Gulasch ungherese a bassa temperatura: la ricetta di Sandra Salerno

Sandra Salerno ti propone oggi una ricetta che viene da lontano. La blogger di Un tocco di zenzero ha preparato infatti la sua versione del gulasch ungherese, utilizzando carne di vitello e scegliendo una cottura a bassa temperatura. Ma vedrai che riprodurre questa ricetta anche a casa non sarà particolarmente complicato, che tu abbia la Slow cooker o meno.

Gulasch ungherese: ricetta originale

Piatto tipico ungherese, il gulasch è essenzialmente una zuppa a base di carne. Come la gran parte delle specialità tradizionali, anche il gulasch ungherese è nato come piatto povero. Si tratta infatti della pietanza che storicamente scaldava corpo e palato dei pastori che vivevano nella steppa. Questo perché il piatto oltre a essere decisamente gustoso, è anche molto sostanzioso: nella sua ricetta originale il gulasch ungherese prevede l’utilizzo di carne, lardo, soffritto di cipolle e carote, patate e paprica. Sicuramente a noi italiani fa subito venire in mente lo spezzatino, ma va detto che nella sua forma originale il gulasch ha la consistenza di una zuppa. E’ fuori dall’Ungheria che normalmente viene cotto più a lungo fino quasi ad asciugarsi del tutto.
A dare invece invece quel tocco di colore rosso al piatto è la paprica, che nella ricetta del gulasch ungherese viene usata in abbondanza. Anche perché, nonostante quello che pensano in molti, non è una spezia così piccante. La sua delicata piccantezza dona un gusto quasi dolce al piatto, esaltando proprio il sapore della carne.

Ora non ti resta che metterti alla prova con la ricetta della nostra blogger. Ma prima una premessa: per la cottura Sandra Salerno ha utilizzato la slow cooker, (modalità temperatura: LOW cottura minimo da 6 ore a 8 ore). Se si sceglie una più tradizionale pentola di ghisa o in alluminio la cottura deve essere di almeno due ore e mezzo. In fondo trovi le istruzioni per preparare la ricetta senza la slow cooker.
Se invece vuoi saperne di più, qui trovi il nostro post sulla cottura a bassa temperatura.

Buon appetito!

Print Recipe
Gulasch ungherese a bassa temperatura: la ricetta di Sandra Salerno
gulasch a bassa temperatura
Voti: 12
Valutazione: 2.75
You:
Rate this recipe!
Piatto Piatto unico
Cucina Esotica
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 8 ore 35 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto Piatto unico
Cucina Esotica
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 8 ore 35 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
gulasch a bassa temperatura
Voti: 12
Valutazione: 2.75
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Iniziare tritando le cipolle e la carota.
  2. Nella vasca di ceramica della slow cooker portare la temperatura su HIGH ( o in padella a fuoco alto) aggiungere il burro (oppure olio di cocco se preferite una versione senza latticini), aggiungere il soffritto, lo spicchio d’aglio e cuocere per 10/15 minuti.
  3. Aggiungere la carne di vitello, far insaporire con gli aromi. Cuocere per circa 20 minuti sempre su HIGH ( o a fuoco alto).
  4. Trascorso il tempo aggiungere il concentrato di pomodoro, le patate, le spezie e il brodo.
  5. Impostare in modalità SLOW la temperatura e cuocere per 8 ore.
  6. Servire caldo accompagnando con crostoni di pane profumati all’aglio.
Recipe Notes

Considerate che nella Slow Cooker c’è pochissima dispersione di liquidi, a differenza della cottura tradizionale.

Se non possedete la SC potete procedere nello stesso modo, seguendo la ricetta passo passo, ma aggiungendo le patate 1 ora prima del termine della cottura, che dovrà essere di almeno due ore, 2 ore e mezza.

Condividi questa Ricetta
Simone Pazzano
Curioso prima di tutto, poi giornalista e blogger. E questa curiosità della vita non poteva che portarmi ad amare i viaggi e il cibo in ogni sua forma. Fotocamera e taccuino alla mano, amo imbattermi in storie nuove da raccontare.
https://simonepazzano.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi