Ossibuchi con crema di carciofi velocissimi in pentola a pressione

ossibuchi di vitello di teresa balzano

L’ossobuco di vitello è una carne molto particolare che non tutti sanno come adoperare in cucina. Si tratta di un secondo taglio caratterizzato dal grande osso centrale ricco di succulento e nutriente midollo e da carni particolarmente fibrose che necessitano di una lunga cottura.

Nella tradizione italiana viene cucinato con i piselli o nella versione del classico ossobuco alla milanese, entrambe ricette dal carattere rustico che vediamo preparare per un pranzo invernale con la tovaglietta a scacchi più che per un elegante pranzo di Natale.

Eppure l’ossobuco, cucinato sapientemente, ha un fascino unico in grado di ingolosire e incuriosire anche dopo la sfilza di antipasti e primi del pranzo più importante dell’anno.

Nella versione di oggi l’ossobuco di vitello viene abbinato al gusto delicato dei carciofi che, uniti al midollo, diventano un boccone di puro gusto.

Oltre all’abbinamento, in questa ricetta ti propongo anche un metodo di cottura alternativo, la pentola a pressione, che ha 2 vantaggi fondamentali:

  • cuocere rapidamente
  • rendere più teneri anche i tagli più difficili.

Grazie alla pentola a pressione potrai cuocere gli ossibuchi in soli 15 minuti: un risparmio di tempo notevole considerando che normalmente necessitano di circa 2 ore di cottura per diventare teneri!

Leggi anche:

Come cucinare l’ossobuco di vitello: ricetta classica

L’unico inconveniente della pentola a pressione è la sua dimensione che consente di cuocere un massimo di 6-8 ossibuchi per volta, quindi, se prevedi di cucinare per più persone, puoi valutare se procedere con una cottura tradizionale in una pentola molto grande o se, piuttosto, fare 2-3 turni di cottura in pentola a pressione.

Print Recipe
Ossibuchi di vitello in pentola a pressione con crema di carciofi
Una perfetta ricetta da gustare in inverno, con un ortaggio tipicamente invernale: i carciofi. Gli ossibuchi di vitello con carciofi diventano ancora più cremosi se preparati come in questo caso con la pentola a pressione. Gustali assieme a una buona polenta e un bicchiere di vino rosso fermo, magari davanti a un caminetto acceso...prepararli è semplice! Basta che segui le istruzioni qui in basso.
ossibuchi
Voti: 1
Valutazione: 4
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
ossibuchi
Voti: 1
Valutazione: 4
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Per prima cosa pulisci i carciofi: elimina le foglie esterne più coriacee e la punta delle altre rimanenti tenendo così solo le parti più tenere. Spella il gambo ed elimina l’eventuale barbetta che può formarsi all’interno del cuore. 
  2. Lascia i carciofi puliti in acqua acidulata con il succo di limone per non farli annerire. 
  3. Incidi la pelle di ogni ossobuco in 2-3 punti per evitare che si arricci in cottura. 
  4. Nella pentola a pressione fai rosolare uno spicchio d’aglio con un giro d’olio e poi eliminalo. Aggiungi poi 2-3 ossibuchi e falli rosolare su tutti i lati, toglili e fai rosolare i rimanenti. 
  5. Riuniscili poi tutti in pentola, aggiungi i carciofi e sfuma con il vino bianco. 
  6. Regola di sale e pepe, aggiungi un rametto di prezzemolo, un bicchiere di acqua e sigilla la pentola chiudendo la valvola posta sul coperchio.  
  7. Lascia su fiamma medio-alta fino a quando la pentola inizierà a fischiare, poi abbassa e fai cuocere per 15 minuti. 
  8. Trascorso questo tempo spegni e se desideri aprire subito la pentola mettila sotto acqua fredda per qualche secondo. Apri la valvola per far sfiatare completamente e solo a questo punto puoi togliere il coperchio. 
  9. Mescolando vedrai che i carciofi si disferanno e creeranno una golosa e delicata crema. 
  10. Servi gli ossibuchi ai carciofi completando con del prezzemolo tritato fresco o, se gradito, anche con la classica gremolada di prezzemolo e scorretta di limone. 
  11. Al momento del servizio consiglia ai tuoi commensali di mescolare il midollo con i carciofi per avere un mix di sapore unico!
Condividi questa Ricetta
Teresa Balzano
Food blogger per passione e per lavoro. Vivo tra cucina e natura. Da brava calabrese amo i fritti e i carboidrati. Datemi un po’ di farina da impastare e sarò felice.
http://www.peperoniepatate.com/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi