Panino con la cotoletta: la ricetta classica

panino con la cotoletta

Il panino con la cotoletta è il grande classico del panino italiano, street food per eccellenza protagonista dei picnic di primavera e dei pranzi al mare sotto l’ombrellone. Il panino con la cotoletta però è anche molto di più perché dalla ricetta classica pane e cotoletta e magari una foglia d’insalata si può spaziare a contaminazioni che parlano dei vari prodotti tipici d’Italia ma che strizzano l’occhio anche a qualche ingrediente esotico.

panino con cotoletta

E visto che sta per cominciare la bella stagione perché non approfondire questo argomento ed arricchire così il nostro bagaglio anche in tema di panini e picnic? Magari per Pasquetta…
Ne abbiamo parlato con il nostro amico chef Stefano de Gregorio che ha acconsentito con un po’ di fantasia e qualche ingrediente improvvisato in cucina, facile da reperire, a regalarci cinque ricette di panini con la cotoletta.

Come fare la cotoletta: consigli utili

Quando si parla di cotoletta, la tradizione prevede rigorosamente l’uso della carne di vitello: due ottimi tagli tra cui scegliere possono essere la fesa o il nodino. Allora il procedimento “doc” per una vera cotoletta alla milanese lo trovate seguendo i consigli Davide Paolini o guardando la videoricetta con Federico Quaranta e Stefano De Gregorio. Se invece vi sentite ispirati, provate anche la personalissima versione di Nicola Batavia. Possiamo aggiungere qualche consiglio estemporaneo “rubato” a Stefano mentre cucinava: la cotoletta ad esempio va fritta nel burro, in particolare il burro chiarificato. Durante la cottura, se si scurisce troppo potete aggiungerne altro mentre la friggete.

Per fare in modo che venga dorata in modo uniforme sia sopra che sotto, potete, mentre state cuocendo, versare il liquido del burro fuso durante la cottura anche nella parte superiore della bistecca aiutandovi con un cucchiaio un po’ di volte, oltre a girare la cotoletta circa un paio di volte per farla cuocere in modo uniforme.

Una volta pronta, mettetela qualche minuto in un piatto ricoperto con carta assorbente o carta paglia per assorbire eventuali residui d’unto. Vi accorgerete però che più burro avete usato per la cottura meno il risultato finale della cotoletta sarà “untuoso”, ma ben fritto e asciutto in ogni sua parte, dorato, di un bel colore chiaro.

panino con la cotoletta

Il panino con la cotoletta classico: ricetta

Il primo panino con la cotoletta di cui vi parliamo in questa serie di post che ci accompagnerà fino a primavera (vogliamo terminare le puntate prima di Pasquetta, in modo che possiate portare con voi la vostra versione preferita durante le prime gite all’aperto) è la versione classica quella da mettere nel cestino del picnic o da portarsi come schiscetta al lavoro. Ottimo con un buon bicchiere di birra fresca o con un rosso morbido, anche un Lambrusco.

panino con la cotoletta

La ricetta classica del panino con la cotoletta è semplicissima: una bella cotoletta, qualche foglia di insalata (lattuga o iceberg), qualche fetta tagliata sottile di pomodoro. Il tutto, rinchiuso tra due belle fette di pane casereccio. Non abbiate paura di chiedere al panettiere del pane adatto proprio per fare questo tipo di panino, perché saprà consigliarvi sulle consistenze e sulla forma migliore. Il panino con la cotoletta è buonissimo perché questo tipo di bistecca è ottimo anche se gustato freddo.

Il tocco super goloso? Qualcuno non sa resistere a una bella spruzzata di maionese. Una bomba! Provare per credere.

Da non perdere nemmeno le altre versioni del panino con la cotoletta di Stefano De Gregorio. C’è il dolceamaro con mortadelle e puntarelle, poi il Globetrotter con bagel e salsa tzatziki, il CotoBurger che altro non è che un panino con la cotoletta che si crede un hamburger.

Una gustosa alternativa al panino con la cotoletta è il pastrami. Una ricetta rivisitata da Chef Deg, che prende un classico newyorkese e lo porta a Milano.

Al.Fa
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Potrebbero interessarti anche...

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi