4 ristoranti nuovi da provare a Milano

Oggi vesto i panni di Alessandro Borghese, anche se sono molto più bella, e andare alla ricerca di 4 ristoranti nuovi a Milano. Milano vive un Rinascimento globale: dalla cultura, all’architettura e ovviamente al cibo. La città pullula di ristoranti storici e le nuove aperture non mancano mai. Si potrebbe fare un post così ogni mese per le saracinesche che si aprono ogni giorno. Ma vediamo insieme quali sono i 4 ristoranti nuovi da provare a Milano e cosa mangiare, in un’estate che si preannuncia caldissima.

Leggi anche:

Dove mangiare il quinto quarto a Milano

5 posti dove mangiare la miglior carne alla griglia di Milano

5 hamburger che dovete assolutamente mangiare se siete a Milano

Benessere ed eleganza da Plato Chic Superfood

nuovi-ristoranti-Milano-Plato-chic-superfood-

Un ambiente raffinato che ti avvolge con tutte le sfumature del celeste e del blu, una carta da parati con una ciano dell’Arco della Pace sullo sfondo, per non dimenticare mai dove siamo. Tra i ristoranti nuovi a Milano c’è Plato Chic Superfood, che ci accoglie con un ambiente che infonde serenità, elegante ma senza arroganza. Alla fine è tutto racchiuso nel nome del locale: i superfood sono il leitmotiv di tutto il menù. Ingredienti stagionali, benessere e attenzione anche all’impiattamento, perchè dopo il gusto bisogna colpire anche l’occhio. Plato è un richiamo a Platone e alla sua filosofia del bene come armonia e verità.

nuovi-ristoranti-Milano-Platp-Chic-Superfood-1
Foto di Cucina e Vini Rivista

Ma cosa si mangia da Plato Chic Superfood? Tagliatelle e tartare per esempio, delle tagliatelle di moringa con broccolo crudo, tartare e polvere di pizzaiola. E se siamo a Milano non può mancare la classica costoletta di vitello, che qui è una Super Cotoletta cotta nel burro chiarificato e ripassata in forno con semi di lino, insieme a un contorno di patate viola, rucola e pomodorini. Da provare anche la Super Carbonara a pranzo e l’uovo 62/60 con spaghetti di verdure.

Plato Chic Superfood – Via Cesare Battisti 6

Plato Chic Superfood Chiosco – Via D’Annunzio, Darsena

Gennaro Esposito arriva in città, apre IT Milano

nuovi-ristoranti-Milano-IT-Milano

Il nome di questo locale devo dire che non mi ha ancora convinto, sarà perchè sono una ragazza semplice e IT per me significa solo una cosa: un pagliaccio killer di bambini. L’unico pagliaccio inquietante che troverete qui è in un quadro appeso al muro. E forse in qualche avventore. Ma superato lo scoglio nome , che poi è un problema soltanto per me, un Gennaro Esposito tra i ristoranti nuovi a Milano serviva, in questa città dove di Partenopeo abbiamo soltanto la pizza. Siamo in Brera, in via dei Fiori Chiari, da fuori si capisce che siamo di fronte a un ristorante soltanto perchè c’è il menù. Sembra più la sala da pranzo del Titanic, o un gentlemen’s club.

nuovi-ristoranti-Milano-IT-Milano-1

Quella di Esposito è solo una supervisione, in cucina ci sono due giovanotti, Aldo Ritrovato e Adriano Rausa. Non è un locale umile, il prezzo medio di un cocktail è intorno ai 20 euro che anche per Milano rientra nella fascia alta. Il posto è molto grande: c’è un bar, un ristorante, un bistrot e una lounge. Nel menù specialità italiane cucinate con professionalità: il pesce bandiera, l’insalata di aragosta e barbabietola e persino la minestra di pasta, il comfort food che diventa elegante. È d’obbligo finire la cena con il babà con le fragole.

IT Milano Restaurant – Via Fiori Chiari 32

GUD, il format non format

nuovi-ristoranti-Milano-Gud-Milano

GUD ha aperto a Milano un anno fa con un chiosco nella zona di City Life. Un oasi tra i grattacieli dove bere centrifughe naturali, un bicchiere di Gud & Tonic insieme a una Cirashi bowl all’italiana, come la Sea-ciliano con riso rosso integrale, gamberi, pesto di pomodori secchi, mozzarella di bufala, capperi, basilico e zest di limone. Ma trovate anche focacce gourmet e insalata da mangiare all’ombra degli Orti Fioriti. Nel locale in Darsena la proposta si arricchisce con il fish and chips, da mangiare in riva al Naviglio con una birra fresca e uno sguardo alla movida. Mentre in via Eustachi GUD diventa un bar di quartiere.

nuovi-ristoranti-Milano-Gud-Milano-1

A questi locali si aggiungono 2 nuova aperture in quest’estate 2019: GUD in Stazione Centrale e la GUD Beach, un chiosco sulla costa est dell’Idroscalo, il mare milanese. In Stazione Centrale potete provare anche l’Aperitivo Fuori Binario, tutte le sere dalle 17.30 alle 21.00, 2 birre e 1 focaccia gourmet a 7,90. Una sosta perfetta per i viaggiatori, ma anche per chi vuole andare alla ricerca di tutti i segreti della Stazione Centrale. GUD Vibes per tutti i gusti.

GūD Centrale – Piazza Luigi di Savoia, 1/15

GūD Beach – Via Circonvallazione Est, 19

Clotilde Bistrot, tra piatti della tradizione e ingredienti eccellenti

nuovi-ristoranti-Milano-clotilde-bistrot-1

Eh niente, il blu nei ristoranti va un casino quest’anno. Anche Clotilde Bistrot adotta le sfumatura celesti per la sua bellissima location nella Nuova Milano, quella di via Galileo Galilei e di Porta Nuova. Un bistrot, nuova formula casual chic molto amata in città, ricercato ma semplice, con una carta dei vini notevole e una cucina da provare. Colazione, pranzo e cena, potete capitare da Clotilde quando volete, sedervi e mangiare. Il menù segnala i piatti dividendoli tra vegetariani, di ispirazione storica, di identità regionale o gourmet. Tramezzini, centrifughe, tè, e addirittura la colazione salata per chi arriva la mattina con una voglia di uova strapazzate, bacon e pomodoro. A pranzo da provare gli spaghetti al pomodoro ciliegino e burrata e il mitico vitello tonnato, di cui non vi parlavo da tempo, con sedano croccante e fiori di cappero. Ma anche insalatone, panini e hamburger gourmet.

nuovi-ristoranti-Milano-clotilde-bistrot

A cena si apre la sezione piatti della tradizione, la milanesità condensata in un menù:

Ma anche ravioli cacio e pepe mantecati con burro di malga, filetto con erbette saltate, creme fraÎche e pepe rosa e finire con del prosecco alle fragole con frutta fresca. E c’è anche il brunch.

Clotilde Bistrot – Via Galileo Galilei 2

Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi