Terrina di patè di vitello: un antipasto primaverile perfetto per Pasqua

Il paté di fegato di vitello è un grande classico della cucina italiana, spesso presente sulla tavola delle feste.

La sua origine si trova nella cucina francese ma tante sono le ricette presenti nella nostra tradizione: la più importante e conosciuta? Il classico paté della tradizione toscana.

terrina-di-pate-di-vitello

Patè primaverile

Tipico delle festività natalizie, la terrina di patè di vitello può essere anche un ottimo antipasto primaverile, perfetto da servire in apertura al pranzo di Pasqua

E siccome quando si prepara il paté si usa farne una dose piuttosto abbondante, va benissimo per il picnic di Pasquetta del giorno dopo!

Ricordate che questa ricetta si mantiene in frigorifero per due o tre giorni: se volete conservarla più a lungo, potete congelare il patè in porzioni più piccole. In questo modo potrete scongelare al bisogno solo la dose effettivamente necessaria. 

Una terrina dal sapore della tradizione

Esistono tantissime versioni del patè di vitello e, se siete alla ricerca di qualcosa di speciale, sul sito trovate tante ricette di paté una più sfiziosa dell’altra. 

Di seguito invece vi spieghiamo come preparare una terrina che ha il sapore della tradizione, ma che potete modernizzare scegliendo decorazioni originali. Per esempio, una julienne di barbabietola darà un tocco di stile e colore oppure, se desiderate richiamare la primavera, potete scegliere di decorarla con fiori eduli come le violette.

Print Recipe
Terrina di patè di vitello
terrina-di-pate-di-vitello
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Cucina Italiana
Porzioni
persone
terrina-di-pate-di-vitello
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Tagliate il fegato di vitello a pezzetti.
  2. Tritate grossolanamente le cipolla e fatele stufare dolcemente in padella con due noci di burro.
  3. Aggiungetevi il fegato e fate rosolare su fiamma media, poi unite anche la foglia d’alloro e regolate di sale e pepe.
  4. Sfumate con il marsala e fate cuocere a fiamma media per qualche minuto fino a quando l’alcool sarà evaporato.
  5. Se il fegato non è ancora cotto, ultimate la cottura e spegnete la fiamma, poi aggiungete metà del burro e amalgamate il tutto. Lasciate intiepidire.
  6. Eliminate l’alloro e frullate il rimanente burro tagliato a pezzetti, fino a ottenere la consistenza di una crema abbastanza liscia. Se preferite una grana più rustica, potete lasciarlo un po’ più grossolano.
  7. Rivestite con della pellicola uno stampo da plumcake imburrato, versatevi all’interno il patè e poi mette tutto in frigorifero a riposare per 4-5 ore.
  8. Ricordate di lasciate il patè a temperatura ambiente per 30 minuti prima di servirlo accompagnato con del pane tostato.
Condividi questa Ricetta
Teresa Balzano
Food blogger per passione e per lavoro. Vivo tra cucina e natura. Da brava calabrese amo i fritti e i carboidrati. Datemi un po’ di farina da impastare e sarò felice.
http://www.peperoniepatate.com/

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top