Carne e frutta, abbinamenti che funzionano

Carne e frutta, quali sono gli abbinamenti che funzionano meglio? Accoppiate così particolari ce ne sono molte di più di quante ne possiamo immaginare. Con frutta esotica e non, la carne di vitello acquista una nota di gusto in più, anche senza bisogno di cotture invasive o di aggiunte consistenti di grassi come olio o burro. La parola d’ordine, più spesso di altre volte, è contrasto; ma resterete stupiti nel leggere quando non è così.

Ecco tante idee sfiziose per abbinare la carne alla frutta.

Pesche e cotolette di vitello

Ecco, avevamo appena finito di dire che non servivano grassi in aggiunta alla carne che ci ritroviamo a parlare di cotolette. Che poi, lo sapete che la vera cotoletta è fatta col carrè di vitello, vero? Insomma, se sotto alla cotoletta preparate un letto di rucola, come fanno i milanesi che ve la portano al tavolo e accanto ci aggiungete delle fettini sottili di pesca, sentirete il gusto dolce della frutta sciogliersi sul boccone caldo di cotoletta cotta nel burro e salata e sentirete un bellissimo contrasto di sapori e consistenze.

Rolatine di vitello e fichi d’India

rolatina-cicoria-fico-india

Involtini mania, è una cosa che prende tutti, a un certo punto. Se poi li presenti in forma di tapas e puoi mangiarli in un sol boccone, sono ancora più sfiziosi. La funzione della frutta, in questo piatto di carne, è semplicemente quella di rinfrescare senza invadere il palato. Il fico d’India, infatti, ha una polpa morbida e dal sapore davvero delicato. In questo secondo di carne semplicemente alleggerisce i sapori del formaggio, della cicoria, dei ravanelli, del cavolo rosso e della carne, tutti molto forti e in contrasto tra loro. Diciamo che il fico d’India fa da cuscinetto.

Qui la ricetta completa delle rolatine di vitello con cicoria e fichi d’India.

Le mele: a fette o in salsa

Le mele sembrano un frutto innocente e, invece, come ben sappiamo, sono tutto tranne. Il loro sapore, di per sé così blando si rivela invece di grande impatto all’interno di una ricetta.

Ad esempio, nella ricetta della pasta con bocconcini di vitello, cipolla e mele, le mele hanno la funzione di confondere l’occhio e alleggerire lo stomaco. La prima perché le mele sembrano pesanti patate lesse e invece si rivelano freschissimi bocconi dolci e salati. La seconda perché tra pasta e cipolle, il piatto è di per sé già una bella mazzata per palato e stomaco, che però si alleggerisce subito nel momento in cui aggiungi un sapore fresco e leggero al piatto. Anche il patè di fegato si giova delle mele, soprattutto della loro acidità, che smorza il sapore del fegato e si adagia sul suo gusto già dolciastro. Il carpaccio con le fettine di mela fresca è semplicemente un piatto semplice, magro e adatto a tutti, soprattutto per chi prepara un pranzo veloce ma nutriente e proteico.

Fesa di vitello impanata e melograno

Involtino di vitello al profumo di primavera
Involtino di fesa

Come il fico d’India, il melograno ha una funzione cuscinetto. Più che rinfrescare, annulla, alleggerisce col suo sapore quasi neutro. L’unica differena col fico d’India è che il melograno ha una consistenza più particolare, perché con quei chicci lisci e sodi genera tante piccole esplosioni nella bocca di chi li mangia.

Qui si trova la ricetta completa dell’involtino panato con melograno.

Alice Bignardi
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi