Pangrattato, come usarlo con la carne

Conosciamo il pangrattato soprattutto perché sappiamo che si usa per gratinare in forno e far uscire quelle crosticine scure e croccanti sul gattò di patate o sulla pasta al forno e lo usiamo per fare la pastella e friggere la qualunque. Ma il pangrattato si può usare anche con la carne, soprattutto con la carne di vitello, che è tenera e richiede cotture veloci, nelle quali il pangrattato non interferisce. Dalle polpette agli involtini, dalle cotolette alla tasca ripiena, ecco tutti gli usi del prangrattato con la carne di vitello.

1. Polpette e polpettoni si friggono meglio se impanati nel pangrattato

polpette

Si possono friggere anche così, senza l’aggiunta di altri ingredienti. Basta fare l’impasto giusto e poi formare delle polpettine. Poi basta metterle in padella o in forno e il gioco è fatto. Ma se passiamo le polpette nel pangrattato prima di cuocerle, il risultato sarà molto più croccante e gustoso, anche con la stessa identica cottura.

Stessa cosa per il polpettone. Oltre a ad aggiungere il pangrattato alla fine per impanarlo e friggerlo facilmente, se ne può mettere una manciata nell’impasto, per limitare il formaggio grattugiato (metti caso che a qualcuno non piace) senza perdere la consistenza compatta che dà questa aggiunta all’impasto del polpettone.

Approfondisci: Polpette, la storia e tutte, ma proprio tutte le ricette

2. Vogliamo parlare della stretta relazione tra pangrattato e cotolette?

Come faremmo a goderci la panatura della cotoletta di vitello se non ci fosse il pangrattato in cui passarla? Il carrè di vitello, infatti, viene passato prima nell’uovo e poi nel pangrattato e l’operazione è necessaria per far sì che venga una cotoletta degna di questo nome. Poi, neanche stiamo a dirlo, la cotoletta va cotta in una padella e nappata col burro caldo. Fiocchi di sale a fine cottura e via la cotoletta è pronta.

Assicuratevi sempre che il pangrattato non sia vecchio, prima di usarlo. Sì, il pangrattato è una di quelle cose eterne della cucina, ma non resiste neanche quanto il sale o lo zucchero. A un certo putno invecchia ed è bene buttarlo via. Diamogli sei mesi (ben chiuso e conservato in luogo fresco.

La ricetta tipica: La vera, unica, inimitabile cotoletta alla milanese

Il pangrattato rende appetitosa ogni cosa, anche le frattaglie…

croccantino di cervella di vitello ricetta

Ceci n’est pas un cervello! Ma un meraviglioso piccolo e puffettissimo stecco impanato e fritto…a base di cervello. Ma chi resiste, così?

3. Involtini ripieni di pangrattato

cena-estiva-involtini-2

Spesso, per farcire un involtino di fesa di vitello e dargli un po’ di gusto in più senza dover cucinare altro, basta tostare il pangrattato a parte in una padella e aggiungervi dell’olio e del sale (se volete, potete aggiungere verdurine ed erbe aromatiche, come si fa con il formaggio dei poveri!). Dopodiché, non si dovrà fare altro che farcire le fette di vitello col pangrattato e arrotolarle su se stesse in modo da formare una sorta di rolatina. Quando le si taglierà a fettine il risultato sarà quello della foto, tutto gusto. Ecco la ricetta per preparare le fettine di vitello imbottite!

4. Involtini impanati con il pangrattato

Involtino di vitello al profumo di primavera
Involtino di fesa

Ricetta velocissima, per fare gli involtini panati (passati nel pagrattato), vi basta chiudere delle fette di fesa di vitello su loro stesse con del formaggio grattugiato dentro. Poi, basterà passarle nel pagrattato e cuocerle subito in padella con un poco di olio. Non serve friggerle, resteranno piuttosto leggere e saranno saporite e gustose.

Alice Bignardi
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi