Cous Cous con guancia di vitello e cavolo cappuccio viola

Il cous cous sta bene con tutto: carne, verdure, pesce, legumi, servito caldo oppure freddo, è un alimento che si presta a tantissime ricette. Oggi però il nostro Chef Deg ne propone una diversa dal solito: il cous cous con guancia di vitello e cavolo cappuccio viola.

cous-cous-con-guancia-di-vitello

Saporita ed elegante al tempo stesso, questa ricetta è perfetta per chi vuole portare a tavola un piatto originale ma semplice da preparare, scegliendo un taglio del vitello tra i meno conosciuti e utilizzati: la guancia, tenera e succulenta, magra e particolarmente pregiata visto che il vitello…ne ha solo due!

Partiamo insieme per un viaggio che da San Vito Lo Capo, patria italiana del cous cous, ci porta a esplorare un nuovo modo di abbinare questi buonissimi granelli, mantenendosi fedeli alla tradizione che vuole il cous cous accompagnato da carni adatte alla lunga cottura.

Leggi anche: cous cous, idee e ricette per tutti i gusti

La cottura della guancia

Per preparare il cous cous con guancia di vitello, si parte dalla preparazione della carne: occorre eliminare la parte superiore, cioè la più coriacea. Sui passa quindi alla rosolatura con olio e burro in pentola a pressione per ottimizzare i tempi (ma va benissimo anche una pentola normale: servirà solo più tempo).

Nel frattempo laviamo e tagliamo le verdure in pezzi grossolani, quindi sfumiamo le guance con del marsala, che conferirà al risultato finale una nota aromatica e dolciastra: in alternativa si può utilizzare anche del vino rosso.

Una volta che la parte alcolica è evaporata possiamo aggiungere le verdure, un rametto di timo e un po’ di sale: aggiungiamo un bicchiere di acqua o brodo e proseguiamo la cottura per circa 20 minuti.

La marinatura del cavolo cappuccio viola

cous-cous-con-guancia-di-vitello

Come ogni cous cous che si rispetti, insieme alla carne c’è sempre una parte di verdura: nel nostro caso è il cavolo cappuccio viola, buono da mangiare e bellissimo con il suo colore vivace per dare allegria al piatto.

Dopo averlo tagliato finemente, facciamolo marinare per un’ora con aceto, zucchero e sale.

Il trucco per cuocere il cous cous

Non resta che preparare il cous cous e il nostro Chef Deg ha un trucco per noi: prima di bagnarlo, facciamolo tostare in una padella antiaderente calda senza alcun condimento, finché assume un color nocciola.

Solo una volta rosolato bene lo mescoliamo con un po’ di olio e infine lo bagnamo con del brodo, per poi lasciarlo riposare 10 minuti. Sarò poi pronto per essere sgranato direttamente con le mani: per capire meglio questo passaggio, ecco il video dove lo chef Stefano De Gregorio spiega la ricetta del cous cous con guancia di vitello e come terminare il piatto ottenendo una salsa con il fondo di cottura delle guance di vitello.

Se l’idea di provare nuovi abbinamenti con il cous cous vi piace, la prossima volta provate anche la ricetta del cous cous con vitello e verdure oppure il cous cous di melanzane e stinco di vitello o ancora il cous cous al rosso di Mazara dentro e fuori.

Print Recipe
Cous Cous con guancia di vitello e cavolo cappuccio viola
cous-cous-con-guancia-di-vitello
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Piatto Piatto unico
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Piatto Piatto unico
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
cous-cous-con-guancia-di-vitello
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Per prima cosa pulire le guance di vitello eliminando la parte superiore più coriacea.
  2. Rosolare la carne in una pentola a pressione con un po' di olio e burro, tenendo la fiamma alta
  3. Mentre le guance rosolano, pulire sedano, cipollotto, carota e uno spicchio d'aglio, tagliando le verdure in pezzi grossolani
  4. Sfumare la carne con del vino rosso o del marsala, far evaporare la parte alcolica e aggiungere le verdure tagliate, un rametto di timo e una punta di sale
  5. Aggiungere quindi un bicchiere di brodo o di acqua e proseguire la cottura per 20 minuti dal fischio
  6. Affettare fine il cavolo cappuccio viola, condirlo con aceto e zucchero in parti uguali, sale e olio, quindi farlo marinare per almeno mezz'ora
  7. In una padella antiaderente calda far tostare il cous cous finchè assume un colore nocciola, girandolo spesso e facendo attenzione a non bruciarlo
  8. Una volta tostato, mescolarlo bene con olio e sale, quindi aggiungere del brodo, coprire con della pellicola alimentare e lasciar riposare per 10 minuti
  9. Sgranare il cous cous con le mani e metterlo da parte
  10. Estrarre le guance dalla pentola, eliminare timo e aglio e frullare le verdure con il fondo di cottura e una punta di senape fino a ottenere una salsa
  11. Impiattare mettendo nel piatto il cous cous, le guance tagliate a fette sottili, sopra il cavolo cappuccio viola e infine la salsa ottenuta con il fondo di cottura
Condividi questa Ricetta
Oriana Davini
Giornalista specializzata in turismo con una passione per la cucina francese e i ramen giapponesi e una dipendenza conclamata per il gelato
https://lilimadeleine.com/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top