Tagliata di vitello in crosta di erbe aromatiche, una ricetta di Valeria Airoldi

tagliata di vitello in crosta di erbe aromatiche

Tra gli ingredienti alla base della cucina salutare ci sono senza dubbio le erbe aromatiche. Nella ricetta della tagliata di vitello in crosta di erbe aromatiche, le abbiamo utilizzate per creare una sottile crosta sulla carne di vitello che, grazie alla presenza del collagene, non necessita di alcun altro ingrediente per fissarsi sulla carne: una proposta alternativa per arricchire di gusto il piatto, senza pesare sulla linea dovendo abbondare di olio extravergine o impanando la tagliata per friggerla. Per servire, un letto di patate rosse cotte al forno e spolverate con del parmigiano grattugiato e qualche fettina di finocchio crudo completano e bilanciano la portata.

Tagliata, da dove si ricava?

Tagliata è un termine che si riferisce al modo di servire la carne cotta alla griglia a listarelle. Generalmente la tagliata di carne si ricava dalle parti più pregiate del vitello, filetto, costata ed entrecote (o controfiletto che dir si voglia). Entrambi sono tagli di carne ricavati dalla lombata adatti a brevi cotture con alte temperature, che conferiscono alla carne la tipica cottura al sangue, 45° C al cuore. In questo caso è stato utilizzato lo scamone, la carne per tagliata di prima categoria, che unisce la coscia con la lombata.

Come cucinare la tagliata, tutti i consigli per l’effetto ristorante

Se ti stavi chiedendo come fare la tagliata perfetta, non preoccuparti perché è molto più semplice di quanto può sembrare. Ci sono solo dei piccoli accorgimenti perché la carne risulti morbida e succosa. A seconda del grado di cottura desiderato bisogna allungare un po’ i tempi, ma è meglio mangiarla al sangue. Il sapore della carne rimane naturale e si assapora tutta la delicatezza della carne di vitello, che non rilascia nemmeno sangue dopo la cottura. Inoltre, cuocere la tagliata di vitello troppo tempo rischia di far perdere tutta la nota digeribilità della carne di vitello.

Come si cucina la tagliata al forno

  • Preriscaldare il forno a 250° con funzione grill
  • Scaldare una griglia su un fornello, passare la carne salata e unta, cuocere un lato per 2 minuti e l’altro per 3 minuti a fiamma viva
  • Dopodiché disporlo all’interno di una teglia oleata,
  • Spolverarla con del pangrattato leggermente salato, irrorare con olio extravergine
  • Infornare sul ripiano medio del forno e cuocere per circa 4 minuti .

Con un termometro raggiungerai livelli inaspettati. Potrai raggiungere il grado di cottura da te desiderato.

Ecco le temperature da tenere in considerazione:

La carne cotta al sangue raggiunge i 45° C al cuore. Mentre quella a cottura media arriva ai 55. Con pochi euro investiti si calibra alla perfezione la cottura e mangiare bistecche e costate come al ristorante diventa un gioco da ragazzi.

Le patate rosse

Le patate rosse sono caratterizzate, oltre che dalla buccia di colore rosso, da una polpa soda che rimane più compatta e gialla rispetto alle altre patate che conosciamo e troviamo dappertutto nei supermercati e dai fruttivendoli al mercato sotto casa. Ideali se lessate, le patate rosse sono comunque buonissime cotte in umido, fatte al forno, fritte in olio di semi di arachidi e frullate in una cremosa vellutata. Il sapore delle patate gialle è più salino e forte. Si tratta di un alimento ricco di amido, vitamine, fibre e sali minerali, oltre che di carboidrati e, quindi, di energia!

La maggiorana

Le proprietà benefiche della maggiorana, soprattutto quelle contenute nei suoi fiori, la rendono adatta all’impiego non solo in cucina, ma anche in ambito erboristico, omeopatico e cosmetico. Molto presente nella cucina campana, la maggiorana si usa per aromatizzare i famosi raviolini capresi, piccoli e rotondetti assaggi di paradiso, fritti e ripieni di mozzarella, scamorza e maggiorana.

Aneto: come usarlo in cucina

L’aneto, come la maggiorana, è un’erba aromatica dalle molte proprietà benefiche. È diuretico, depurativo e aiuta la digestione. L’aneto è molto più diffuso nelle ricette dei paesi del Nord Europa, dove viene aggiunto alle preparazioni sottaceto, alle uova sode, al salmone grigliato e affumicato e viene aggiunto nelle zuppe di patate. In Grecia, invece, si trovano i suoi semini nel pane e viene aggiunto alla feta e ai legumi.

Print Recipe
Tagliata di vitello in crosta di erbe aromatiche, una ricetta di Valeria Airoldi
Tra gli ingredienti alla base della cucina salutare ci sono senza dubbio le erbe aromatiche. Nella ricetta della tagliata di vitello in crosta di erbe aromatiche, le abbiamo utilizzate per creare una sottile crosta sulla carne di vitello che, grazie alla presenza del collagene, non necessita di alcun altro ingrediente per fissarsi sulla carne: una proposta alternativa per arricchire di gusto il piatto, senza pesare sulla linea dovendo abbondare di olio extravergine o impanando la tagliata per friggerla.
tagliata di vitello in crosta di erbe aromatiche
Voti: 3
Valutazione: 1.67
You:
Rate this recipe!
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 minuti
Porzioni
persone
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 minuti
Porzioni
persone
tagliata di vitello in crosta di erbe aromatiche
Voti: 3
Valutazione: 1.67
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Preriscaldare il forno a 240 gradi.
  2. Tritare le erbe aromatiche. Metterle in una ciotola e aggiungere sale e pepe. Miscelare e cospargere le fette di carne uniformemente.
  3. Appoggiare le fette di carne direttamente sulla griglia del forno e cuocere per 10 minuti per ottenere una cottura media.
  4. Tagliare a fette sottili, dividere in 4 piatti e condire con un filo di olio extravergine d’oliva.
Condividi questa Ricetta
Alice Bignardi
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top