Nodini di vitello alla milanese

Se sei in cerca di una ricetta gustosa, ma facile da preparare allora sei capitata nella pagina giusta. Tra i secondi piatti di carne, i nodini di vitello sono sempre un’ottima scelta. Si preparano facilmente ed essendo carne di vitello sono anche più leggeri e facilmente digeribili, rispetto ad altre carni.

Carrè di vitello nodini

La ricetta che ti proponiamo oggi è quella dei nodini di vitello alla milanese. Piatto semplicissimo che si prepara con farina, burro, pancetta e rosmarino. Si tratta di un classico della cucina milanese, che per i lombardi prende il nome di Rostin Negàa, come ci spiega anche il Gastronauta Davide Paolini.

Conditi e infarinati leggermente, i nodini vengono cotti in una padella larga dove prima fai andare il burro e la pancetta. Durante la cottura aggiungi anche il vino bianco e, verso la fine, il rosmarino. Facile no?

Esistono poi diverse varianti per insaporire ulteriormente la carne. C’è chi ama aggiungere anche del succo di limone oltre al rosmarino e chi invece preferisce completare con un trito di aglio e una foglia di salvia.

Non ti resta che provare la ricetta dei nodini di vitello alla milanese, oltre che molto semplice, è davvero adatta per ogni occasione. Un secondo piatto di carne da mettere nel tuo ricettario.

Ma facci sapere nei commenti tu come prepari i nodini di vitello, qual è la tua ricetta preferita! Oppure taggaci sui social.

Buon appetito!

Print Recipe
Nodini di vitello alla milanese
Nodini di vitello
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Lombarda
Porzioni
persone
Ingredienti
Cucina Lombarda
Porzioni
persone
Ingredienti
Nodini di vitello
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Tagliare il nervo tra la carne e l'osso per evitare che si arricci.
  2. Condire i nodini di vitello con sale e pepe, poi passarli leggermente in poca farina.
  3. In un tegame largo spumeggiare il burro e tostare la pancetta.
  4. Aggiungere i nodini e fargli prendere colore.
  5. Quando saranno ben rosolati da tutte le parti bagnarli con il vino e, a fiamma bassa, farlo ridurre quasi completamente.
  6. Coprire il tegame e far cuocere per poco più di un'ora, girando ogni tanto la carne.
  7. Poco prima di spegnere il fuoco, aggiungere il rosmarino e lasciar insaporire per qualche minuto. (A piacere si può insaporire anche con un trito di aglio e salvia o una spruzzata di limone).
Condividi questa Ricetta
Simone Pazzano
Curioso prima di tutto, poi giornalista e blogger. E questa curiosità della vita non poteva che portarmi ad amare i viaggi e il cibo in ogni sua forma. Fotocamera e taccuino alla mano, amo imbattermi in storie nuove da raccontare.
https://simonepazzano.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top