Riscopriamo la Cucina Milanese Contemporanea con Cesare Battisti

Non si parla mai molto di cucina milanese, o meglio non se ne parla mai come si dovrebbe. La cucina tipica milanese spesso viene riassunta con una cotoletta ben fatta oppure un risotto, quello che i bambini chiamano affettuosamente risotto giallo. O ancora con la parentesi invernale della cassoeula. Ci voleva un grande chef per raccontarci bene cos’è in realtà la cucina milanese contemporanea, e come oggi sia necessario riscoprirne le tradizioni e i sapori. Quello chef non poteva essere altro che Cesare Battisti, il mago di risotti, verdure e cotoletta, lui che dalla cucina del Ratanà ci ha insegnato che senza i suoi mondeghili non possiamo sopravvivere a lungo (e infatti ora ve li consegna anche a casa).

Leggi anche:

5 posti dove mangiare a Milano un ossobuco strepitoso

Dove mangiare quinto quarto a Milano

5 posti dove mangiare la migliore cotoletta di Milano

Tutta la cucina tipica milanese: attenzione a non leccare le pagine

costoletta di vitello2

Ci hanno lavorato a lungo Cesare e Gabriele Zanatta, e il risultato è un libro davvero elegante, con ricette spiegate alla perfezione, illustrazioni e bellissime fotografie che già fanno venire l’acquolina in bocca. La prefazione del libro, che è una vera e propria food immersion nella vita gastronomica della città, è del Sindaco Beppe Sala, perchè Milano è cultura, vita, affari, ma anche tavola, cibo e storia. Si parla anche di futuro e innovazione, a partire dal titolo. È proprio la parola “contemporanea” a portarci sulla strada giusta. Le ricette, gli ingredienti sono uguali a quelli di una volta, sono le tecniche di cucina a trasformare un piatto e renderlo attuale. Si è lavorato per sottrazione: meno grassi e ricette più semplici perchè possano essere preparate facilmente anche a casa.

Il quinto quarto tira fuori la lingua

lingua di vitello piemontese

Nel libro si trovano 73 ricette divise in 13 temi: dalla polenta, al pesce, al maiale (perchè che cucina milanese sarebbe senza cassouela). Un capitolo importante è dedicato alla tradizione del quinto quarto, quel lato della cucina milanese che viene dalla vita contadina, dalle ricette di recupero. Prendiamo per esempio la trippa, che qui si chiama busecca.

cucina-milanese-tipica

Per prepararla serve il foiolo, la parte più magra della trippa che è caratterizzata dalla sua forma a piccole pieghe. Viene cucinata con fagioli, cavolo, pomodoro, sedano e carote. Una volta si preparava in occasione delle festività o durante le fiere di paese. Anche la lingua è una colonna portante della cucina di Milano, da mangiare rigorosamente con la salsa verde.

Il vitello nella cucina milanese

costoletta di vitello1

Il vitello è una delle fondamenta della cucina milanese, i suoi piatti più conosciuti e importanti non potrebbero esistere senza vitello. Prendiamo per esempio la costoletta alla milanese, preparata rigorosamente con il carrè con l’osso, panata e fritta nel burro chiarificato. Con Cesare ne avevamo già parlato qui, la sua costoletta è leggenda. Ma anche il risotto con l’ossobuco ha bisogno del vitello.

ossobuco alla milanese si Cesare Battistia-min

Gli ossibuchi migliori sono quelli che vengono tagliati a metà del muscolo, dove è più ricco di midollo. Chiedete sempre quelli posteriori, hanno una carne tenera e meno nervosa. Ossobuco così favoloso che Cesare usa anche per farcire gli arancini. Ritroviamo il vitello anche nei mondeghili, polpette di carne incredibilmente saporite che vengono preparate con la carne del lesso. La cucina milanese è ufficialmente pronta a tornare alla ribalta, mettiamo per un attimo da parte sushi e pokè (tranne quello lombardo), e riproviamo il gusto degli ingredienti del territorio e delle ricette di una volta.

Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top

    Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi