Stracotto in pentola a pressione (ricetta emiliana)

Dici stracotto e pensi tutte quelle lunghe ore di attesa. Sarebbe bello avere il tempo, ma se no vogliamo rinunciare alla sua bontà, che si fa?

Semplice: in pentola a pressione.

Preparare lo stracotto in pentola a pressione è un metodo efficace per ridurre i tempi di cottura rispetto a uno stracotto tradizionale da cui differisce solo per il tempo impiegato. Ingredienti, sapore, consistenza e preparazione sono classicissimi e fanno fede alla ricetta dello stracotto preparato in Emilia. Quindi: sedano, carota cipolla sono rosolati in un fondo di lardo, burro, aglio e prezzemolo, la vera chicca di questa ricetta. La particolarità, inoltre, è che il pezzo di carne non è rosolato, ma adagiato in pentola, sfumato e ricoperto da brodo di carne e salsa di pomodoro, per un risultato davvero irresistibile. La carne, infatti, rilascia tutti i suoi succhi in cottura rendendo il sughetto la puccia perfetta per la tua scarpetta, da fare rigorosamente e senza vergogna.

Prova anche: La pignattaccia viterbese (stracotto al forno)

Stracotto in pentola a pressione: quale carne scegliere

Per preparare lo stracotto, noi abbiamo scelto di utilizzare la carne di vitello, che è più digeribile e leggera rispetto alle altre carni ed equilibra questa ricetta che proprio light non è. Inoltre riduce ulteriormente i tempi di cottura perché è una carne tenera e morbida, che non necessita troppo tempo perché sia cotta. Anzi. La carne di vitello si apprezza anche cruda in un carpaccio, ma quando ha la crosticina fuori ed è rosa dentro, come per l’arrosto, è davvero eccezionale.

I tagli migliori sono:

  • Coscia di vitello: si ricavano dei tagli eccezionali come fesa, sottofesa, scamone e magatello che sono tutti perfetti alla preparazione
  • Il cappello del prete:  è un tagli magro ma ricco di tessuto connettivo che in cottura si scioglie e rende il sughetto molto sfizioso
  • Polpa di vitello: si ricava dalla spalla del vitello ed è usato spesso per fare il macinato di primo taglio, ovvero un macinato di qualità, oppure spezzatini e ricette con cottura lunga
  • Guancia di vitello: è un taglio molto economico, un po’ grasso ma tremendamente morbido
  •  Reale: è un taglio pregiato ed è considerato tra i più indicati per questa preparazione, magro ma ricco di sapore
Print Recipe
Stracotto in pentola a pressione (ricetta emiliana)
1 / 1 – stracotto in pentola a pressione .jpg
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Emiliana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 80 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Emiliana
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 80 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
1 / 1 – stracotto in pentola a pressione .jpg
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Preparare un pestato di lardo, aglio privato dell'anima e prezzemolo e rosolare tutto, insieme alla cipolla affettata finemente e il burro, direttamente nella pentola a pressione a fiamma viva per una decina di minuti
  2. Salare la carne e trasferirla nella pentola con carota e sedano tritati grossolanamente, alzare la fiamma e aggiungere la salsa di pomodoro. Poi sfumare con il vino, lasciare evaporare un po' di alcool, ricoprire con il brodo e chiudere la pentola a pressione
  3. Poi sfumare con il vino, lasciare evaporare un po' di alcool, ricoprire con il brodo, regolare di sale e chiudere la pentola a pressione
  4. Dal fischio, cuocere per 60 minuti e servire con una buona polenta
Condividi questa Ricetta
Antonino Crescenti
Cucinare è un'arte, mangiare è un piacere. Appassionato di cucina, curioso e con olfatto e gusto sviluppati, sono qui per raccontarvi cosa provano le mie papille gustative.

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top

    Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi