Timballini di pasta gramigna con ragù di vitello alla paprika

timballo di pasta gramigna e ragù di vitello paprica affumicata

La domenica è strettamente collegata alle parole “pasta al forno”, ma oggi vogliamo concentrarci sul timballo e in particolare il timballo di pasta gramigna. I timballi che andiamo a preparare oggi contiene un ingrediente molto particolare e gustoso: la pasta gramigna. Insieme alla gramigna c’è un delizioso ragù di vitello che viene arricchito dal sapore deciso della paprika affumicata. Un primo piatto al forno davvero sfizioso e sorprendente, perfetto anche da preparare in anticipo e infornare all’ultimo minuto per una cena in famiglia.

Leggi anche:

Candele spezzate al forno con ragù di vitello e piselli

Primi piatti di carne: idee facili e sfiziose

5 ricette per fare un favoloso ragù di vitello

Cos’è un timballo e come si prepara

Che cos’è un timballo e come si cucina? Il timballo è un primo piatto, o più spesso un piatto unico, dipende dai condimenti, che viene preparato al forno. Può avere una base di pasta, nel nostro caso di pasta gramigna, o ancora di riso, di orzo, ecc. A volte questi ingredienti possono essere a loro volta contenuti in un guscio di pasta brisèe o di pasta sfoglia. Il timballo è un piatto che trova le sue origini nella cucina siciliana e la sua gloria nella cucina napoletana. A Napoli tra il Settecento e l’Ottocento era un piatto molto in voga sulle tavole della nobiltà. Ancora oggi a Napoli si prepara il sartù di riso, mentre a Palermo è famosissimo il timballo con gli anelli e le melanzane.

Pasta gramigna: cos’è e come si cucina

La pasta gramigna è un formato di pasta tipico della tradizione bolognese. Ha una forma simile a quella di un bucatino corto e leggermente attorcigliato. Le origini della pasta gramigna la vogliono come pasta all’uovo, la sua diffusione invece si deve al formato secco più semplice da conservare e pratico da utilizzare. Il suo condimento tipico è quello con la salsiccia, sia nella versione bianca che in quella abbinata al sugo di pomodoro. Per questa ricetta noi abbiamo usato della pasta gramigna all’uovo, ma voi sentitevi liberi di sostituirla con la gramigna che preferite. Questo formato di pasta è particolarmente adatto a essere accompagnato da un ottimo ragù di vitello. anche nella versione in padella senza forno.

Prova anche queste ricette:

Tajarin con ragù di vitello

Casarecce con ragù di salsiccia di vitello alla paprika affumicata

Cannelloni con ragù veloce di vitello e asparagi

Print Recipe
Timballini di pasta gramigna con ragù di vitello alla paprika
timballo di pasta gramigna e ragù di vitello paprica affumicata
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 1 ora
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 1 ora
Porzioni
persone
timballo di pasta gramigna e ragù di vitello paprica affumicata
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Preparate il ragù: prima il soffritto leggero con olio extra vergine d'oliva e la carne di vitello. Sfumate con poco vino bianco. Alzate la fiamma per far evaporare il vino.
  2. Insaporite con un pizzico di sale, pepe nero e la punta di un cucchiaino di paprika affumicata. Aggiungete il concentrato di pomodoro e poco per volta il brodo, ma non troppo. Dovrà ammorbidire la carne ma non renderla troppo umida.
  3. Aggiungete il concentrato di pomodoro e poco per volta il brodo, ma non troppo. Dovrà ammorbidire la carne ma non renderla troppo umida. Cuocere per circa 1 ora.
  4. Fate cuocere la pasta al dente e poi trasferitela in una ciotola capiente. Aggiungere il ragù e metà della besciamella (oppure crema vegetale), mescolare bene.
  5. Cuocere la pasta al dente, trasferirla in una ciotola capiente. Intanto accendete il forno a 180°C.
  6. Ungete 4 pirofile mono porzione con poco olio, versate la pasta con il ragù, livellare con un cucchiaio di legno. Coprite con un po’ di besciamella (o crema vegetale) e a piacere spolverare del pangrattato (se per intolleranti al lattosio) oppure del Parmigiano Reggiano grattugiato. Fate cuocere 25 minuti in forno già caldo.
Condividi questa Ricetta
Sandra Salerno
Food blogger giramondo, torinese, appassionata di esotismo e tipicità locali. Crea storie e ricette sul suo sito, www.untoccodizenzero.it. Per Baldini & Castoldi ha scritto il libro "Asparagi, Bagoss e altre cose buone".
http://www.untoccodizenzero.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi