Ravioli di brasato in brodo di porcini
Ravioli ripieni di carne brasata serviti in brodo di funghi e cotti nel cavolo viola, è la ricetta dello chef Nicola Batavia, che potete trovare a Torino, nel suo ristorante ‘l Birichin.
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1ora
Tempo Passivo
24ore
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1ora
Tempo Passivo
24ore
Ingredienti
Istruzioni
  1. Marinare il pezzo intero di tenerone nel vino rosso per 24 ore
  2. Dopodiché, togliere la carne dalla sua marinatura, asciugarla con un pezzo di carta assorbente e massaggiarla con sale e pepe
  3. Infarinarla e rosolarla in padella a fiamma alta dopo aver fatto scaldare una noce di burro
  4. Nel frattempo, preparare un trito di carote, sedano e cipolla e rosolare queste verdure in una casseruola a parte con dell’olio
  5. Trasferire la carne nella casseruola con il trito e sfumare con un bicchiere di vino rosso
  6. Poi, aggiungere il brodo e cuocere per una mezz’ora
  7. Una volta cotta la carne, toglierla dalla pentola e lasciarla riposare perché riassorba i propri succhi. Poi tritarla finemente.
  8. Il sugo che sarà rimasto nella casseruola, invece, va tritato e in parte aggiunto al brasato perché aggiunga morbidezza al ripieno
  9. Formare i ravioli stendendo un foglio di pasta sfoglia all’uovo su un piano leggermente infarinato, poi prozionando il ripieno a intervalli regolari e ricoprendo il tutto con un altro foglio di pasta fresca all’uovo
  10. A questo punto, non resta che tagliare dei triangoli (o dei quadrati, operazione più semplice), unendo i lembi di ciascun raviolo pressando col dito o con la forchetta e qualche goccia di acqua
  11. Adesso, è la volta del brodo di funghi. In un pentolino, aggiungere i funghi porcini dopo averli puliti, qualche pomodorino tagliato a pezzetti, del cavolo rosso tritato, del radicchio e del soncino
  12. I ravioli andranno cotti a parte in una pentola in un’acqua estratta dal cavolo viola. Semplicemente, il cavolo viola può essere passato in una centrifuga che ne estrarrà soltanto il succo oppure può essere frullato e setacciato in un colino a maglie strettissime. Questo darà ai ravioli un sapore più forte e la colorazione violacea
  13. Una volta cotti (basteranno circa tre minuti) i ravioli possono essere uniti al brodetto di funghi e serviti caldi.