Dal Bicerin al Mulassano: i caffè storici di Torino

Prima di essere visitata, Torino va assaggiata. Partiamo dal caffè, ad esempio, che qui ha fatto la storia ed è sempre uno dei miei momenti preferiti. In questo post vi racconto alcuni dei caffè storici di Torino, i miei preferiti.

Leggi anche: Cucina piemontese, 10 piatti da assaggiare almeno una volta nella vita

caffe-storici-torino
Foto_ Il Bicerin, Torino

A partire dall’800, i Torinesi sono stati abituati a scegliere il caffè, inteso come locale, per dibattere, lavorare, disquisire d’arte, letteratura e politica. In questo senso, possiamo dire che nei caffè storici della ex capitale d’Italia si è davvero consumata la storia!

La storia dei caffè è legata anche quella della pasticceria (in effetti, ditemi se è possibile scinderle), perché Torino ne è la capitale morale. Pensate che già nell’antichità, Plinio descriveva i piemontesi come coloro capaci di dar vita a un dolce chiamato aquicelus a base di pinoli e miele. Era forse l’antenato del torrone?

Scopri cosa e dove mangiare a Torino

Caffè storici di Torino, ecco i miei preferiti

Sono quattro i caffè sfiziosi che più amo e ora vi racconto anche perché ho scelto proprio questi.

SE invece volete assaggiare un’altra prelibatezza torinese, cioè il vitello tonnato, ecco dove andare.

Al Bicerin

bicerin


Al Bicerin è stato aperto addirittura nel 1763. Fascinoso eh!?

Sedetevi, guardatevi attorno e quando il cameriere vi si avvicinerà, dalle vostre labbra dovranno uscire solo tre parole, magiche: “Un bicerin, grazie!”. State certi che vi arriverà la bevanda più coccolosa che abbiate mai assaggiato: caffè, cioccolato e panna. Vi sentirete famosi come Cavour, del resto era il suo preferito!

Ehm, ve lo confesso: quando ci vado ordino anche un’altra cosa: la torta bicerin, un impasto da perderci la testa di caffè e cioccolato fondente ricoperto di cioccolata bianca (sono già ingrassata di un bel chiletto al sol pensiero).
[Dove: Piazza della Consolata 5, 011.43.69.325]

Baratti&Milano

Baratti & Milano

Se passeggiando arrivate in piazza Castello, ecco lì davanti Baratti&Milano, caffetteria aperta nel 1858 in stile Art Noveau, luogo di ritrovo di Camillo Benso Conte di Cavour, Quintino Sella e Guido Gozzano, solo per citarne alcuni.

Amanti della bellezza vi si aprirà il cuore in questo paradiso della piccola pasticceria (avete presente cosa significa uno tira l’altro? Ecco, appunto, un mignon tira l’altro…), come nella migliore tradizione reale: mi sento già una di casa Savoia e non parliamo della cioccolata!
[Dove: Piazza Castello 27, 011.44.07.138]

Caffè Mulassano

caffè mulassano Torino
TRAMEZZINI © LUIGI BERTELLO / PHO-TO.IT

Troppi dolci dite? In effetti ci vorrebbe un tramezzino!

Sapevate che Torino è la capitale del tramezzino e che questo paninetto sfizioso è stato inventato proprio qui? Io lo mangio sempre in un solo posto: al Caffè Mulassano, accanto al Teatro Regio, che, tra l’altro, è stato il primo locale storico dell’associazione locali storici d’Italia.
[Dove? Piazza Castello 9, 011.54.79.90]

Caffè San Carlo

E infine, il mio posto del cuore: il Caffè San Carlo. Qui c’è tutto. La piazza che si apre, il sole la mattina che accarezza i tavolini all’aperto (se piovesse sareste quasi fortunati perché l’interno è un capolavoro di stucchi).

Ma, a proposito, sapevate che qui è stata portata per la prima volta in un caffè italiano l’illuminazione a gas proprio per ammirare meglio le decorazioni? E soprattutto godetevi in santa pace la torta al cioccolato. L’estasi è assicurata!
[Dove: Piazza San Carlo 156, 011.53.25.86]

0/5 (0 Recensioni)

Potrebbero interessarti anche...

2 thoughts on “Dal Bicerin al Mulassano: i caffè storici di Torino

Lascia un commento

Top