Spaghetti con polpette: una ricetta che più italiana non si può

spaghetti con polpette

Siamo spesso abituati a guardare con orrore a un piatto di spaghetti con polpette, associandolo subito ai film americani, a quello che all’estero si pensa di noi italiani e di quello che mangiamo. Spaghetti con polpette si contendono “pizza, pasta e mandolino”. Ma gli spaghetti with meatballs, la versione della cucina italo-americana degli spaghetti con le polpette, sono in realtà parte integrante della tradizione gastronomica regionale italiana che abbiamo esportato all’estero con le varie ondate migratorie (che come vedete portano sempre qualcosa di buono). La domanda è lecita però: come si fanno gli spaghetti con polpette all’italiana e quali sono le differenze con gli spaghetti con polpette all americana? Proviamo a scoprirlo con la ricetta dello chef Stefano De Gregorio e l’aiuto di Lilli e il Vagabondo, che ce ne hanno insegnato di romanticismo davanti a un piatto di spaghetti e polpette al sugo.

Leggi anche:

Fettine di vitello e spaghetti alla pizzaiola

Tagliatelle con polpettine speziate e sugo piccante

Pasta con le polpette per i più piccoli

Spaghetti con polpette: origine

Abbiamo già detto che l’origine degli spaghetti con polpette è sicuramente da cercare nei ricettari della cucina regionale italiana. La cucina popolare del sud Italia è piena di ricette che ricordano gli spaghetti with meatballs che abbiamo visto anche in Piovono Polpette. Abruzzo, Puglia, Sicilia in testa hanno ricette casalinghe che abbinano pasta fresca alle polpette, di varie dimensioni e diversi tipi di impasti. Gli spaghetti con polpette all’americana sono figlie delle migrazioni dei primi del Novecento: qui le polpette però diminuiscono in numero e diventano però più grandi. L’associazione nazionale dei produttori di pasta statunitensi pubblica la ricetta negli anni ’20, ma è proprio con il cartone della Disney e il bacio al sugo più romantico del mondo che questo piatto di pasta con le polpette raggiunge l’apice del suo successo.

Spaghetti con le polpette nella tradizione regionale italiana

spaghetti con polpette

La ricetta degli spaghetti con le polpette è però tipica di diverse regioni italiane che hanno le loro tradizioni e il loro modo di farla tramandato di generazione in generazione. Perchè gli spaghetti con le polpette sono un piatto di famiglia, una di quelle cose che preparava la nonna, un piatto per riciclare gli avanzi che però non fa sfigurare per niente la portata principale. Quindi non tutte le ricette di spaghetti con le polpette sono stati creati uguali. Vediamo quali sono regione per regione:

  • in Campania si chiama pasta imbottita: pasta corta, polpettine fritte, provola affumicata e ragù. Tutto in forno, croccante e gustoso.
  • la pasta seduta in Puglia: ziti, sugo di carne, polpettine fritte sbollentate nel ragù e Parmigiano Reggiano. Prima di servirla si cuoce 5 minuti a bagnomaria.
  • la pasta con polpette alla calabrese: pecorino silano, carne di vitello, uova, prezzemolo, pane ammollato per delle polpette di medie dimensioni che cuociono direttamente nel sugo da usare come condimento per la pasta fresca.
  • gli spaghetti alla chitarra con le pallottine in Abruzzo, la ricetta che ispira il nostro piatto di oggi

Gli spaghetti alla chitarra con pallottine abruzzesi

spaghetti con polpette

La ricetta degli spaghetti con meatballs dello chef Stefano De Gregorio si ispira alla tradizione regionale abruzzese dove si preparano gli spaghetti alla chitarra con pallottine. Non trovate che sia un nome adorabile per un piatto di pasta? Gli spaghetti con le pallottine sono un piatto tipico abruzzese che viene preparato per il pranzo della domenica in famiglia o per le feste. Per prepararlo gli ingredienti fondamentali sono 3: spaghetti alla chitarra, pallottine e sugo di pomodoro. Gli spaghetti alla chitarra sono imprescindibili: sono spaghetti realizzati con una sezione quadrata ottenuta da uno strumento particolare che si chiama appunto chitarra. Il sugo si prepara con cipolla, aglio e pomodoro. E poi ci sono le protagoniste: le pallottine. Le pallottine sono polpettine molto piccole che vengono preparate a base di carne. La versione di pallottine di chef Deg è a base di carne macinata di vitello, pane ammollato nel latte, sale, pepe e noce moscata. Sono polpettine perfette anche da servire come antipasto, in caso avanzassero. Ma non credo succederà.

Print Recipe
Spaghetti alla chitarra con polpettine al sugo
spaghetti con polpette
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
spaghetti con polpette
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Tagliate finemente la cipolla. Prendete una padella e fate scaldare dell’olio extra vergine d’oliva. Mettete la cipolla in padella, fatela rosolare e poi aggiungete la polpa di pomodoro. Fate cuocere la polpa di pomodoro per 30 minuti a fuoco basso.
  2. In una ciotola mettete la polpa di vitello macinata. Aggiungete la mollica di pane raffermo bagnata nel latte e strizzata, unite poi noce moscata, sale e pepe.
  3. Formate le polpettine della grandezza di un’oliva. Mettete una padella sul fuoco e aggiungete dell’olio extra vergine d’oliva. Fate cuocere le polpettine per 5 minuti circa, avendo cura di girarle.
  4. Mettete metà delle polpettine cotte nel sugo e fate lessare gli spaghetti alla chitarra in abbondante acqua salata. Scolate la pasta direttamente nel sugo con le polpettine. Impiattate la pasta condita, aggiungete le polpettine che avete tenuto da parte e finite con il pecorino grattugiato.
Condividi questa Ricetta
Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi