Lingua di vitello in doppia cottura con maionese verde e misticanza

Oggi lo chef del Ristorante Filo ci propone una raffinata ricetta: lingua di vitello in doppia cottura con maionese verde e misticanza. Sicuramente il secondo piatto perfetto per stupire i vostri ospiti. Il contrasto tra la morbidezza della carne della lingua e la panatura esterna lascerà tutti senza parole. 

Filo è il ristorante dell’Hotel Filario a Lezzeno, sul lago di Como. Qui lo chef Alessandro Parisi coccola i suoi ospiti con piatti sofisticati e semplici, portando in tavola spunti ispirati tanto alla regione pre-alpina dell’hotel fino al sud, sua terra natia. Il tutto è reso indimenticabile dalla location unica che si affaccia direttamente sul lago.

Lingua-vitello-in-doppia-cottura

Come cucinare la lingua di vitello

La lingua è un taglio del vitello che fa parte delle frattaglie, ovvero i tagli del quinto quarto. Considerata un taglio meno pregiato, la lingua è in realtà gustosa e nutriente.
È vero, è un taglio grasso. Ma non si può rinunciare al suo sapore incredibile e alla sua morbida consistenza. La lingua può essere cucinata in vari modi, anche molto semplici. Ad esempio, ti consigliamo la lingua in umido, la lingua di vitello alla genovese o la lingua salmistrata.

Nella ricetta che ci propone oggi lo chef Alessandro Parisi la lingua subirà una doppia cottura. Nella prima fase la lingua andrà bollita con verdure e aromi per quattro ore. Una volta che la lingua sarà cotta, lasciatela raffreddare nella sua acqua di cottura. Poi pulitela togliendo la pelle e la tagliatela a cubetti da 3/4 cm. A questo punto andrà impanata passando ciascun cubetto due volte prima nella farina, poi nell’uovo e nel pane panko, il pan grattato tipico della cucina giapponese. A questo punto non ti resta che friggere i cubetti in abbondante olio a 170-180°C.

Altre ricette con lingua di vitello

Lingua di vitello in bagnetto piemontese di Cesare Battisti

Lingua di vitello arrostita con lumache e purea di carote al cardamomo

Lingua di vitello, sgombro marinato, rape, gel di prugna e zenzero, caviale pressato

Lingua di vitello con salsa bernese, senape, miele e asparagi

Lingua-di-vitello-ricetta-chef

La maionese perfetta

La maionese non è sicuramente una delle preparazioni più semplici da fare. Per ottenere una maionese perfetta infatti bisogna fare attenzione ad alcuni accorgimenti. Innanzitutto bisogna usare ingredienti freschissimi, importantissimo sopratutto quando si parla di uova crude. Se non avete tanto tempo e volete velocizzare la vostra preparazione, il nostro consiglio è di aiutarvi con il minipimer. In questo caso partiremo da una base di aglio, sedano e prezzemolo frullati, a cui andremo ad aggiungere i tuorli d’uovo, le acciughe, l’olio e una buccia di limone. Fate attenzione ad incorporate l’olio poco per volta e a non montarla per troppo tempo, al massimo 1 minuto.

Leggi anche Le salse per la carne, decisamente non solo ketchup e maionese.

Print Recipe
Lingua di vitello in doppia cottura con maionese verde e misticanza
Lingua-di-vitello-ricetta-chef
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Ingredienti
Per la maionese verde
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Ingredienti
Per la maionese verde
Lingua-di-vitello-ricetta-chef
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparate il bollito per la lingua. Mettete in una pentola capiente piena d'acqua la lingua, una carota, mezza cipolla, mezza costa di sedano, l'alloro e le spezie.
  2. Fate cuocere per circa 4 ore, pulendo di tanto in tanto il brodo dalle impurità.
  3. Mentre cuoce la lingua preparate la maionese. Iniziate centrifugando il prezzemolo, l'aglio e il sedano.
  4. Una volta pronta la centrifuga, mettetela in un contenitore e aggiungete le acciughe, i tuorli e la buccia del limone.
  5. Montate il tutto con un frullatore ad immersione, versando l'olio a filo. Aggiustare di sale e coprire.
  6. Nel frattempo preparate l'insalatina di misticanza con l'altra carota, la cipolla e il sedano restanti. Condite con sale, olio e aceto e lasciate marinare.
  7. Appena sarà pronta la lingua, lasciatela raffreddare nell'acqua di cottura. Poi pulitela e tagliatela a cubi da 3/4 cm.
  8. Impanate i cubetti di lingua nella farina, poi nell'uovo e infine nel pane panko, ripetendo il processo 2 volte.
  9. A questo punto friggete la lingua in olio di semi a 160/170 gradi per lasciar entrare il calore fino all'interno della lingua lasciandola dorare perfettamente. Impiattate.
Condividi questa Ricetta
Giulia Milani
Più brava a mangiare che a cucinare, amo raccontare la gastronomia attraverso le storie e le tradizioni. Viaggiare coniugando le bellezze del territorio con quelle della tavola è per me il modo migliore per conoscere una cultura.
https://ilvasodipandoro.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi