Vitello cotto a bassa temperatura alla puttanesca
4 filetti di alici sott’olio, 1 vasetto di pomodori datterini gialli, 1 cucchiaio di capperi di Pantelleria, 1 cucchiaio di olive taggiasche, dell’origano fresco, un buon olio extravergine di oliva e qualche fiore edulo per decorare
Tempo di preparazione
45minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
1 ora50 minuti 20minuti
Tempo di preparazione
45minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
1 ora50 minuti 20minuti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per cuocere il magatello e lasciarlo morbido e rosa, mettilo in un sacchetto per il sottovuoto con olio extravergine di oliva, erbe aromatiche come timo, salvian e rosmarino; aggiugni anche uno spicchio di aglio in camicia e lascialo cuocere a 56° per 75 minuti. Se non hai gli strumenti per cuocere a bassa temperatura, ti basterà scaldare una padella antiaderente, aspettare che sia rovente e poi scottare appena il magatello in padella e farlo riposare a parte per una decina di minuti.
  2. Una volta cotto il vitello a bassa temperatura, mettilo in un abbattitore per bloccarne la cottura. Se non disponi di un abbattitore, lascialo nel suo sacchettino e immergilo in una ciotola con del ghiaccio.
  3. Una volta raffreddatosi, tieni il succo da parte, elimina le erbe aromatiche e l’aglio dal sacchettino e rosolalo in padella con un filo di olio su tutti e due i lati. Aggiungi il sale alla fine.
  4. A questo punto, sei pronto per preparare la tua puttanesca. Occupati per prima cosa della tostatura dei capperi, che vanno messi a essiccare in forno a 140 °C per 20 minuti.
  5. Nel frattempo, una casseruola, metti lo spicchio di aglio in camicia schiacciato (così rimane leggero e digeribile), il peperoncino, dell’olio extravergine e i datterini gialli. Cuocili per 4 o 5 minuti a fuoco medio. Alla fine aggiungi il sale. Comunque, non cuocerli troppo, così il loro sapore particolare resterà intatto.
  6. Passa al setaccio i datterini in modo da ottenere una salsa senza grumi.
  7. A questo punto i capperi dovrebbero essere pronti. Tirali fuori dal forno e frullali con un mixer per ottenere la polvere di capperi e passali al setaccio.
  8. Recupera i succhi della carne che hai usato per la cottura ed emulsionali con dell’olio extravergine. Tienili pronti, perché ci condirai il vitello alla fine.
  9. Dopo aver preparato anche le olive taggiasche e i filetti di alici, sarai pronto per impiattare. Metti il vitello alla base del piatto e accanto la salsa di datterini con qualche filetto di alici, le olive taggiasche e la polvere di capperi. Ultima con un filo di olio a crudo e qualche germoglio per decorare e il piatto è pronto!