Come pulire la bistecchiera in ghisa

Un buon pezzo di carne cotto sulla bistecchiera rovente, per pochi minuti – quelli giusti – e condito con sale ed erbe aromatiche: esiste qualcosa di più succulento? Probabilmente no.

Anche se dopo aver gustato il nostro piatto ci tocca la parte meno accattivante della faccenda: pulire la bistecchiera.

come-pulire-la-bistecchiera

Eh già, un conto è pulire la griglia dopo una grigliata, all’aperto e con gli strumenti adatti. Un altro, invece, è pulire e mantenere pulita la bistecchiera in ghisa o quella antiaderente che usiamo normalmente in casa, sul fornello.

La bistecchiera, infatti, è un’ottima alternativa alla griglia per cucinare carne, pesce e verdure grigliate senza dover per forza avere un giardino e dover accendere la carbonella. È perfetta per preparare un’ottima e morbida tagliata!

Tre regole valide per tutte le bistecchiere

Indipendentemente dal tipo di bistecchiera che avete a casa, ci sono alcune regole valide sempre:

  1. Non va mai messa in lavastoviglie
  2. Non va mai strofinata con spugne o spazzole metalliche
  3. Non va mai strofinata con coltelli o spatole per togliere grasso e incrostazioni

Leggi anche: Come fare una grigliata perfetta: 5 consigli per un ottimo bbq

Come pulire la bistecchiera in ghisa

pulire-la-bistecchiera

Partiamo dalla bistecchiera in ghisa: pesante, sicura, affidabile, non sbaglia un colpo. Ma per farla durare nel tempo e mantenerla efficiente, occorre sapere come trattarla.

Per pulire la bistecchiera in ghisa occorre eliminare il grasso in eccesso quando è ancora caldo (non nel lavandino, mi raccomando, quello è olio che andrebbe raccolto in un barattolo di vetro e smaltito negli appositi contenitori), passando anche un foglio di carta da cucina quando la piastra non è più rovente.

Aggiungiamo quindi del sale fino su tutta la bistecchiera. Ora possiamo agire in due modi: versare un bicchiere di acqua e rimettere tutto sul fuoco, in modo che grasso e incrostazioni si stacchino.

Oppure versare sul sale dell’acqua calda e pulire con una spazzola in nylon, per eliminare sporco e incrostazioni: nel caso, si può ripetere l’operazione.

Una volta pulita asciughiamola per bene: a questo punto, prima di metterla via, dovremmo ungerla con un po’ di olio e poi scaldarla nuovamente in forno, in modo da creare una pellicola protettiva che la rende antiaderente.

Come pulire la bistecchiera antiaderente

pulire-la-bistecchiera

Se invece abbiamo una bistecchiera antiaderente, ecco come pulirla al meglio.

Il primo passaggio è identico dobbiamo rimuovere il grasso in eccesso raccogliendolo nel solito barattolo di vetro per poi smaltirlo correttamente.

Ora procediamo con la pulizia mettendo all’interno della bistecchiera acqua calda e un goccio di detersivo per piatti: spazzoliamo delicatamente con una spugnetta o uno spazzolino (non troppo abrasivi). Se è molto sporca, possiamo riempirla d’acqua e rimetterla sul fornello, in modo che bollendo l’acqua stacchi lo strato di unto oppure possiamo lasciarla immersa in un catino di acqua calda per un’ora.

C’è chi suggerisce di usare un mix di acqua calda e aceto, dopo aver lavato la bistecchiera con acqua calda e detersivo per piatti, per togliere la patina di unto.

Cercate un’ottima ricetta per usare la bistecchiera? Provate:

Oriana Davini
Giornalista specializzata in turismo con una passione per la cucina francese e i ramen giapponesi e una dipendenza conclamata per il gelato
https://lilimadeleine.com/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi