Come si cucina lo stinco di vitello?

Come si cucina lo stinco di vitello? Ecco un articolo in cui vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere sullo stinco di vitello: il taglio e le sue caratteristiche, come cucinarlo e le ricette tipiche regionali.

Leggi anche: I tagli del vitello: tutti i consigli del macellaio.

Strano ma vero, lo stinco di vitello è considerato untaglio di carne di terza categoria. Chiamato anche geretto, lo stinco è uno di quei tagli – come la braciola o la bistecca – che si compongono di due parti: una di osso e una di carne (e grasso!). Esistono due tipi di stinco: quello anteriore e quello posteriore.

Cosa cucinare con lo stinco?

Il geretto posteriore è più tenero di quello anteriore ed è considerato anche più pregiato. Perché? Ha meno nervetti ed è più grosso di quello anteriore ed è perfetto da fare arrosto. Quello anteriore, più piccolo e più ricco di tessuto connettivo, resisterà meglio alle lunghe cotture e può essere usato per fare bolliti, stufati e brasati. Però, essendo queste cotture piuttosto lunghe, per far sì che i tessuti della carne si mantengano teneri, bisogna comunque ricordarsi di tenere una temperatura di cottura bassa e di bagnare la carne con un fondo adeguato.

Approfondisci: Che cos’è il fondo bruno e come si prepara?

L’osso dello stinco ha una succulenta particolarità: è ricchissimo di midollo osseo…ma ancora non l’avete capito?

Lo stinco di vitello tagliato a fettone spesse non è altro che il famoso ossobuco, il grande protagonista della ricetta milanese.

Tutte le ricette con lo stinco di vitello

Alice
Web Editor. Scopro l'Italia un ingrediente alla volta. Seguo gli chef in cucina e mi faccio raccontare tutti i loro segreti!

Potrebbero interessarti anche...

One thought on “Come si cucina lo stinco di vitello?

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi