Vrasciole crotonesi: le polpette fritte della domenica

Immaginate di svegliarvi solleticati da un invitante profumo che arriva dalla cucina. Non è l’aroma del caffè: è il profumo delle vrasciole della mamma che supera ogni barriera per arrivare fin sotto le coperte. E oggi cuciniamo insieme proprio questa specialità calabrese, buona, facile da fare a casa e ottima per diverse occasioni!

vrasciole calabresi

Vrasciole: la tradizione della domenica mattina

Le vrasciole, ovvero le polpette fritte, a Crotone sono una cosa seria e addentarne una caldissima ancora mezzi assonnati è un rito ricorrente della domenica mattina. Nulla vieta di gustarle a tavola come antipasto, come spesso capita anche nei ristoranti locali, o come secondo piatto, ma il rito mattutino è caratteristico di questo territorio e ben descrive l’amore smisurato per questo piatto.

Vrasciole: la ricetta

Ma cosa rende speciale la ricetta di queste polpette fritte? Le vrasciole crotonesi cambiano dalle classiche polpette di carne già dalla forma. Rispetto alla tradizionale forma tonda, le vrasciole hanno un aspetto allungato, caratteristica che gli consente di avere una maggiore crosta croccante.

L’impasto è quello tipico delle polpette di carne, ma gli ingredienti parlano di Calabria: la carne di vitello è mista alla carne di maiale apprezzatissima nella regione.

Leggi anche:
Carne di vitello: i valori nutrizionali dei tagli più comuni
Ricette con macinato di vitello: idee per cucinarlo

Tra gli ingredienti troviamo anche una importante DOP locale: il Pecorino crotonese. Questo formaggio viene prodotto con latte delle pecore allevate unicamente nella zona di produzione che comprende la provincia di Crotone e alcuni comuni della provincia di Cosenza. Si tratta di un pecorino buono da gustare da solo insieme a miele o confetture, ma ottimo anche come ingrediente. Aggiunto agli impasti, come avviene appunto nelle vrasciole crotonesi, regala un sapore intenso e distintivo che dà carattere alla pietanza finale.

Print Recipe
La ricetta delle vrasciole calabresi
vrasciole calabresi
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
persone
vrasciole calabresi
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Mettete a bagno un pezzo di pane raffermo e lasciate ammorbidire. Meglio scegliere una pagnotta di grano duro.
  2. Intanto a parte grattugiate il pecorino e tritate l’aglio e il prezzemolo.
  3. In una terrina unite la carne di vitello e di maiale, l’uovo, il pecorino crotonese, l’aglio, il prezzemolo, sale e pepe.
  4. Riprendete poi il pane raffermo, eliminate la crosta e strizzate la mollica prima di aggiungerla agli altri ingredienti.
  5. Lavorate il tutto con le mani fino a ottenere un impasto omogeneo.
  6. Prelevate una grossa noce di impasto e formate le polpette dando una forma cilindrica. Continuate così fino al termine degli ingredienti.
  7. Scaldate una padella con circa un centimetro d’olio e, quando ben caldo, tuffatevi le polpette.
  8. Fate cuocere su fiamma medio alta fino a quando le vrasciole crotonesi avranno preso un bel colore bruno su tutti i lati.
  9. Servite subito.
Condividi questa Ricetta
Teresa Balzano
Food blogger per passione e per lavoro. Vivo tra cucina e natura. Da brava calabrese amo i fritti e i carboidrati. Datemi un po’ di farina da impastare e sarò felice.
http://www.peperoniepatate.com/

    Lascia un commento

    Top

    Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi