La carne alla pizzaiola dello chef Stefano De Gregorio

La carne alla pizzaiola dello chef Stefano De Gregorio

Stanco della solita carne alla pizzaiola? Sorprendi i tuoi invitati o la tua famiglia con una ricetta un po’ diversa da quella tradizionale. Insieme allo chef Stefano De Gregorio, userai il datterino giallo, versione più dolce e delicata di quelli rossi. Così, al posto del classico sugo di pomodoro usa la conserva di datterini gialli e aggiungi la mozzarella filante. Questa preparazione renderà la carne di vitello ancora più morbida e succulenta. Aggiungi il sapore deciso dei capperi, una nota croccante con il pane grattugiato e qualche fresca foglia di basilico. Vedrai che ti chiederanno certamente il bis!

Il datterino giallo

Lo sapevi che i pomodorini erano tutti gialli? È dal colore, infatti, che ha origine il loro nome. Dopodiché, la selezione dell’uomo ha scelto per i pomodorini rossi e solo negli ultimi tempi si è riscoperto il valore dei pomodori gialli, verdi (fritti) e arancioni. È un po’ quello che è successo alle carote, che in principio erano viola e poi, per far piacere agli olandesi, sono state selezionate solo quelle arancioni.

A crudo o in barattolo, i pomodori gialli hanno un sapore molto dolce e delicato che, ovviamente, si sposa bene con quello dei fratelli colorati di rosso. È una varietà rara e pregiata, fantastica in una pasta risottata, come nella ricetta dei cavatelli con datterini gialli e Montasio. La ricetta è semplice: basta cuocere la pasta qualche minuto in una pentola con acqua bollente salata, dopodiché, bisogna scolare la pasta tenendo da parte l’acqua di cottura e metterla a cuocere in una padella con i datterini gialli e dell’acqua di cottura. Alla fine, a fuoco spento, la pasta va mantecata con il Montasio tagliato a piccoli cubetti, finché non si scioglie tutto il formaggio. Una prelibatezza.

Print Recipe
La carne alla pizzaiola dello chef Stefano De Gregorio
Stanco della solita carne alla pizzaiola? Sorprendi la tua famiglia con una ricetta un po’ diversa. Al posto del classico sugo di pomodoro usa la conserva di datterini gialli e aggiungi la mozzarella filante. Questa preparazione renderà la carne di vitello ancora più morbida e succulenta. Aggiungi il sapore deciso dei capperi, una nota croccante con il pane grattugiato e qualche fresca foglia di basilico. Vedrai che ti chiederanno certamente il bis!
La carne alla pizzaiola dello chef Stefano De Gregorio
Voti: 3
Valutazione: 1
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 20 minuti
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 20 minuti
Porzioni
persone
La carne alla pizzaiola dello chef Stefano De Gregorio
Voti: 3
Valutazione: 1
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. In una casseruola far rosolare uno spicchio d’aglio con un filo d’olio extravergine d’oliva, aggiungere la conserva di datterini gialli e cuocere per 10 minuti. Aggiustare di sale e frullare.
  2. In una padella con un filo d’olio caldo far dorare il pane grattugiato, poi metterlo su di un piatto con carta assorbente.
  3. Nella stessa padella, aggiungere ancora un filo d’olio (non troppo perché la padella sarà già unta dalla cottura precedente) e scottare le fettine di vitello per qualche minuto.
  4. Impiattare posizionando alla base del piatto le fettine di vitello. Aggiungere la salsa di pomodoro giallo, i capperi dissalati, qualche foglia di basilico spezzettata e dei cubetti di mozzarella.
  5. Ultimare spolverizzando con il pane grattugiato e completando con un pizzico di sale e un filo d’olio extravergine d’oliva.
Condividi questa Ricetta
Alice Bignardi
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi