Cervello con peperone crusco e piselli, una ricetta di Nicola Batavia

cervello con riso al curry

Cervello di vitello con peperone crusco e piselli è la ricetta di Nicola Batavia, chef del ristorante ‘l Birichin e del bistrot The Egg, a Torino. Due locali, una sola cucina e un solo cervello, fortunatamente non quello che cucineremo per preparare questo piatto unico di carne semplice, nutriente e tradizionale. Sì, perché quella del quinto quarto – delle frattaglie – è una tradizione della cucina italiana che c’è da sempre, da quando in cucina si cerca di non buttare via niente; e questa non è certo una prerogativa che appartiere solo alla cucina povera.

Il peperone crusco

Prodotto tipico della Basilicata (luogo di origine del nostro chef), il peperone crusco è un peperone che viene raccolto, essiccato e fritto prima di essere venduto. Perché possano essiccare, i peperoni cruschi vengono raccolti in delle serte, ovvero delle lunghe trecce che in Basilicata si trovano ovunque dall’inizio dell’autunno in poi. Il peperone crusco è un peperone buono e benefico: contiene circa il 30% in più di vitamina C rispetto alle altre varietà di peperone (di per sé già carichi di questa sostanza).

Come cucinare il cervello di vitello

Per cucinare il cervello di vitello (o cervella) bisogna sempre ricordarsi di lavarlo bene sotto acqua corrente, per sbollentarlo qualche minuto mettendolo in una pentola di acqua bollente, non salata, con un cucchiaio di aceto o il succo di mezzo limone per circa 5-8 minuti. Una volta scolato, fate raffreddare e con un coltello appuntito liberatelo dalla sottile membrana che lo avvolge e procedete con la preparazione. Il cervello di vitello può essere bollito o cotto in padella con abbondante burro, come faremo noi oggi insieme allo chef.

Print Recipe
Cervello con peperone crusco e piselli, una ricetta di Nicola Batavia
Cervello di vitello con peperone crusco e piselli è la ricetta di Nicola Batavia, chef del ristorante 'l Birichin e del bistrot The Egg, a Torino. Due locali, una sola cucina e un solo cervello, fortunatamente non quello che cucineremo per preparare questo piatto unico di carne semplice, nutriente e tradizionale. Sì, perché quella del quinto quarto - delle frattaglie - è una tradizione della cucina italiana che c'è da sempre, da quando in cucina si cerca di non buttare via niente; e questa non è certo una prerogativa che appartiere solo alla cucina povera.
cervello con riso al curry
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Piatto Piatto unico
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto Piatto unico
Cucina Italiana
Porzioni
persone
Ingredienti
cervello con riso al curry
Voti: 1
Valutazione: 5
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Il cervello di vitello si cuoce molto velocemente. Dopo averlo sbollentato in acqua e aceto per farlo sbianchire,
  2. cuocere il cervello in una padellina con abbondante burro e un coperchio.
  3. Dopodiché, sbollentare i piselli (se secchi vanno prima ammollati in una ciotola con acqua pulita) in una pentola con acqua salata, lasciarli raffreddarli e tritarli grossolanamente
  4. Nel frattempo, aggiungere, in una padella, dell'olio di oliva, della cipolla tritata e due cucchiaini di curry. Dopodiché, bisognerà tostare il riso e cuocerlo aggiungendo mestoli di brodo vegetale mano a mano. Come se fosse un risotto.
  5. Impiattare aggingendo anche i peperoni cruschi
Condividi questa Ricetta
Alice Bignardi
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi