I benefici della carne di vitello in gravidanza

La gravidanza è un momento delicato e importante nella vita di ogni donna, che deve pensare non solo a nutrire sé stessa ma anche il bimbo che porta dentro di sé, affinché tutto proceda per il meglio. Abbiamo visto come la carne di vitello sia un alimento considerevole nella dieta del bambino per la sua crescita, e a maggior ragione, già durante la gravidanza, quando quel bambino che nascerà si sta formando, è importante disporre di un alimento in grado di offrire i nutrienti chiave indispensabili per lo sviluppo del feto e per la salute della mamma.

carne di vitello donne incinta

La carne di vitello, grazie alla sua grande facilità di digestione, è un alimento ideale in gravidanza, perché denso di proteine nobili, vitamine, grassi essenziali e minerali ad un altissimo livello di biodisponibilità, in grado di nutrire senza appesantire. Grazie al suo eccellente valore nutritivo, la carne di vitello si comporta come una barretta energetica, ad altissima densità nutritiva ma digeribile e leggera: condizione ottimale in questo contesto di forte cambiamento fisico e psicologico, che vede il bisogno della donna di disporre di un concentrato di nutrienti prontamente disponibili ma con leggerezza.  

A questo proposito la carne di vitello è un alimento vantaggioso, grazie a nutrienti come il ferro, zinco, rame e selenio, i cui bassi apporti destano spesso preoccupazione nei gruppi di popolazione più vulnerabili, proprio come le donne in gravidanza: questi minerali sono contenuti nella carne di vitello in una forma prontamente assorbibile dal corpo, riuscendo a dare un notevole contributo per la copertura dei fabbisogni giornalieri, che in gravidanza sono molto più elevati.

Lo stesso vale per gli altri nutrienti come le proteine, il calcio e la vitamina B12, essenziali per scongiurare anemie in gravidanza e per permettere la costruzione robusta dello scheletro del nascituro, evitando che la donna perda massa muscolare e scheletrica per poter fornire lei stessa i “mattoni” al bimbo in caso di carenza. Se non nutrita in modo adeguato infatti, la donna in gravidanza cede sostanze nutritive al feto prendendole direttamente dal suo corpo e addirittura dal suo cervello, nel caso di deficienza di acidi grassi a lunga catena EPA e DHA, necessari allo sviluppo cerebrale del bambino.

Di qui l’importanza di disporre di un alimento dall’elevato valore nutritivo come la carne di vitello, fonte primaria di nutrienti e micronutrienti fondamentali per il benessere dell’organismo in ogni fase della vita. Interessante è anche l’apporto di acido folico, colina e acido lipoico della carne di vitello, sostanze che non devono mai mancare in gravidanza per prevenire difetti del tubo neurale nel feto, danni neurologici e scongiurare l’eventualità di parti pretermine e basso peso alla nascita, il cui maggior rischio è stato registrato proprio nelle donne vegane e vegetariane.

Leggi anche:
Carne di vitello: i valori nutrizionali dei tagli più comuni
Il piatto equilibrato e perfetto per tutta la famiglia

È stato osservato che i neonati con bassi livelli di sostanze nutritive, come ad esempio il ferro, hanno un ritardo dello sviluppo neuro-cognitivo e motorio e che i bambini allattati da madri vegane o vegetariane, alimentati fino allo svezzamento senza carne, manifestano segni di anemia e ritardi nella crescita somatica e cognitiva. Di qui l’importanza di inserire la carne nella dieta della donna in gravidanza e allattamento, fasi in cui il rischio di malnutrizione è elevato a causa dei fabbisogni aumentati, per cui la carne può rappresentare un valido aiuto nella loro copertura.

Per le sue caratteristiche nutritive la carne di vitello si rivela fondamentale proprio in situazioni speciali, come la gravidanza e l’allattamento, periodi in cui si pongono le basi per la crescita e la salute dei piccoli e dove lo stato nutrizionale della madre si ripercuote sul nascituro. Inserire la carne di vitello all’interno di una dieta varia ed equilibrata, nelle giuste quantità porta sicuramente un valido contributo a comporre il difficile puzzle di nutrienti quotidianamente essenziali per l’accrescimento neuro-evolutivo e lo sviluppo del neonato, per rafforzare il suo sistema di difesa naturale, preservando anche la salute della neomamma.  

Susanna Bramante
Agronomo PhD in Produzioni Animali, Consulente della Nutrizione e Divulgatrice Scientifica. Da sempre amante del buon cibo e delle tradizioni della tavola, sostengo a gran voce l’importanza di seguire i principi della Dieta Mediterranea, del mangiar bene, in modo sano e responsabile.

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi