Trippa con spinaci e pomodorini pachino
Insieme alla millefoglie, alla cuffia e al lampredotto, la chiappa forma la trippa di vitello, una parte del quinto quarto (delle frattaglie, per intenderci) che sembra difficile da cucinare, ma in realtà trova moltissimi utilizzi in cucina e si può preparare in modo facile e veloce. Impariamo come fare insieme a Nicola Batavia, chef del ristorante ‘l Birichin e del bistrò The Egg, che ci ha ospitati nella sua cucina e ci ha insegnato la ricetta della trippa con spinaci e pomodorini pachino, mostrandoci come cucinare la trippa in modo facile e veloce!
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 30minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 30minuti
Istruzioni
  1. Lo chef cuoce la trippa per 1 ora a 75° C ma, in alternativa, basta far rosolare la trippa intera in una casseruola con dell’olio extravergine di oliva. E se la trippa è già sbianchita, ti bastano pochi minuti!
  2. Dopo qualche minuto, bisogna aggiungere le carote, i pomodorini e i peperoni rossi tagliati a pezzetti e, se necessario, del brodo.
  3. Nel frattempo, far appassire gli spinaci in una padella di rame (la stessa che si potrà usare per il servizio) con un coperchio e lasciarli nella padella.
  4. Quando la trippa si avrà rilasciato il sughetto, sarà cotta. A questo punto, dovrai adagiarla sugli spinaci prendendo anche dei pezzetti di peperoni, carote e pomodorini. Ultimare con un filo di olio, sale e pepe.