la pellicola di nervo presente sulla parte superiore, aggiungi sale e arrostisci da tutti i lati finendo di glassare con il burro e le erbe aromatiche. Fai riposare il tutto per 5 minuti. Dopo avere arrostito la guancia, mettila in una teglia alta con le verdure stufate. Copri con acqua calda e porta a ebollizione. Copri la teglia e inforna a 150 °C per 3 ore.
  3. Per fare la purea di patate occorrono 100 grammi di patate bollite, 50 grammi di burro e 30 grammi di latte caldo. Dopo aver fatto cuocere la patate nell’acqua, le peliamo e le schiacciamo. Mettiamo tutto in una casseruola incorporando poco alla volta burro e latte e aggiustiamo di sale e pepe.
  4. Per fare lo sciroppo in agrodolce bisogna far bollire 160 grammi di aceto di riso, 20 grammi di acqua, 18 grammi di sale e 18 grammi di zucchero, tutti insieme. Una volta bolliti si dividono in due vasetti dentro i quali si metteranno in infusione cetrioli e cipolle tagliati a rondelle. Far raffreddare e chiudere il tappo.
Condividi questa Ricetta
Al.Fa
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi