Food Pairing: 5 cocktail estivi e rispettivi abbinamenti

Mai provato ad abbinare cocktail e piatti di carne? Sono sempre di più i locali che anche in Italia propongono il food pairing, ovvero una lista ben nutrita di cocktail e rispettivi abbinamenti ai cibi con i quali pasteggiare (food pairing indica l’associazione tra cibi con la stessa composizione molecolare e aromatica). Pizza e cocktail, per esempio, è un connubio che inizia a trovarsi spesso a Milano.

E allora visto che l’estate è spesso sinonimo di amici, grigliate, sagre e occasioni conviviali, proviamo a brindare con Spritz, Gin Tonic, Moscow Mule & co: anzi ancora meglio, impariamo a orientarci nel food pairing e ad abbinare i più classici cocktail estivi ai piatti di carne, in un connubio di sapori e profumi inaspettato ma che riserva molte sorprese positive.

cocktail-abbinamento-cibo

Negli Stati Uniti lo fanno da sempre: quante volte nei film vediamo le persone accomodarsi al tavolo di un ristorante e ordinare subito un cocktail? Certo in Italia abbiamo una tradizione vinicola tale che per ogni piatto siamo spontaneamente portati a ordinare ottimi vini bianchi, rossi o rosé.

Per una volta, però, proviamo a sperimentare e lasciamoci andare sulle note di gin, rum, menta, lime e ghiaccio.

Spritz per l’aperitivo

cocktail-abbinamento-cibo

Lo Spritz è uno dei cocktail italiani più amati per l’aperitivo: la ricetta veneta prevede che sia preparato con Prosecco, bitter e acqua frizzante, con la variante Aperol Spritz a base ovviamente di Aperol e soda o seltz a sostituire l’acqua frizzante (c’è anche la versione con Campari al posto dell’Aperol).

Abbinamenti: essendo veneto, provate a servirlo come in cicchetteria con queste ricette perfette per l’aperitivo! Perfetto anche con la polpetta tonnata, un finger food da aperitivo facile e sfizioso o con delle polpettine di vitello con salsa allo yogurt.

Moscow mule e pasta fredda

cocktail-abbinamento-cibo

Vodka, lime e giner beer, serviti nella classica tazza di rame: ecco la ricetta del Moscow Mule, un cocktail particolarmente estivo e leggero che sta bene con tutto.

Negli ultimi anni va molto di moda ma in realtà questo cocktail ha una lunga storia: fu inventato negli anni’40 a New York, dall’incontro tra un imprenditore che voleva lanciare la sua ginger beer e un distributore della vodka Smirnoff che non riusciva a piazzare il suo prodotto negli Stati Uniti. Il resto è storia.

Abbinamenti: è il classico cocktail versatile che piace a tutti, quindi funziona come un jolly. Provatelo con una pasta fredda, per trasformare un piatto anti-spreco in un piccolo momento di piacere, con le farfalle con piselli e ragù freddo, con la pasta al tonno oppure con la pasta con straccetti, pomodori e tonno.

Gin tonic per la grigliata

cocktail-abbinamento-cibo

Avreste mai pensato di bere gin tonic durante una grigliata? Scommetto di no.

Allora provateci: il gin tonic si prepara con gin, un liquore ottenuto dalla macerazione di erbe, spezie, radici e bacche (i botanicals). Tra queste non possono mai mancare le bacche di ginepro: sapete quanto è buono il ginepro con la carne?

Ma non è l’unico motivo: nel Gin Tonic c’è sempre acqua tonica, ghiaccio e una fettina di lime o di limone. Quest’ultimo aiuta a pulire il palato e a sgrassarlo.

Abbinamenti: con la sua ricetta semplice e perfetta, il Gin Tonic sta molto bene con le carni affumicate e grigliate. Provatelo con il vitello tonnato barbecue o gli spiedini di vitello al barbecue. E soprattutto non dimenticate il galateo della grigliata per chi organizza, chi è in vacanza e chi partecipa.

Hugo e rosticciata

cocktail-abbinamento-cibo

L’Hugo è il classico aperitivo servito in Trentino Alto Adige: leggero e poco alcolico, è molto rinfrescante perché è a base di Prosecco, sciroppo di fiori di sambuco, seltz e foglie di menta.

Grazie alla sua aromaticità, però, è in grado di contrastare la cucina altoatesina, fatta di sapori di montagna decisi e genuini, trovando quindi una sua dignità anche per accompagnare il pasto.

Abbinamenti: provatelo con la rosticciata di carne e patate, piatto tipico altoatesino a base di speck, patate, cipolle e carne.

Mojito e tacos

cocktail-abbinamento-cibo

Rum bianco, zucchero di canna, lime, foglie di menta e acqua frizzante o seltz: il Mojito è uno dei cocktail più iconici di sempre oltre che uno dei più richiesti al bancone del bar.

Nato a Cuba e indissolubilmente legato alla Bodeguita del Medio, il locale a L’Havana che se ne attribuisce la paternità, il Mojito è spesso associato alla figura di Ernest Hemingway, grazie soprattutto alla frase attribuita allo scrittore My mojito in La Bodeguita, My daiquiri in El Floridita. Tuttavia…a costo di sfatare un mito, dobbiamo dire che Hemingway preferiva il Daiquiri di El Floridita e che la frase sopracitata è apocrifa: insomma, potrebbe non essere mia stata pronunciata!

Abbinamenti: per una cena con gli amici, provate l’accoppiata mojito e tacos. Lo sappiamo, ci ringrazierete!

Oriana Davini
Giornalista specializzata in turismo con una passione per la cucina francese e i ramen giapponesi e una dipendenza conclamata per il gelato
https://lilimadeleine.com/

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi