Generi di conforto, le polpette delle Sorelle Passera

Ricordo come fosse ieri il giorno in cui mi trovavo al parco di Villa Crespi in attesa delle registrazioni di MasterChef Junior. Stavo bevendo un bicchiere d’acqua seduta su una sedia ansiosa di iniziare. Ad un certo punto sento una voce, una voce che mi suona più che familiare. Ascolto Radio Deejay da sempre e non potevo non riconoscere in quella voce quella della Mary. Mi volto e sì, Marisa Passera e Gigi Passera erano a due passi da me, anche loro in attesa. E’ lì che vidi per la prima volta le Sorelle Passera. Perché così sono conosciute nel mondo del food.

Una bellissima giornata con la Mary, la conduttrice che ama le cipolle caramellate, le maniche a sbuffo (la vediamo sempre in abiti colorati e fiorati) e i pic nic. Lei, delle sorelle, è quella che mangia. Ecco perché l’adoro.
Una indimenticabile giornata con Gigi che si definisce la “fantasista da divano, madre, soul sister”. Ha una passione sfrenata per i fiori in testa (non l’ho mai vista senza) e per le cotolette che cucina anche. Ecco perché ho deciso di scrivere di lei.

Sono stata alla presentazione del loro primo libro pubblicato lo scorso Settembre. “Generi di Conforto” è un insieme di aneddoti, consigli, ricordi e battute. Non lo si più definire un mero libro di ricette quanto più un viaggio unico in una cucina speciale, quella della loro famiglia.

generi di conforto libro sorelle passera

Il cibo è stato il nostro abecedario delle emozioni, il modo più naturale che conosciamo per dare e ricevere cura e amore” dicono, e per generi di conforto intendono i beni preziosi che riempiono gli occhi e la pancia e riscaldano il cuore. “Il genere di conforto è una carezza al momento giusto, un picnic a sorpresa sul tappeto del salotto, la bellezza all’improvviso”.
E’ un libro che non solo insegna a cucinare, a scoprire nuovi gusti e sapori, ma anche a trovare la gioia, la bellezza e il piacere del vivere nelle piccole cose della vita quotidiana.

Leggendo il libro ho scoperto alcune ricette sfiziose che meritavano una particolare attenzione anche su blog Sfizioso. Leggendo vieni a conoscenza, ad esempio, del fatto che a casa loro non c’era pranzo o cena senza il re vitello tonnato.

Leggendo sorridi nel veder scritto che “la polpettina servita in tazza con il purè equivale al bacio sulla fronte che la mamma ci dava per sentire se avevamo la febbre”.

E noi questa polpettina di nonna Maria vogliamo consigliartela. Ecco la ricetta tratta dal libro Generi di conforto. Qui invece puoi leggere la nostra scuola di cucina sulle polpette: storia, ricette, curiosità e 5 errori da non fare. Buon appetito!

Print Recipe
Le polpettine di nonna Maria
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Ingredienti
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Tritiamo finemente la mortadella e amalgamiamo al vitello.
  2. Aggiungiamo uovo, parmigiano, noce moscata e la patata passata con lo schiacciapatate.
  3. Mischiamo per bene e formiamo delle polpettine minuscole.
  4. Passiamo nella farina di riso, quindi in padella a rosolare in un filo d’olio e due foglie di salvia.
  5. Sfumiamo con il vino, copriamo con un coperchio e portiamo a cottura su fuoco lento per circa 45 minuti.
  6. Si può servire in una tazzina da the piena di soffice purè.
Condividi questa Ricetta
Alessia Bianchi
“Mangio, bevo & te lo racconto” è ormai diventato il mio motto. Il miglior modo per descrivere cosa faccio come Social Media Manager e cosa vivo nella vita quando mi vedi girare qua e là...
https://alessia-bianchi.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi