Ravazzate siciliane: ricetta dei panini ripieni tipici della rosticceria

Le belle giornate fanno rima con passeggiate e gite fuori porta. Che vogliate organizzarvi per queste uscite o se invece vi stuzzica l’idea di replicare, a casa, un tipico street food siciliano o, ancora, se cercate qualcosa di buono per arricchire il vostro buffet, ecco la ricetta che fa per voi: le ravazzate siciliane, piccoli panini ripieni di ragù di carne e piselli, un concentrato di sapore e bontà.

ravazzate-siciliane-panini-ripieni

Leggi anche: Ricette regionali, il giro d’Italia a tavola

La rosticceria siciliana

La cucina tipica siciliana è fortemente legata al cibo di strada e, tra le tante, la rosticceria merita assolutamente un posto d’onore, un capitolo a sé!

Passeggiando per le strade dell’isola, in ogni bar e tavola calda, noterete certamente una vetrina sempre colma di “pezzi” di pasta brioche – morbidissima, leggermente dolce – che racchiude ogni tipo di leccornia: carne, verdure, tuma

Prova la ricetta delle braciole messinesi!

Ravazzate, calzoni & co

ravazzate-siciliane

In base al ripieno e anche alla città in cui ci troviamo ravazzate, calzoni, rollò, cipolline, rustici, arancini (o arancine) e cartocciate conquisteranno i vostri palati.

Uno spuntino, se così vogliamo chiamarlo, perfetto per qualsiasi momento della giornata.

La ricetta classica delle ravazzate siciliane prevede l’utilizzo di macinato ma, stavolta, alla maniera più catanese che palermitata, ho voluto utilizzare come taglio di carne lo spezzatino di vitello, con cui ho preparato un ragù saporito, che sarà il cuore della nostra pasta brioche.

Print Recipe
Ravazzate siciliane
ravazzate-siciliane-panini-ripieni
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Piatto Piatto unico
Cucina Siciliana
Porzioni
persone
ravazzate-siciliane-panini-ripieni
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Inizia preparando l’impasto: sciogli il lievito in latte e acqua e inizia a mescolare con le farine, poi aggiungi lo zucchero e l’uovo.
  2. Un pezzettino per volta incorpora anche il burro e impasta fino a ottenere un panetto liscio.
  3. Aggiungi il sale solo alla fine, impasta ancora un po', quindi ricopri e lascia lievitare fino al raddoppio.
  4. Intanto prepara il ragù: in una pentola fai soffriggere un trito di sedano, carote e cipolle a fiamma bassa. Unisci la carne, alza la fiamma e falla rosolare.
  5. Unisci il concentrato di pomodoro e infine la passata (senza esagerare, basta ricoprire appena la carne).
  6. Aggiusta di sale e pepe e lascia cuocere a fiamma bassa finché la carne risulterà tenera. Negli ultimi minuti di cottura aggiungi anche i piselli.
  7. Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume dividilo in panetti da circa 70g ciascuno.
  8. Stendi ogni panetto a disco e al centro metti il ragù di carne e piselli, richiudi i dischetti di impasto e posiziona la chiusura in basso.
  9. Disponi tutti i panetti su una teglia, distanti l’uno dall’altro, e lasciali lievitare ancora per un’ora.
  10. Spennella la superficie delle ravazzate con un uovo sbattuto e un goccio di latte.
  11. Aggiungi i semi di sesamo in superficie e inforna a 180° (forno statico) per 20 min circa. Ricorda di mettere sul fondo del forno una teglia con dell’acqua, in modo che il vapore renda la cottura più dolce e le ravazzate risultino ancora più morbide.
Condividi questa Ricetta
Licia Sangermano
Biologa e blogger napoletana. Cucino per me, per la mia famiglia e i miei amici con attenzione e cura, forse è questo a rendere tutto più buono. Ritrovo la felicità in un piatto di ziti spezzati al ragù.
http://liciasangermano.it/

    Lascia un commento

    Top